Ritorno dalla guerra

Film in bianco e nero anni 50/60 che parla di un uomo che torna dopo poco tempo, forse 3 anni, al suo villaggio natale e nessuno lo riconosce. Non ricordo se fosse andato in guerra o al servizio militare ma quando torna sembrano passati molti anni tanto che nessuno sembra riconoscerlo. Ricordo di averlo visto su Rete 4 molti anno fa’, piu’ di 20…

Vi ringrazio in anticipo!

Questa voce è stata pubblicata in anni 50, anni 60, anni 70, Film dimenticato. Contrassegna il permalink.
RSS dei commenti a questa trama




  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    11 risposte a Ritorno dalla guerra

    1. avatar Castàlia scrive:

      Mi viene in mente “L’uomo senza nome (Mensch ohne Namen)”, ma è del 1932; basato sul romanzo “Il colonnello Chabert” di Honoré de Balzac

      https://it.wikipedia.org/wiki/L%27uomo_senza_nome_(film)

      Immagini relative alla filmografia dell’attore Werner Krauss. Guarda se quella intorno a 3:16 ti ricorda qualcosa.

      Castàlia bye

    2. avatar Giadi scrive:

      Ciao secondo me è il film ‘Sommersby’ … provo a lasciare il link del trailer.. smile https://www.youtube.com/watch?v=RwOYZNIuGJU

      • avatar Giadi scrive:

        Oops! Scusate oltre a non riuscire a mettere l’anteprima del trailer non ho tenuto conto che il film che si richiede è in bianco e nero anni 50/60 . Quello proposto da me è degli anni 90 a colori …. dash

      • avatar Castàlia scrive:

        Però è del 1993, come ho scritto, e a colori. Comunque è il remake di “Il ritorno di Martin Guerre (LE RETOUR DE MARTIN GUERRE)”, 1982. Castàlia bye

        • avatar Giadi scrive:

          shock Wow!! Non sapevo davvero che fosse un remake!! smile smile bye

          • avatar Castàlia scrive:

            Ciao, con MemoCinema si apprendono tante cose… tante cose…buone e anche cattive (soprattutto) Castàlia bye

            • avatar Giadi scrive:

              Scusa perchè soprattutto cattive??

              • avatar Castàlia scrive:

                Come definiresti gli strali offensivi, puro insulto all’intelligenza scagliati nel corso degli anni? Per me sono espressioni di un animo cattivo, non sono buone, quindi… apprendi dagli altri la cattiveria gratuita. La disponibilità verso gli altri, il dialogare serenamente, il dare una risposta a chi chiede (come in questo caso), scambiarsi una battuta, condividere un interesse, soddisfare una esigenza culturale, il confrontarsi…per me sono cose buone. In ogni comunità albergano entrambi gli aspetti. Sono stata chiara? Spero di sì. Castàlia bye

    3. avatar Marco scrive:

      Buon pomeriggio,

      Grazie a tutti per le risposte.

      In effetti potrebbe essere che il televisore della mia vecchia zia fosse ancora in bianco e nero all’epoca. Il film mi dava comunque l’idea si essere in bianco e nero…

      Comunque non riconosco il film tra quelli indicati, non mi sembra neanche che fosse in costume.

      Mannagia sto impazzendo!

      Se non esiste un film con questa trama cerchero’ di produrlo io!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *