Uomo con corpo “posseduto” tenta di suicidarsi con un rasoio

Ricordo pochissimo. Visto negli anni 80. Potrebbe essere un film o una puntata di “Ai confini della realtà” o simili. Un uomo solo in casa lotta disperatamente contro il proprio corpo che, come posseduto, tenta di commettere suicidio. Ricordo che ad un certo punto prende un rasoio e lentamente, davanti allo specchio, se lo porta alla gola cominciando a tagliare. Poi forse riesce ad opporsi e a gettarlo a terra. Grazie.

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in americano, anni 80, fantascienza, Film dimenticato, film tv, horror. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    3 risposte a Uomo con corpo “posseduto” tenta di suicidarsi con un rasoio

    1. avatar Etaine scrive:

      Se è degli anni 80 non mi viene in mente nulla, ma nel 2008 hanno fatto il film Mirror-Riflessi di paura che se non ricordo male c’era una scena simile o uguale. Inoltre è un remake del film sudcoreano Into the Mirror del 2003. Ti ho scritto questo, perché a me a volte capita che mi sbaglio con il periodo del film, se ti è inutile almeno ho provato ;)

    2. avatar Emilyfea scrive:

      E’ un episodio di “ai confini della realtà”. Parla di un uomo che odia le macchine e poi loro gli si rivoltano contro ( a thing about machines)

      • avatar Andrea scrive:

        Grazie per l’aiuto ma non è questo. Il rasoio non era elettrico: era la classica lama da barbiere. Nella scena l’uomo comincia a sgozzarsi ed è terrorizzato perché cosciente e non riesce ad opporsi alla forza che lo obbliga a farsi del male. Poi alla fine ci riesce e butta via la lama.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *