Un uomo vive ad una maggiore velocità della realtà

Un uomo, mi sembra interpretato da Alessandro Haber, vive gli ultimi istanti della sua vita da quando nel suo studio entra un rapinatore e gli spara. Ma poichè lui vive in modo accelerato in questi pochi istanti ha il tempo di ripercorrere parte della sua vita. Non mi ricordo bene che cosa, ma mi ricordo di questo lungo monologo mentre la pallottola, al ralenty, avanza inesorabilmente verso di lui.

Questa voce è stata pubblicata in anni 60, cortometraggio, Film dimenticato, italiano, surreale. Contrassegna il permalink.
RSS dei commenti a questa trama




  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *