Una donna disperata

Una donna viene lasciata dal marito per la sua amante e dovendo crescere due bambini da sola cade in depressione finché non ritrova la felicità con un musicista che abita nel suo palazzo

Questa voce è stata pubblicata in anni 2000-attuale, drammatico, Film dimenticato. Contrassegna il permalink.
RSS dei commenti a questa trama




  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    9 risposte a Una donna disperata

    1. avatar Guido scrive:

      È per caso un film con Julianne Moore ?

    2. avatar francesca scrive:

      ricordo un film con julia roberts……il musicista era il vicino di casa e lei aveva due figli…..Los Angeles: Erin Brockovich, segretaria precaria di uno studio legale e madre trentenne di tre figli, nubile dopo due divorzi, spinta da curiosità, intraprendenza e senso della giustizia, indaga sulla Pacific Gas and Electric Company, che ha contaminato le falde acquifere di Hinkley, una cittadina californiana, provocando tumori ai residenti.

    3. avatar Sonia scrive:

      …e poi Erin Brockovich non era depressa….e non viveva in un palazzo… bye

    4. avatar Castàlia scrive:

      Infatti, nella trama… è tutto chiaro diversamente. Castàlia bye

    5. avatar Martina scrive:

      Potrebbe essere “i Giorni dell’abbandono”, con Margherita Buy

    6. avatar Castàlia scrive:

      Aggiungo: nel film “I giorni dell’abbandono”, segnalato da Martina, Goran Bregovic, nella parte di Damian, è veramente un musicista, bosniaco. Sua, infatti, è la colonna sonora realizzata per “I giorni dell’abbandono”, 2005

      https://it.wikipedia.org/wiki/I_giorni_dell%27abbandono

      Associo a https://www.memocinema.com/?p=98110&cpage=1#comment-100292

      Ciao, Castàlia

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *