Ragazzo che scappa dai sicari dei genitori

C’era una famiglia composta dai genitori e un figlio sui vent’anni. Se non ricordo male il ragazzo era solo in casa perché i genitori gli avevano detto che erano in vacanza mentre, invece, erano in casa. Il padre faceva un lavoro “poco onesto” infatti dei sicari entrano in casa forzandola e iniziano a sparare ovunque e a mettere bombe, vengono uccisi i genitori invece il figlio riesce a scappare dalla sua ragazza o dalla vicina di casa. Dopo compare una signora (credo fosse una poliziotta o amica del padre) che fa entrare i ragazzi in macchina per portarli in salvo. Mentre scappano via con l’auto, la donna spiega la situazione ai ragazzi e gli dice che non devono farsi prendere ne intercettare, quindi per farli uscire dalla macchina in curva, rallenta e li va praticamente saltare già da una collina. Dopo di che i ragazzi vanno in ospedale perché a casa della bomba, lui era rimasto ferito (credo alla testa o al braccio) e quando si trova lí vede la TV che manda il servizio dell’esplosione di casa sua e dalle telecamere dell’ospedale che i sicari li hanno trovati, quindi cercano di scappare travestendosi da clown. Poi non ricordo altro ma era un film d’azione americano e la scena della sparatoria si svolge quasi del tutto di notte.

Questa voce è stata pubblicata in anni 2000-attuale, anni 2010, azione, Film dimenticato, poliziesco. Contrassegna il permalink.
RSS dei commenti a questa trama




  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    2 risposte a Ragazzo che scappa dai sicari dei genitori

    1. avatar Lomba74 scrive:

      Ciao,
      potrebbe essere
      Abduction -- Riprenditi la tua vita?

    2. avatar nya74 scrive:

      Anche a me ricorda “Abduction”

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *