Film anni ’40: gruppo teatrale italiano di spettacoli registrati dal vivo

Tra il ’43 ed il ’45, un gruppo teatrale in un preciso teatro italiano faceva degli spettacoli teatrali dal vivo che venivano registrati. Tra le cose che ricordo è che è stato creato questo gruppo teatrale perché le produzioni cinematografiche erano poche visto la guerra. Aveva un nome come “Teatro ’45” o qualcosa di simile.

Una delle poche scene che ricordo, nel finale di uno di questi spettacoli: un uomo è di fronte a due specchi ed inizia a parlare come se avesse di fronte altre due persone distinte ed inizia a fare riflessioni filosofiche. Spezzone trasmesso su Rai Tre un sabato nel 2015 o 2016, in uno specifico slot prima di mezzogiorno dedicato a vecchie produzioni dimenticate.

Questa voce è stata pubblicata in a puntate, anni 40, bianco e nero, Film dimenticato, italiano, sperimentale. Contrassegna il permalink.
RSS dei commenti a questa trama




  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    3 risposte a Film anni ’40: gruppo teatrale italiano di spettacoli registrati dal vivo

    1. avatar superfrup scrive:

      Ho cercato in lungo ed in largo ma ho trovato poco.
      Forse il “Teatro” non esiste ed il legame con uno spettacolo dal vivo è solo un ricordo sbagliato.
      Penso comunque che il film faccia parte di qualcosa di simile alle produzioni dell’Istituto Luce degli anni ’40, quindi girato in una situazione molto particolare.

      Comunque la scena dell’uomo molto alto e vestito di nero, davanti agli specchi è simile a quella di Charlie Chaplin nel film muto “Il Circo”: https://3.bp.blogspot.com/-CYksJvoUeK0/VJ80muefYXI/AAAAAAAAI_0/hfmmmUYDJ_k/s1600/Circus.jpeg

    2. avatar superfrup scrive:

      l’origine dell’effetto a specchio, son quasi sicuro sia stato copiato dalla scena de “La signora di Shanghai” di Orson Welles

      https://www.youtube.com/watch?v=OVkzghEairA

      ora ci vorrebbe qualcuno che riconosca la stessa scena ma di un film girato in Italia negli stessi anni (senza sparatoria, ma con musiche sempre inquietanti).

      Grazie

    3. avatar superfrup scrive:

      Ho continuato le ricerche:
      -- è quasi certezza che il film sia stato girato al Cinevillaggio di Venezia tra il 1943 ed il 1945 https://it.wikipedia.org/wiki/Cinevillaggio
      -- distribuito/prodotto forse dalla CINES
      -- trasmesso nell’estate del 2014

      sarebbe davvero bello trovare una lista completa dei film girati al Cinevillaggio in quegli anni, non furono molti e sarebbe quasi possibile controllarli tutti (tranne alcuni introvabili).

      La scena è assimilabile a questa: https://img.buzzfeed.com/buzzfeed-static/static/2013-10/enhanced/webdr05/28/14/enhanced-buzz-17901-1382985229-34.jpg
      dove però si vede l’intero busto di un uomo in giacca e cravatta e ci sono vari tendaggi (simile ad un teatro).

      Grazie per ogni contributo!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *