Film di spionaggio ambientato in Marocco

Film di spionaggio in bianco e nero. Nella scena iniziale una spia (del kgb forse?) è rinchiusa in una stanza e sta aspettando rinforzi (chiamando al telefono), barricato dentro dato che fuori i nemici lo aspettano con la pistola puntata, dopo un po’ arriva il compare a salvarlo ma si rivela un doppiogiochista e mettendosi una maschera uccide il tizio con una capsula che emana cianuro sotto forma di fumo.
Dopodiché l’ambientazione si sposta in Marocco e due agenti (uno dei due attori protagonisti è calvo e basso) vanno a trovare un moribondo tutto bendato (forse per spillargli informazioni), poi piazzano un chip in una macchina, e la seguono con un radar nella macchina loro, attraversando il deserto, il radar li porta ad una scogliera e si accorgono che la macchina col chip è in burrone, il protagonista (quello calvo) si tuffa in mare e riprende il chip dalla macchina affondata. Il finale si svolge all’interno di un sottomarino pilotato dai cattivi, lui vuole fermarli ma viene preso in ostaggio da loro.
Il protagonista mi è rimasto in mente perchè l’attore scelto per la parte non aveva proprio il “phisique du role” per fare la spia alla James Bond.
Se non sbaglio le vicende in Marocco si ambientavano a Casablanca.

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in Film dimenticato, spy story. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *