Cartone animato in cui un pesce si trasforma in scarpette gialle!

Negli anni 90 vidi un cartone animato che sembrava una versione di Cenerentola in cui un pesce si trasforma in scarpette gialle, che venivano indossate da una povera fanciulla (amica del pesce!) che si ritrovava così vestita con un elegante abito giallo!

Questa voce è stata pubblicata in animazione, anni 90, Film dimenticato, serie animata. Contrassegna il permalink.
RSS dei commenti a questa trama




  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    5 risposte a Cartone animato in cui un pesce si trasforma in scarpette gialle!

    1. avatar Castàlia scrive:

      La versione più famosa di Cenerentola è senza dubbio quella di Charles Perrault, cui si ispirò più o meno liberamente Walt Disney. Però Cenerentola non ha confini geografici e la sua storia ha radici antichissime: probabilmente una delle prime versioni era nota nell’antica Cina; secondo me tu hai visto un cartone che si ispira alla versione cinese di Cenerentola, in cui la fanciulla viene aiutata da un pesce e al posto della scarpetta di cristallo lei perde un sandalo dorato…

      Guarda a partire da 10:06… il pesce si trasforma in un paio di scarpette…

      Ciao, Castàlia.

    2. avatar Nya74 scrive:

      Ciao, io credo che tu abbia visto un cartone che si rifaceva alla fiaba russa: “La scarpetta d’oro” o “La pantofola d’oro”… non riesco a trovare dei video ancora… ma ti metto questo link:
      http://www.libera-mente.net/blog/2011/03/23/fiabe-la-scarpetta-doro-di-aleksandr-nikolaevic-afanasev/

    3. avatar cl_s scrive:

      Ti ringrazio molto, ma direi che non neanche questo! Ciao!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *