ipocrisia di una cittadina americana anni 1940-1950 – Risolto

Sono sicura che sia un film abbastanza famoso, ma non avendo attori celebri non riesco a risalire al titolo. Il film è ambientato in una cittadina di provincia americana prima e dopo la Seconda guerra mondiale.
– Una studentessa sogna di diventare giornalista. Sua madre è ossessionata dall’idea che possa incontrare un uomo e rimanere incinta e la rimprovera continuamente con allusioni neanche tanto velate. I loro litigi sono sempre più furiosi, finché la ragazza scopre che sua madre non era vedova, come le aveva detto, ma l’aveva avuta senza essere sposata e aveva mentito a tutto il paese.
– Questa studentessa ha un migliore amico, che a tutti sembra lo scemo del villaggio e che ha una madre possessiva e gelosa che gli chiede dichiarazioni d’amore filiale tutti i giorni. Durante la guerra diventerà un eroe dell’aviazione.
– Sempre questa studentessa ha un’amica fidanzata, che vive in un tugurio con un patrigno alcolizzato che la violenta. La madre della ragazza assiste a tutta la scena e qualche ora dopo si impicca. La giovane va dal medico del paese chiedendo di abortire, lui la rimprovera perché non è stata attenta, e lei risponde indignata che è una brava ragazza mentre il padre del bambino è il suo patrigno. Il medico riesce a ottenere dal patrigno una confessione scritta e gli fa lasciare la città.
– Sempre questa studentessa adora la sua vecchia professoressa, che vorrebbe diventare preside e invece si vede preferire dal consiglio di amministrazione della scuola un giovane professore venuto da fuori, il quale è così bravo da convincere il CdA a pagarlo il doppio di quanto gli avevano proposto (ricordo uno scambio come “la scuola non produce niente” “la scuola produce idee”). La vecchia professoressa è delusissima e mortificata e raccomanda alla sua studentessa di non aspettare di vedersi riconosciuti i suoi meriti ma di prendersi quello che vuole nella vita.
– L’epilogo del film è che il patrigno stupratore torna in città e viene ucciso dalla sua figliastra. Durante il processo il medico la difende tirando fuori la confessione del patrigno e fa un’autocritica in cui dice che la loro città è così pessima che tutti i giovani migliori cercano di scappare.

Questa voce è stata pubblicata in adolescenziale, americano, anni 50, anni 60, drammatico, Film dimenticato, psicologico, sociologico, titolo scoperto. Contrassegna il permalink.
RSS dei commenti a questa trama



  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    3 risposte a ipocrisia di una cittadina americana anni 1940-1950 – Risolto

    1. avatar Barbara C. scrive:

      Si dovrebbe trattare de “I peccatori di Peyton” (Peyton Place) del 1957 con Lana Turner.
      https://www.comingsoon.it/film/i-peccatori-di-peyton/18090/scheda/

      Ha avuto un seguito ufficiale: “Ritorno a Peyton Place” (Return to Peyton Place) del 1961.
      https://www.comingsoon.it/film/ritorno-a-peyton-place/20747/scheda/
      Ciao,
      Barbara

    2. avatar Close The Door scrive:

      Ma che bello !! Grazie, avrei potuto cercarlo per mesi laugh

    Rispondi a Barbara C. Annulla risposta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *