Ragazza bellissima e bionda scambiata per una strega e uccisa da folla inferocita – Risolto

Un film visto una trentina di anni fa, probabilmente in bianco e nero dove una ragazza bellissima, bionda e mi pare muta e inseguita da paesani inferociti che sono convinti che lei sia una strega.
La povera ragazza morirà  colpita da un sasso alla tempia e cascherà  per terra morente.
Il film deve essere o scandinavo, forse tedesco o inglese e la produzione risale sicuramente agli anni 40/50, forse primi 60!

Questa voce è stata pubblicata in americano, anni 40, anni 50, anni 60, drammatico, Film dimenticato, finlandese, inglese, svedese, tedesco, titolo scoperto. Contrassegna il permalink.
RSS dei commenti a questa trama




  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    16 risposte a Ragazza bellissima e bionda scambiata per una strega e uccisa da folla inferocita – Risolto

    1. avatar Angelo scrive:

      La protagonista non è bionda, ma… hai provato a guardare “La bella maledetta” del 1932? Ma guarda anche “Manon delle sorgenti” del 1986…

    2. avatar eric scrive:

      Il cinema scandinavo ha trattato il tema della stregoneria fin dalle origini o quasi, dozzine di pellicole. Ma streghe bionde e bellissime non sono tante: potrebbe essere ‘La strega’, film francese del 1956 ambientato in Svezia con Marina Vlady. Due clip, la seconda col finale drammatico che hai descritto:
      rel="nofollow">uno e rel="nofollow">due

    3. avatar angela I scrive:

      Come trama, mi sembra più rispondente “La bella maledetta ” che è, se non erro, del 1932; di poco anteriore al periodo indicato nella richiesta. Comunque, potrebbe starci. Ciao,ciao, Angela I.

    4. avatar Anonimo scrive:

      Angela, no, non si tratta del film del 32′, perché come ho scritto qui un numeroso gruppo di persone ha inseguito questa ragazza e ha cominciato a lanciarle delle pietre, finché una l’ ha colpita sulla tempia.
      Le due trame ufficiali non corrispondono!
      Controllerò le trame dei film rimanenti, proposte da Angelo e eric.

    5. avatar SHADO scrive:

      UN grande grazie a eric, che ha individuato la trama!

      “La strega” (1954), di André Michel, è un film francese drammatico ambientato in una zona semiselvaggia della Svezia. Qui un ingegnere francese, trasferito temporaneamente per lavoro, conosce Ina, una ragazza che vive con la nonna nei boschi ed ha fama di strega. Innamorato di lei, l’uomo la chiede in sposa; quando la ragazza si reca al villaggio, viene aggredita come strega, picchiata e presa a sassate. Ina scappa; morirà  poco dopo nella foresta, sola e disperata.

      Possiamo aggiungere la magica parola “RISOLTO”

    6. avatar SHADO scrive:

      Un grazie magistrale ad eric che ha individuato la trama!

      Il film è “La strega” del 1954 e non del 1956 come scritto da più parti.

      Possiamo aggiungere quindi la magica parola “RISOLTO”.

    7. avatar Angelo scrive:

      Ok, eric mi ha battuto sul tempo, però devo dare ragione a lui, sulla data… “La strega” o “La sorciere” viene dato del 1956 anche su Vikipedia… Ciao!

    8. avatar SHADO scrive:

      Credo che su Wikipedia si siano sbagliati Angelo!

      In my movies e anche da altre fonti riportano l’ anno 1954! Leggi qui sotto, a questo indirizzo!

      http://www.mymovies.it/film/drammatici/?pagina=4&anno=1954

    9. avatar angela I scrive:

      La richiesta è di Shado, la risposta indirizzata ad Angela è di Anonimo. Ma se Shado si firma Anonimo i casi sono due: o è distratto o cade in contraddizione; comunque sia, così facendo spreca energie e non sale nella classifica dei messaggi. Dovrebbe optare. E’ solo un consiglio, non un appunto: per carità!!! Ciao, ciao, ciao, Angela I.

    10. avatar Angelo scrive:

      OK OK, l’importante è aver trovato il film… W PIONCHAN!!!!!
      P.S.: forse RISOLTO va messo senza le virgolette, perché a volte ci mette tanto tempo a risultare… e forse sono obbligatorie le maiuscole… boh… qualcuno ne sa di più?
      Per quanto riguarda l’anonimo, forse SHADO a volte scrive la mail ma si dimentica semplicemente di riempire il campo nome… no?

    11. avatar SHADO scrive:

      Sono io SHADO che talvolta mi succede di dimenticare di aggiungere il nome.
      D’ altronde mi pare che dal contenuto sia evidente cara Angela che si tratti della mia persona medesima senza dover avanzare tante ipotesi!
      Una distrazione per questo tipo di cose non mi pare la fine del mondo!
      E poi spiegami Angela cos’è questa storia dello spreco di energie e del non salire in classifica, perché forse mi è sfuggito qualche cosa?

      X Angelo Hai detto bene, è una mia disattenzione!
      Fatti vivo X ciò che sappiamo, grazie!

    12. avatar angela I scrive:

      Ma certo che non è la fine del mondo! Ciao, Angela I.

    13. avatar SHADO scrive:

      Almeno, lo spero…

    14. avatar angela I scrive:

      Guai se la speranza viene a mancare! Ho cercato di farmi insegnare come si inseriscono le emoticon per poi riferire; un ragazzino mi ha risposto: “Non è cosa tua”. Ma vedi tu questo impudente! Che vuoi farci: il mondo è dei giovani giovani. Ciao, ciao, Angela I.

    15. avatar jo scrive:

      le emoticon sono faccette. è una crasi di due parole di cui ora non ricordo la seconda, emotion e boh (wikipedia avrà  sicuramente una pagina molto bella e “spiegante” su cui avrò lavorato almeno 33 volte, chissà). rappresentano con segni grafici e di interpunzione dei visi che esprimono delle emozioni, x meglio spiegare il senso delle parole scritte, inclinati di 90a in senso antiorario rispetto al normale viso di una persona. il primo segno rappresenta gli occhi, generalmente un due punti (“:”) o un punto e virgola (“;”): questo secondo ha un occhio strizzato, (occhiolino)) per rappresentare un viso scherzoso.
      il secondo segno, alcune volte anche eliso, è in genere un trattino(“-“), e sta ad indicare il naso. poi viene la bocca, rappresentata da una parentesi tonda chiusa in caso di un sorriso o aperta in caso di un viso triste.
      in alcuni mondi “virtualmente evoluti” si tende a inclinare in senso orario il volto per indicare una persona mancina. ad esempio volto sorridente destrorso ; -- ) volto triste destrorso : -- ( volto sorridente mancino ( -- ; volto triste mancino ) -- :
      spero i segni non si tramutino in automatico in faccette o non li capirete. per riprodurli basta eliminare gli spazi nei terzetti

      ps scusate l’ot, mi sono lasciata trascinare dalla conversazione fuori dalla ricerca dei film

    16. avatar angela I scrive:

      Spiegazione brillante ed esaustiva. Grazie, anche a nome di tutti quelli meno aggiornati, in proposito, come me. Angela I.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *