Uomini armati assediano una palazzina

Il film è girato di notte e la prima scena che ricordo si svolge in un bar dove dei delinquenti tengono in ostaggio dei ragazzi più giovani di loro e li fanno stare con le ginocchia a terra mentre sono in attesa di un uomo più grande di età, da loro chiamato al telefono che dovrà arrivare per decidere la loro sorte. Una volta arrivato, quest’ultimo inizia a sparare alla tempia ad uno ad uno i ragazzi ma l’ultimo riesce a scappare e trovare rifugio in una palazzina li vicina, abitata da una ragazza in un appartamento e un uomo in un altro, comunicanti con uno specchio sopra il lavandino che permette l’accesso da una casa all’altra. A quel punto comincia l’assedio per catturare e uccidere il ragazzo e gli abitanti della palazzina che anche con armi di fortuna (tipo bomba carta piena di chiodi e biglie) venderanno cara la pelle. Il film è degli anni settanta o non oltre la metà degli 80. Il cattivo somiglia molto a Charles Bronson ma non credo sia lui. L’ho visto una sola volta ed avevo sui 12/13 anni ma mi è rimasto così impresso che dopo 30 anni ho voglia di rivederlo.

Questa voce è stata pubblicata in americano, anni 70, anni 80, drammatico, Film dimenticato. Contrassegna il permalink.
RSS dei commenti a questa trama




  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *