Macchina risucchia i sogni-Persone vagano con sguardo su monitor

Il film parla di un ipotetico futuro; l’ambiente è desolato, come dopo una guerra o un altro evento distruttivo. Regna il caos e l’isolamento, le persone cercano di sopravvivere in un mondo controllato da un “potere” superiore, e molti vagano senza meta, alienati, tenendo ognuno lo sguardo fisso su un piccolo monitor. I protagonisti, un uomo e una donna,discutono se andare o meno in un “centro” a farsi risucchiare da una macchina i sogni e i ricordi – che sono l’energia che alimenta il potere (forse in cambio di cibo o di qualcosa di vitale?). A chi dona i propri sogni e ricordi viene consegnato un piccolo monitor da cui non riescono più a staccare lo sguardo, avendo perso la coscienza di sè e la capacità di comunicare con gli altri.

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in anni 80, anni 90, fantapolitico, fantascienza, Film dimenticato, onirico, post apocalittico, sociologico, surreale. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    Una risposta a Macchina risucchia i sogni-Persone vagano con sguardo su monitor

    1. avatar edoardo scrive:

      sembra “Fino alla fine del mondo” del 1991

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *