Anziano, che si sente tradito, intona ritornello.

Non cerco propriamente un film e so bene di uscire dai canoni, ma richieste simili sono state sempre accettate dal sito. Giorni fa, un signore anziano del quartiere ripeteva questo ritornello, che più o meno era

…Questa volta la voglio ammazzare,
femmina traditora non ti credo più;
mi son comprato un mitragliatore,
perlomeno mi salvo l’onore:
ma lei è morta di raffreddore
femmina traditora, mi ha fregato ancora…

Molto orecchiabile e di facile apprendimento, come tante nostre canzoni di evasione, senza pretese. A qualcuno ricorda qualcosa? Se sì, mi potrebbe dire pure chi la cantava?
Io non ho trovato nulla, mi affido ai ricordi altrui. Grazie, Castàlia.

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in anni 60, anni 70, anni 80, canzone, Canzone dimenticata, Film dimenticato, italiano, musicale. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    114 risposte a Anziano, che si sente tradito, intona ritornello.

    1. avatar Castàlia scrive:

      Sollevo la richiesta. A qualcuno ricorda qualcosa? Assicuro che la canzoncina esiste. Forse è all’interno di qualche sketch. Vediamo se a qualcuno viene in mente un quid. Ciao, Castàlia.

    2. avatar Anonimo scrive:

      la cantava toni santagata…

    3. avatar Castàlia scrive:

      Al simpaticissimo e bravissimo Tony Santagata avevo pensato pure io, ma questo non soddisfa la mia curiosità. Con molta sincerità ti dico che vorrei rintracciare il testo o la tramissione in cui la canta, insomma vorrei saperne di più. Lascio in sospeso, vediamo se arrivano altri contributi. Ciao, Castàlia.

    4. avatar alfonso scrive:

      Ma e’ sicuro che la cantava toni santagata?

    5. avatar alfonso scrive:

      Ciao Castàlia, purtroppo non sono riuscito a trovare niente, questa canzone mi incuriosisce molto, sono giorni che la cerco su internet, ma senza risultati.per questo ho chiesto se la cantava toni santagata, almeno era un punto da cui partire.ciao

      • avatar Castàlia scrive:

        E pure io cerco… ma senza esito; penso che sia in qualche parodia, in qualche sketch… una imitazione, non è una canzone vera e propria. Chissà! Occorrono veramente i ricordi di qualcuno… che ha visto ed ha ottima memoria. La rete al momento non credo possa aiutare. Io aspetto, le cose evolvono e può avvenire il miracolo. Ti ringrazio. Ciao, Castàlia.

    6. avatar Revox scrive:

      Si trattava di una sigla radiofonica, ma ero bambino e non ricordo di quale programma rai.
      Era un collage di pezzi con varie inflessioni dialettali, il fiorentino, il napoletano, il barese, quello di cui parliamo.

    7. avatar Greg scrive:

      Castàlia chiedilo direttamente al vecchietto nuuu?? Hai possibilità di farci due chiacchiere e lo vedi ancora ogni tanto? O dici che non sa neanche lui da dove arrivi? blum

      • avatar Castàlia scrive:

        smile Ma tu allora ritieni Castàlia una sprovveduta? Castàlia per il lavoro che fa le pensa tutte, ma proprio tutte. E’ chiaro che il vecchietto a suo tempo è stato contattato, ma non lo sa; canta il ritornello perchè a sua volta l’ha sentito cantare. Rimane ancora la curiosità, purtroppo. Castàlia bye

    8. avatar Greg scrive:

      Ahnnn.. hehehe okii.. capito. smile wacko

    9. avatar Castàlia scrive:

      Tony Santagata è apparso recentemente in televisione. Mi piace molto una strofa simpaticissima di una sua canzone. Da morire dal ridere.

      Castàlia bye

      • avatar Oliver scrive:

        Tony Santagata è ancora sulla breccia? Forse si potrebbe provare a contattarlo per sapere se cantava lui la canzone…

        Oliver Bill (in onore del grande Buffalo!)

        • avatar Castàlia scrive:

          (in onore del grande Buffalo!) naturalmente.
          Ho finito adesso con la telefonata… si sono sommate altre due situazioni…
          Riprendendo un qualcosa che avevi accennato…Neanche io ho studiato tedesco, ma trovo alcune canzoni in tedesco di una musicalità unica; non dimentichiamo che la Germania è stata la patria del Romanticismo e di importanti musicisti. Comunque, ho recuperato la traduzione di “Die Gedanken sind frei”. Il testo è molto bello, significativo.
          https://www.antiwarsongs.org/canzone.php?lang=it&id=810

          Casty bye

          • avatar Oliver scrive:

            E così ricordiamo anche il vecchio Pete Seeger di cui quest’anno ricorre il centenario smile
            Bella questa versione, quella che ho sul 33 giri è un po’ differente perché se non ricordo male Pete la canta tutta o quasi in tedesco. Quel disco ha una storia strana, ha fatto il giro del mondo e poi è tornato da me…
            Pete visse a lungo, era astemio e non fumava

            Oliver Bill

    10. avatar Castàlia scrive:

      Non so se è una mia impressione, ma alcune note, anche per l’idea di libertà, mi hanno richiamato


      Metto traduzione, non è il massimo…
      https://translate.google.it/translate?hl=it&sl=de&u=https://www.filastrocche.it/contenuti/die-forelle/&prev=search
      Conosco la storia, sintetizzo: in pratica una trota giovane, libera, ma inesperta, nuota e sguazza felice nelle acque limpide di un ruscello. Arriva un pescatore, la trota ingenua pensa che non può nuocerle finchè l’acqua sarà trasparente e potrà vedere l’amo; continua così le sue deliziose evoluzioni acrobatiche, quasi beffandolo. Il pescatore di grande esperienza, ormai spazientito, ad un certo punto, furbescamente intorbida l’acqua; la trota non vede più nulla, viene catturata, si dimena ma ormai è vinta. Fine. Secondo qualcuno è un apologo rivolto alle ragazze al fine di non fidarsi degli sconosciuti ed essere sagge, per evitare il peggio.
      Casty bye

      • avatar Oliver scrive:

        Molto carino questo video e

        è un apologo rivolto alle ragazze al fine di non fidarsi degli sconosciuti ed essere sagge

        consiglio sempre valido, perché non so oggi come vadano le cose, ma un tempo ce ne erano di birboni in giro smile

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          I birboni ci sono stati, ci sono e ci saranno sempre. Per altri, invece e io sono favorevole, rappresenta le fasi della vita: si è felici nell’infanzia, poi i sogni della giovinezza, le difficoltà dell’età successiva, le battaglie per sopravvivere…. Ti va di raccontarmi la storia del disco che è ritornato da te?

          Casty bye

          • avatar Oliver scrive:

            Deve essere questa la giusta interpretazione smile
            E’ una storia poco significativa, ma te la racconto lo stesso.
            Acquistai il disco di Pete nel 1984 in un negozio storico di Forlì che esiste tuttora, uno dei pochi negozi di dischi sopravvissuti. Il disco che recava il nome dell’artista e la scritta Folk people, era una edizione tedesca di un album americano e conteneva canzoni registrate dal vivo. C’erano alcune belle versioni di ballate quali The House Carpenter, Greenland Whale Fisheries e canzoni folk internazionali tra cui Die Gedanken ecc.
            Un giorno prestai l’album a una ragazza che conoscevo e che aveva una passione per le canzoni folk, suo marito era un canadese anch’egli appassionato di country ecc. Di lì a poco si trasferirono a Vancouver e involontariamente portarono anche quel disco con loro.
            A quel punto ormai davo il disco per disperso, pazienza avevo altro materiale di Seeger e in qualche modo mi faceva piacere sapere che quel disco era con loro.
            Passarono alcuni anni e quando meno me l’aspettavo in un tardo pomeriggio sentii suonare il campanello… era la ragazza che era passata per un saluto e che mi raccontò un po’ della sua vita in Canada, dove tra l’altro aveva partecipato come comparsa ad alcuni episodi della serie MacGyver, poi poco prima di andarsene tirò fuori dalla borsa il disco, si era ricordata! Tuttavia non ne fui particolarmente lieto perché mi piaceva sapere che l’album era con loro, erano una bella coppia.
            Non li ho mai più rivisti, nemmeno lei che dopo tanti anni è tornata in Italia dove tuttora vive e lavora

            Oliver

            • avatar Castàlia scrive:

              Forse è giusto che il disco stia con te.
              Ho cercato di evitare, ma ho dovuto prendere l’antibiotico. E il tuo raffreddore come va? Come si fa a contattare Tony Santagata? Ormai sono rassegnata. Casty bye

              • avatar Oliver scrive:

                Il mio raffreddore va abbastanza bene, così almeno evito di prendere altri pasticconi smile
                Proverò a vedere se c’e’ un sito,una email ecc. anche se come hai giustamente scritto tempo fa, chissà se o chi risponderà…
                Sì il disco è ancora con me, poi chissà che fine farà, forse lo butteranno via assieme agli altri ricordi…
                Be’ domani si ricomincia, è lunedì forse conviene andare a nanna

                Buona notte Casty e grazie per la conversazione hi
                Oliver Emelius

                • avatar Castàlia scrive:

                  Il mio raffreddore va abbastanza bene, così almeno evito di prendere altri pasticconi ne sono felice, veramente.

                  Io non ho potuto evitare. Sì, gli orizzonti lavorativi si avvicinano. Buon lavoro e calma… Buona notte. Casty bye

    11. avatar Castàlia scrive:

      Proverò a vedere se c’e’ un sito,una email

      Ti ringrazio. È un pensiero gentile.

      Non li ho mai più rivisti, nemmeno lei che dopo tanti anni è tornata in Italia dove tuttora vive e lavora

      Parlo in base alla mia esperienza: ho fatto uno studio in tutte le direzioni e ho capito che ci sono persone abili solo a prendere: il tuo tempo, la tua disponibilità, la tua amicizia, le tue conoscenze, i tuoi sentimenti… Quando hanno ottenuto se ne vanno e hanno pure l’impudenza di ritornare dopo molto tempo, come se nulla fosse. Di persone così, opportuniste a dir poco, cafone in tutti i settori, ne ho fiutate parecchie; siccome possiedo il segnalatore/rivelatore naturale, il loro comportamento non merita ulteriori incontri da parte mia. Mia madre mi conosceva bene e mi diceva: “Figlia mia, con te la seconda volta non c’è”. E io le rispondevo: “Sì, si arriva a una e mezza, non a due”. Tenevo sempre presente quello che diceva mia nonna: “Chi la fa la prima volta, la fa sempre”… Aveva ragione. Il marito di una mia amica afferma: “Amicizia ritornata è come una minestra riscaldata”. Ha ragione anche lui, Ernesto. Vale anche per i parenti… Perciò: se ne sono andati? E meno male! Sostiene l’amico novantenne. Meglio perdere che trovare certa gente…non ha niente da offrire in sincerità. Non occorrono lauree per capirlo. Casty bye

      • avatar Oliver scrive:

        Sì ho trovato l’indirizzo email sul suo sito web, domani nel pomeriggio proverò a scrivergli e poi ti dirò.Chissà se mi risponderà o se sarà proprio lui a rispondermi, vedremo….
        Vedi, in quel caso, nel caso della ragazza del disco non si trattava di una vera e propria amicizia, fu più che altro una conoscenza ed una breve frequentazione dovuta ad interessi comuni, poi loro partirono.
        Apprezzai comunque il fatto che, avendo fatto un breve salto nella città di Livio, anni prima di rientrare definitivamente, fosse passata a farmi un saluto.
        Purtroppo quello che scrivi è vero e l’ho sperimentato soprattutto per quanto riguarda parentele ecc.

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Che ti devo dire? Un padre gesuita di 88 anni, la persona più intelligente che ho conosciuto e che ricordo con molto affetto, mi disse una volta: Lascia stare i parenti… Evidentemente anche lui… da ragazzo aveva avuto esperienze negative. Aveva ragione…Il signor Vincenzo di cui ti ho parlato diceva: I parenti sono come gli stivali… più sono stretti… più fanno male…aveva ragione. Cose che succedono nelle migliori famiglie e alla base non sempre ci sono questioni di interesse. Grazie per l’email. Vediamo che succede… Al prossimo giro ti sottopongo … Casty bye

          • avatar Oliver scrive:

            Al prossimo giro ti sottopongo

            sono curioso….

            ah una piccola cosa, recentemente ho ascoltato e riascoltato una vecchia canzone dove c’e’ un personaggio che mi ha fatto pensare a te

            Oliver

    12. avatar Castàlia scrive:

      L’intermezzo telefonico…Poi mi farai ascoltare… Adesso seguimi:

      Mi piace molto “Lolita”. Conosci?



      Come la cantano Lanza e Carreras … non la canta nessuno. Casty bye

      • avatar Oliver scrive:

        Che dire, di fronte ai due maestri mi tolgo letteralmente il berretto!
        Non conoscevo questo brano… mi piacciono entrambe le versioni smile
        Ricordo anche quel giovanottone di Mario Lanza in qualche bel film del passato come il Principe Studente o qualcosa del genere…
        Io credo che un grande artista come Lanza dovrebbe essere ricordato più spesso

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Sì, è vero. Ci sono pure dei film su cui possiamo approfondire. Lo sai che il cardiologo che curava mia madre, aveva conosciuto Lanza? Adesso sono io curiosa. Quale canzone hai riascoltato? Fammi sentire. Al prossimo giro ti dico qualcosa che non immagini nè immaginato. Casty bye

    13. avatar Oliver scrive:

      Sì ricordo, il gentiluomo che amava la musica e che suonava il mandolino…

      Ecco la canzone:
      https://www.youtube.com/watch?v=8yEHTXU37RE

      purtroppo è stata incisa nel ’31 e non sempre le parole sono ben comprensibili per via del fruscio ecc.

      Oliver

      • avatar Castàlia scrive:

        Non la conosco. Il fruscio non mi dà fastidio. Oliver sono ignorante… quale è il nesso con me? Se me lo spieghi te ne sarò grata. Ma rimandiamo tutto a domani sera, qui. Io ti dirò il resto, che sono tre giorni che cerco di farlo. A domani, buon lavoro… calma ed equilibrio. Buona notte. Casty bye

    14. avatar Oliver scrive:

      Non dire quella parola neanche per scherzo, avessi io un decimo anzi, un centesimo delle conoscenze che hai tu!
      Per comprendere la canzone ho trovato il testo che però si riferisce ad una versione successiva e c’e’ qualche piccola variazione.
      In breve si tratta di un ragazzino che sale su un treno senza il biglietto, ha ricevuto una lettera e deve raggiungere la madre morente. L’impassibile controllore lo becca e gli dice che alla prossima fermata lo farà scendere, nonostante le implorazioni del ragazzino. Nel vagone ci sono anche altre
      persone ma nessuno sembra interessarsi del fanciullo tranne una ragazza gentile che, nell’indifferenza generale, esclama “è una vergogna!” lo prende per mano e fa una colletta per pagare il biglietto del ragazzino…. ecco quella ragazza sei tu smile

      ti dirò il resto, che sono tre giorni che cerco di farlo.

      tre giorni? Devo ammettere che son curioso…

      Buona notte hi

      Oliver

    15. avatar Castàlia scrive:

      Non dire quella parola neanche per scherzo, avessi io un decimo anzi, un centesimo delle conoscenze che hai tu!

      Non esageriamo! Sono una persona normalissima, nata nel secolo sbagliato.

      ecco quella ragazza sei tu

      Non siamo lontani dalla realtà. Le ingiustizie non le faccio passare. Retaggio delle nonne, soprattutto la paterna. Come carattere sono figlia loro.
      Vergogna! Una parola che adopero spesso: un giorno sì e uno no…. Un giorno no e uno sì…
      Neanche immagini che ho combinato l’ultima volta per una certa situazione …

      Casty bye

      • avatar Oliver scrive:

        Non lo immagino…….

        Oggi pomeriggio ho inviato una email al famoso Tony, vediamo che succede, se mai qualcuno risponderà

        Oliver

    16. avatar Castàlia scrive:

      Grazie per l’email… aspettiamo

      Non lo immagino… Ecco:

      Io abito in centro e dovevo recarmi in una zona ancora ancora più centrale. Mi trovo ad attraversare nel momento in cui una automobilista sui 55 fa marcia indietro senza guardare. Con un salto riesco ad evitare; ma un papà cinese con la figlioletta per poco non finisce sotto. Giustamente reagisce; la signora ben vestita risponde: “Ma è una bambina cinese!”. Ci ho sentito bene, ma non ci ho visto più… mi avvicino e urlo: “Vergognati! Vergognati! E’ una bambinaaa, è una bambinaaa. La vita di una bambina cinese vale forse di meno? Vergonati!” Ma chi ti ha dato la patente? Non ti hanno spiegato che prima si guarda?”. Avrei urlato anche se la probabile vittima fosse stata una zanzara, che con le sue punture ha il potere di mandarmi all’altro mondo. Per farla breve ho talmente urlato, da richiamare persone tra cui un commissario di polizia, nei pressi, il quale secondo tutte le regole ha messo a posto la signora, che aveva pure altro a carico. Fine. Casty bye

      • avatar Oliver scrive:

        Capisco, veramente irritante l’affermazione della guidatrice…
        Non è mai bello mettersi ad urlare, ma la tua reazione è più che giustificata.
        La megera meritava che qualcuno gliele cantasse

        Ma non c’era qualcosa che dovevi dirmi da qualche giorno?

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Lo so, non è fine urlare. Avrei dovuto picchiarla, ma sarei passata dalla parte del torto. Quella bambina ha rischiato. Ci ha pensato il commissario a cantare e suonare. Le sta bene. Sono tre giorni che cerco di dire, in compenso ogni volta che leggo mi diverto. Ecco:

          A me non piace nessuna varietà, ma dicono che:
          La mela fa bene alla salute…Sicuramente!… Biancaneve è stata avvelenata… Eva ci ha rovinati… Guglielmo Tell quasi uccideva il figlio… a Newton, secondo la leggenda diffusa da Voltaire, è caduta sulla testa e la gravità della cosa è ricaduta su di noi… Steve Jobbs ci ha rincitrulliti … rofl… ergo la mela è salutare… rofl
          Casty bye

          • avatar Oliver scrive:

            Avrei dovuto picchiarla, ma sarei passata dalla parte del torto

            Non sia mai, sempre evitare le risse se possibile…

            Ah era questo scherzo che volevi dirmi, è divertente smile
            A me le mele piacciono, le Granny Smith in particolare, ma anche le Golden e le Stark Delicious, ce ne sono tanti di quei tipi che finisco sempre col confondermi

            Oliver

    17. avatar Castàlia scrive:

      A me le mele piacciono, per me possono pure sparire dal pianeta. Neanche i mandarini sono tanto di mio gradimento. Tutto il resto mi va bene.

      Non sia mai, sempre evitare le risse se possibile…

      Ma ti pare che l’avrei fatto? Era solo una battuta… però lo meritava. Non avevo niente a portata di mano, altrimenti… laugh Come è andata la giornata? Io sono…
      fortemente irritata. Casty bye

    18. avatar Oliver scrive:

      Io sono… fortemente irritata

      Mi dispiace… niente di eccezionale per me oggi, i soliti problemi al lavoro e un sacco di cose da sbrigare a casa… che non ho sbrigato smile

      Oliver

      • avatar Castàlia scrive:

        Pure io dovevo sbrigare alcune cose e non le ho fatte, ma non per colpa mia. Vedi, io sono una buona organizzatrice e sono precisa e puntuale. Oggi, però, una persona si è negata al telefono e questo suo atteggiamento rischia di mandare a monte qualcosa che interessa di più a lui che a me. Riprovo domani, poi lo mando a farsi benedire. Manco se fosse il Presidente della Repubblica. Casty bye

        • avatar Oliver scrive:

          Capisco… immagino che si tratti di lavoro…
          a volte quando sono particolarmente stressato faccio un po’ di filmoterapia e riguardo qualche bel vecchio film del passato, ce ne sono alcuni che non mi stancano mai…

          Oliver

          • avatar Castàlia scrive:

            Il soggetto di cui sopra ha la tua età, ma a volte ha un atteggiamento discutibile. E quando un uomo si comporta in un certo modo è perchè ha accanto una donna che vale poco. E’ inutile, la prima impressione è quella che conta e anni fa non è stata positiva. Sì, lavoro. Io penso che una persona matura debba comportarsi di conseguenza… le goliardate lasciamole ai ragazzi. E’ un professionista. Che diamine! Ma tanto lo studio aggiunge qualcosa a quello che sei. Se sei sensibile con lo studio diventi più sensibile, se sei arrogante con lo studio lo diventi ancora di più. Casty bye

            • avatar Oliver scrive:

              E quando un uomo si comporta in un certo modo è perchè ha accanto una donna che vale poco

              Non è sempre detto, non credi? A mio avviso le signore, gentili o meno, non aumentano le virtù o i difetti dei consorti, potrà cambiare l’apparenza, ma la sostanza non cambia

              Oliver

              • avatar Castàlia scrive:

                Riprendiamo questo argomento domani. Quando sono irritata io ricorro alla musicoterapia. Buon lavoro… calma. E sulle note del notturno più poetico in assoluto, buona notte.

                Angela bye

                • avatar Oliver scrive:

                  Ed anche questa volta non posso non togliermi il berretto di fronte a un grande maestro, grazie smile

                  Buona notte hi

                  Oliver Emelius

    19. avatar Castàlia scrive:

      Riprendo il discorso…

      Non è sempre detto, non credi? A mio avviso le signore, gentili o meno, non aumentano le virtù o i difetti dei consorti, potrà cambiare l’apparenza, ma la sostanza non cambia.

      Sicuramente la sostanza non cambia, ma… anche la sostanza della Pietà è rimasta il marmo, eppure Michelangelo con intelligenza e molta pazienza da un blocco informe ha saputo creare un’opera d’arte che lascia a bocca aperta. Sempre marmo è, ma è stato migliorato. Voglio dire che la donna, se vuole, può portare un uomo verso livelli positivi o farlo precipitare nell’abbrutimento. Ho esempi di donne che hanno saputo creare l’armonia tra la famiglia d’origine e quella acquisita, che hanno migliorato i propri mariti nelle dinamiche relazionali, nell’abbigliamento, nell’alimentazione e in altro. Purtroppo, ho anche esempi di donne che, lavorando di cucchiaino, hanno peggiorato il carattere del consorte e con una parola hanno generato catastrofi in entrambe le famiglie. Conosco tante coppie separate: a sentire le mogli la colpa è sempre del marito, che magari non ha nemmeno tradito, ma alla fine è la vittima. E’ possibile che i colpevoli sono sempre gli uomini? Ma dai… Non ho mai sentito un marito dire: è stata colpa di mia moglie. A me hanno insegnato che quando educa un uomo, educa un individuo; quando educa una donna, se non è una squinternata, educa tutta una famiglia. E ancora quanto ti potrei raccontare… La sostanza non si può sostituire, ma attenuare i difetti e migliorare le qualità della persona è possibile, tranne con casi patologici. Almeno si tenta, se si è capaci. Fine. Casty bye

    20. avatar Oliver scrive:

      che hanno migliorato i propri mariti nelle dinamiche relazionali, nell’abbigliamento, nell’alimentazione e in altro

      forse costoro erano esseri privi di personalità, addomesticabili come bertucce o se preferisci dei cagnolini ammaestrati…. bau! bau!

      Oliver

    21. avatar Castàlia scrive:

      forse costoro erano esseri privi di personalità, addomesticabili come bertucce o se preferisci dei cagnolini ammaestrati….

      Secondo te una persona che migliora i propri difetti è una persona che è stata addomesticata? Incaponirsi nell’errore significa avere personalità? Non credo proprio! E’ da intelligenti accettare il confronto, valutare e decidere. Casty bye

    22. avatar Oliver scrive:

      E’ da intelligenti accettare il confronto

      Certo, ma è da bertucce rinunciare alle proprie convinzioni o passioni solo per compiacere il prossimo. Dovrei rinunciare a giocare a Bridge perché la consorte non vuole? (E’ solo un esempio… io non gioco a Bridge)

      Oliver

    23. avatar Castàlia scrive:

      Rock Hudson, sì, il proprietario della villa. E’ troppo presto per la risposta. Ma se Dio ha impiegato 7 giorni per la creazione! Ed era Dio. Dagli un pò di tempo!.. Stamattina sono stata al mare, che mi è apparso bicolore: dapprima una fascia verde Tiffany, che via via assumeva sfumature bluastre fino a diventare blu cobalto. Ma il tempo peggiorerà, perchè i gabbiani volavano dal mare verso le colline. Casty bye

      • avatar Oliver scrive:

        E’ una Primavera che stenta a decollare… è bella questa immagine dei gabbiani che volano verso le colline anche se annunciano tempesta
        E’ da tanto che non vedo il mare e mi manca

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Ti credo. Sono partita presto, Morfeo si avvicina e devo sistemare qualche altra cosa. Riprendiamo domani. Buona notte. Casty bye

          • avatar Oliver scrive:

            “Ridendo e scherzando si sono fatte le sette!”
            (Come diceva Giuliano Gemma in un vecchio film)
            anzi si è fatto tardi!

            Buona notte hi

            Capitan Oliver Emelius

    24. avatar Castàlia scrive:


      anzi si è fatto tardi!
      E’ vero. Che giornata!

      a me fa venire in mente la strofa della canzone proclamata la più bella del ‘900

      Casty bye

      • avatar Oliver scrive:

        Bellissima, l’ho riascoltata volentieri smile e quanti bei ricordi mi ha suscitato del grande Modugno, l’entusiasmante Scaramouche ad esempio:

        https://www.youtube.com/watch?v=aizITZ3P7f4

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Che televisione! Oggi… solo pattume. Casty bye

          • avatar Oliver scrive:

            Concordo, oggi solo tediosi ed interminabili salotti televisivi e tante altre accozzaglie inguardabili, si salva solo poco o niente…
            meno male che c’e’ youtube

            Oliver

            • avatar Castàlia scrive:

              Meno male, sì! Vado dove voglio e per orizzonti sconfinati. Ho avuto una giornata all’insegna della corsa e pure l’imprevisto. Mi mancava, giustamente! E l’augellin che canta tutta la notte, puntuale come un frate trappista. Nel pomeriggio ho detto: se canta ancora, l’accoppo. Sono sveglia dalle 4 del mattino. Mi è stato risposto: L’accoppi? No! Accoppi me. Che devo fare? L’accoppo o non l’ accoppo? Casty bye

    25. avatar Oliver scrive:

      Mi è stato risposto: L’accoppi? No! Accoppi me

      Ma chi ti avrebbe risposto?

      Perché non provi ad usare la tecnica di persuasione che adottasti quella volta con quella mosca fastidiosa?

      Oliver

      • avatar Castàlia scrive:

        Un familiare. No, dovrei uscire sul terrazzo e fa freddo. Ho deciso… lo lascio cantare. Mi credi se ti dico una cosa? Il nostro tenore comincia a farsi sentire verso la fine di febbraio e smette appena arriva la primavera, ma come clima. L’anno in cui venne a mancare mia madre, a maggio, non si fece sentire, nonostante la primavera fosse arrivata secondo le regole. Ricordo che mia madre diceva: Ma lo sentite? Perchè non canta? Non cantò. Ci rimanemmo male. Ancora non si vedono rondini… nemmeno una, quindi la stagione non va bene, domani è 12 aprile…ma non c’è tepore. Casty bye

        • avatar Oliver scrive:

          Certo che ti credo… anche qui la Primavera sembra non decollare ed io ancora devo organizzare quel famoso viaggio al nord sulle rive del fiume dei ricordi

          Oliver

          • avatar Castàlia scrive:

            Il mio viaggio invece è sfumato. Meglio così. Il clima non è invitante e non ne ho manco voglia. Se devo essere sincera, sono piuttosto stanziale. Non ho spirito di avventura, io. Almeno in questo periodo. Casty bye

            • avatar Oliver scrive:

              Lo stesso può dirsi di me, ma quel viaggio devo farlo prima o poi, è da troppo tempo che rimando.
              Ci si potrebbe scrivere un racconto: “il viaggiatore indeciso”, sarebbe bello se fosse scritto nello stile di Jerome K Jerome con le sue continue divagazioni…
              Ma come al solito ti sto facendo fare tardi e questo non va bene perché è importante riposare e quindi… è giunto il momento di andare a nanna smile

              Buona notte hi

              Oliver Emelius

    26. avatar Castàlia scrive:

      Intermezzo telefonico che sai… Ecco il campione: il migliore cantante tra i volatili.


      Casty bye

      • avatar Oliver scrive:

        Ah ecco il tuo amico canterino smile Spero che il birichino ti abbia lasciato riposare questa volta…. ehi sai che stavo proprio pensando ad una vecchia canzone che ho da qualche parte su un vecchio cd, vedo se si trova su youtube altrimenti domani vedrò di caricarla dal vecchio cd, merita perché è cantata davvero bene

        Oliver

    27. avatar Oliver scrive:

      Sì in qualche modo c’e’ un usignolo, ma qui è una nave che si chiama così, ecco l’ho trovata ed anche il testo ed un commento alla canzone, so che sto andando fuori tema, ma in fondo sono un capitano di lungo sorso e quindi:

      https://www.youtube.com/watch?v=yrpLa_all0o

      https://www.antiwarsongs.org/canzone.php?id=57149&lang=it

      Capitan Oliver

      • avatar Castàlia scrive:

        Ho letto… non è una bella storia. negative In sostanza è la storia di un delitto mascherato, ma sempre delitto. Casty bye

        • avatar Oliver scrive:

          Eh sì è un po’ triste… avevo parlato di un bravo cantante e tu hai rilanciato con due pezzi da 90 e sempre in tema! Bravissimi entrambi

          Capitan Oliver

    28. avatar Castàlia scrive:

      Sì… imbattibili. Altre voci. Hai scritto in un commento precedente

      Ci si potrebbe scrivere un racconto: “il viaggiatore indeciso”

      a me è venuto in mente un romanzo di Italo Calvino.

      “Se una notte d’inverno un viaggiatore”

      https://it.wikipedia.org/wiki/Se_una_notte_d%27inverno_un_viaggiatore

      Casty bye

      • avatar Oliver scrive:

        Uh! anche se fossi un bravo scrittore il mio racconto non potrebbe certo competere con un romanzo di Calvino smile
        “Il viaggiatore indeciso” narra di un tizio che per una ragione o per l’altra rimanda un viaggio per alcuni decenni. Quando si decide a partire, dopo logoranti preparativi, succede sempre qualche imprevisto che manda a monte i suoi sforzi. Tra un preparativo e l’altro poi il protagonista ed un amico parlano spesso di viaggi e di viaggiatori più o meno famosi e di vicende più o meno reali….

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Sembra che andiamo fuori tema, sembra… giriamo, giriamo ma poi al cinema ritorniamo… ho fatto pure la rima smile

          Il fiume dei ricordi da te citato mi ha fatto venire in mente un film:
          “Gli anni dei ricordi (How to Make an American Quilt)”, 1995
          https://www.memocinema.com/?p=99253&cpage=1
          Casty bye

          • avatar Oliver scrive:

            E’ vero e questa sera è stato il canto dell’usignolo birichino a riportarci al cinema e ad un film che (e qui mi ripeto) sembra molto suggestivo smile
            Ancora nessuna notizia dal famoso Tony, chissà se arriverà mai una risposta

            Oliver

    29. avatar Castàlia scrive:

      la cambusa ne è quasi sprovvista è una cosa buona.

      Casty bye

      • avatar Oliver scrive:

        Sì ero a secco, ho dovuto fare una capatina al porto per i rifornimenti smile
        Ma ora che ci penso c’era un film intitolato “Il Capitano di lungo sorso”

        Oliver

    30. avatar Castàlia scrive:

      Capitano di mezzo sorso il mezzo sorso va benissimo, in compenso il Capitano rimane intero.

      Il film “Il Capitano di lungo sorso”, non lo conosco: illustra tu.

      https://www.comingsoon.it/film/il-capitano-di-lungo-sorso/10884/scheda/

      E’ questo? Casty bye

    31. avatar Castàlia scrive:

      Prima che mi dimentichi, è molto probabile che domani mi colleghi più tardi. Visto che parli sempre di mare, come mai non hai scelto la marina? Casty bye

      • avatar Oliver scrive:

        Non ti preoccupare dei collegamenti, non voglio che questo diventi per te un impegno, altrimenti il capitano qui presente rischia di diventare una fonte di stress… non sia mai smile
        Come fai a sapere che sono solo un marinaio d’acqua dolce?
        Sono stato militare, ma non in Marina

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Sì mi hai detto che sei stato un militare. Ma non ho capito che cosa sei adesso. Sei stato vago, molto vago… Stasera ho ricevuto visite, in un orario che per me era già tardi per questo genere di intrattenimento. Di conseguenza, tutto ritardato. Domani mattina, se il clima lo consente, il solito giro ma più ampio, esteso anche ad amici. Casty bye

          • avatar Oliver scrive:

            Sei stato vago, molto vago…

            Non più di tanto, ricorderai che dissi di essere un Travet… ed è quello che sono al momento

            Oliver

            • avatar Castàlia scrive:

              Questo l’ho capito… ma dove? Quando ritieni…

              Non ti preoccupare dei collegamenti io non mi preoccupo, mi occupo del mio prossimo…
              e mi piace essere una persona corretta. Se gli altri ritengono un atteggiamento simile anacronistico… è un problema loro. Riprendiamo domani… spero di farcela per le 21, più o meno. Buona domenica… Buona notte. Casty bye

              • avatar Oliver scrive:

                spero di farcela per le 21, più o meno

                Casty sei molto gentile, ma non fare le corse a causa mia… ok?

                Questo l’ho capito… ma dove?

                Qui nella città di Livio

                Buona Domenica e Buona Notte hi

                Capitan Oliver Gregg

    32. avatar Castàlia scrive:

      Qui nella città di Livio

      Infatti! Forum Livii. Con la mia ridotta intelligenza non ci ero arrivata! Intendevo altro, ovviamente, ma ho dimenticato che per i militari e i religiosi, pur essendoci tali presenze nella mia parentela, l’imperativo categorico è la segretezza. E mi pare più che giusto. A volte, la mancanza di oculata riflessione fa rivolgere domande irriguardose. Casty bye

      • avatar Oliver scrive:

        Quali domande irriguardose? Non ne ho lette, e da parte mia non intendevo prenderti in giro con lacittà di Livio. Di divise ne ho portate due, per un totale di 5 anni. Sono un semplice borghese da tanto tempo ormai.
        A proposito di militari ricordo un bel film: “Soldato sotto la pioggia” con Steve McQueen e Jackie Gleason

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          E’ un film datato, ma ha un significato non trascurabile alla fine.

          https://it.wikipedia.org/wiki/Soldato_sotto_la_pioggia

          Casty bye

          • avatar Oliver scrive:

            Sì e con due bravi attori smile
            E anche questo è uno di quei film che le Tv non passano più…
            Per quanto fosse bravo Steve, qui le mie simpatie vanno al personaggio interpretato da Jackie Gleason
            Ey Casty al solito sei più veloce della luce!

            Oliver

            • avatar Castàlia scrive:

              Quale velocità! Non tanto stasera, sono giù di tono. Sono tanti i film meritevoli che sono caduti nell’oblio. Un vero peccato! Penso che domani dovremmo trasferirci. Vedremo che fare. Casty bye

              • avatar Oliver scrive:

                Sì sono tantissimi i film dimenticati… se penso che sul finire degli anni ’70 la Rai dedicava ancora serie a registi e ad attori oppure a generi cinematografici… ricordo cicli su Joseph Losey, Don Siegel oppure un ciclo dedicato a Deanna Durbin e perchè no, anche le avventure di Francis il mulo parlante… e se poi penso che nell’estate del ’72 su Rai uno in prima serata c’era Buster Keaton…. ah be’ allora mi si stringe il cuore…

                Oliver

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *