festa in maschera – Risolto

il marito incontra un amico che suona in club e assieme vanno in una villa dove si tengono festini speciali. Tutti portano una maschera e abito scuro. Alla fine del film lui trova la maschera sul letto vicino a sua moglie

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in anni 2000-attuale, erotico, Film dimenticato, titolo scoperto. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    6 risposte a festa in maschera – Risolto

    1. avatar Castàlia scrive:

      Mi viene in mente “Eyes Wide Shut”, 1999

      http://it.wikipedia.org/wiki/Eyes_Wide_Shut

      Ciao, Castàlia.

    2. avatar xian scrive:

      …o magari il nostrano Ad un Passo dall’Aurora http://www.imdb.com/title/tt0096759

      tratto/ispirato anch’esso dalla stessa novella di Schnitzler…

    3. avatar Castàlia scrive:

      Però “Eyes Wide Shut”, 1999, tratto dal romanzo “Doppio sogno” di Arthur Schnitzler a me pare molto più vicino ai termini cronologici “anni 2000-attuale” indicati dal richiedente/piero. Ciao, Castàlia.

    4. avatar sonia scrive:

      come si vide nel video messo da xian ” Ad un Passo dall’Aurora” ha un altro finale simile ma diverso. non ti stupire xian, in questo sito spesso le persone non ricordano o non riconoscono personaggi famosissimi!!! ;)
      concordo con la prima proposta ,sicuramente “Eyes Wide Shut”.

    5. avatar Castàlia scrive:

      Senza ombra di dubbio “Eyes Wide Shut”, come sicuramente segnalato già al primo commento. Se poi con i ricordi e la cronologia degli stessi, con il cast …ecc. si fa una macedonia e una mescolata… beh!… si assiste a tutto, al contrario di tutto, e… anche ad altro. Ciao, Castàlia.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *