Ragazza maledetta con un marchio

Ad una neonata viene impresso un marchio a fuoco sulla spalla da un gruppo di uomini incappucciati, probabilmente satanici in un rito.
Crescendo la ragazza viene vista come maledetta a causa di quel marchio che le venne fatto.
Lei aveva un padre, un uomo orribile che aveva tentato di violentarla, e forse lui era un di quelli che le avevano fatto il marchio.
Infine qualcuno per ucciderla le tira una freccia che casualmente le trapassa la spalla proprio nel punto dove era il marchio, dopo ci che lei guarisce e il marchio le scompare coperto da una cicatrice.

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in Film dimenticato. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    3 risposte a Ragazza maledetta con un marchio

    1. avatar Castàlia scrive:

      Mi ricorda molto la trama di “End of Days”, 1999. Titolo italiano “Giorni Contati”

      http://www.comingsoon.it/film/giorni-contati/3306/scheda/

      Ciao, Castàlia.

    2. avatar Patrizia scrive:

      Non era questo perchè appunto era un film ambientato nel 1600 o 1500 non negli anni 70 e alla bambina veniva impresso un marchio a fuoco, sulla spalla, sopra il petto non sul braccio.Lei non ci nasce. Da quel che ricordo fù suo padre ad organizzare questo con dei satanici, e quando lei è adulta suo padre è un maniaco che vuole violentarla. Poi una freccia le attraversa la spalla, negli anni 70 non c’ erano frecce, e nel film non c’è nessun diavolo o satana. Comunque dovrebbe essere un film più vecchio di questo.

    3. avatar Anonimo scrive:

      Sei riuscita a trovare il titolo?

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *