Bambina sola nella vecchia città.

Una bambina vaga sola in una grande città in rovina, credo vi sia una guerra in corso, sola e senza meta. Giunge davanti ad un enorme palazzo, credo una specie di mausoleo, che all’interno appare vuoto. Il palazzo non è vuoto ed esce allo scoperto una banda di bambini maschi, con aria spaventata e minacciosa al contempo, e di comune accordo invitano la bambina ad andarsene. La bambina piange e chiede di restare, non se ne vuole andare, non vuole uscire da quel palazzo. I bambini allora le dicono che può restare ma deve superare una prova. Nella scena successiva la bambina è in piedi e mantiene aperto il bordino dell’intimo, i bambini passano davanti a lei in fila e riversano nell’intimo dei soldini, o forse dei bottoni (non ricordo bene).

Il resto del film mi è ignoto.
Il film è in bianco e nero o comunque con dei colori smorti.

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in anni 80, bianco e nero, Film dimenticato. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    2 risposte a Bambina sola nella vecchia città.

    1. avatar sonia scrive:

      forse la guerra dei bottoni? 1962 La guerre des boutons
      http://www.comingsoon.it/film/la-guerra-dei-bottoni/18100/scheda/

      c’è anche un remake del 1994 a colori

    2. avatar Manuela scrive:

      Purtroppo no.
      L’ambientazione è completamente diversa e ben definita. Una grande città di pietra bianca, con delle strutture molto grandi e in rovina, immersa in un atmosfera surreale e prima di vita al di fuori dei personaggi su citati e la scena iniziale si svolge in un enorme struttura in rovina.
      Inoltre… la bambina è molto più piccola, sui 5 anni circa, piccolina, goffa e paciocca.

      L’ambientazione inizialmente mi ha fatta confodere con il film “Momo”, credevo davvero fosse momo per come è ambientato e l’incipt della storia… ma non si tratta di Momo chiaramente, il film aveva dei contenuti inappropriati per una “favola” come momo.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *