Angels

Il film parla di una coppia, una ragazza e un ragazzo.
La ragazza una sera è ad una festa con il ragazzo, si allontanano un pò dalla festa e vanno in piscina, quando la ragazza girandosi urta un palo, perdendo i sensi cade in piscina e muore.
Lo spirito della ragazza rimane li però e viene aiutata da un altro spirito che le spiega come muoversi.
La ragazza vuole stare vicino al suo moroso che , dopo la morte, è distrutto.
Dopo essersi accorta che lui ormai era pronto, aveva superato il lutto, la ragazza capisce che è ora di andare in paradiso.

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in americano, anni 2000-attuale, anni 90, Film dimenticato, inglese, sentimentale. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    4 risposte a Angels

    1. avatar Kalos scrive:

      Dovrebbe trattarsi del pluririchiesto film tv “Un angelo veglia su di me” (Dying to Live, 1999)

    2. avatar Castàlia scrive:

      Ciao, Kalos: appena ti è possibile, gentilmente potresti dare uno sguardo alla mia richiesta?

      http://www.memocinema.com/?p=85156#comments

      Grazie, ciao, Castàlia.

    3. avatar Kalos scrive:

      Ciao Angela,

      come avrai capito ultimamente non ho seguito molto Memocinema per varie ragioni… avevo comunque visto la tua richiesta, (Angela con una richiesta??? ;) )
      Purtroppo la descrizione è troppo generica per una ricerca, bisogna proprio ricordarsi la scena in questione, al momento non mi sovviene nulla ma se aggiungi altri dettagli magari… Cosa cercavi girando su Memocinema quando hai trovato questa scena?

    4. avatar Castàlia scrive:

      Ciao, questo è il punto! Cercavo a caso, niente di specifico, per ripescare qualche post. Secondo me il film è passato nel primo anno in cui ho cominciato a frequentare, e cioè da agosto 2009. Mi sembra che il protagonista venga condotto in un luogo aperto, accidentato, e abbandonato lì per farlo morire. Si dà da fare per risolvere quella situazione e riesce fino ad un certo punto, perché nel momento in cui sembra essere tranquillo… zac, passa questo braccio meccanico? Benna? Gru? E la testa va via. Insomma era destino che dovesse morire. Ricordo benissimo la scena e sono in grado di riconoscerla, perché feci all’epoca la considerazione che la sua sorte in un caso o nell’altro quel giorno era segnata. Non posso aggiungere altro, se non che Angela è un essere umano, per fortuna, socraticamente consapevole dei propri limiti, al contrario di molti che sanno vendere bene l’aria fritta e pretendono pure di darti lezioni. Quanta species! ;-) Grazie, ciao, a presto, Angela.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *