Vicissitudini di un gruppo di studenti universitari – Risolto

Vecchio film italiano b/n, si svolge all’incirca prima della Prima Guerra Mondiale. Parla delle vicissitudini di un gruppo di studenti universitari le cui famiglie hanno fatto sacrifici per farli studiare. Uno si innamora della figlia della padrona di casa, che fa l’operaia. Questo amore lo aiuta nei difficili anni di studio. Arriva il giorno della laurea, lui si laurea con una tesi assolutamente rivoluzionaria e all’avanguardia. Ha un grande futuro davanti a se’. La famiglia arriva per riaccompagnarlo a casa. La ragazza si rende conto con molta tristezza che fra loro tutto e’ destinato a finire. La famiglia si aspettera’ che lui faccia un bel matrimonio. Anche se lui in buona fede promette di scrivere, lei capisce che ormai le loro vite si dirigono in direzioni opposte.

Questa voce è stata pubblicata in anni 30, bianco e nero, Film dimenticato, italiano, sentimentale, titolo scoperto. Contrassegna il permalink.
RSS dei commenti a questa trama




  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    8 risposte a Vicissitudini di un gruppo di studenti universitari – Risolto

    1. avatar angela I scrive:

      Per me è l’adattamento cinematografico di un’operetta “Addio giovinezza”, del 1940, tratta dall’omonima commedia teatrale, goliardica e studentesca, di Sandro Camasio e Nino Oxilia del 1911, sui quali ci sono particolari interessanti. Versioni precedenti: 1913, 1918 e 1827.

      http://it.wikipedia.org/wiki/Addio_giovinezza!_(film_1940)

      Ciao, Angela I.

      • avatar angela I scrive:

        Una telefonata mi ha impedito di completare; attori importanti: Maria Denis, Clara Calamai, Paolo Carlini. C’è anche un adattamento televisivo del 1965 con Umberto Orsini, Lauretta Masiero, Lucilla Morlacchi, Renzo Palmer; uno del 1968, con Nino Castelnuovo, Gigliola Cinquetti, Ornella Vanoni; regia del grande Antonello Falqui. Ciao, Angela I.

      • avatar Pier scrive:

        Tu che sei fonte inesauribile di notizie, ti ricordi se ne era stata fatta anche una riduzione televisiva?
        Ciao

        p.s.:Anch’io sono passato dalle parti dell’Università  di Torino ma qualche anno dopo la prima guerra mondiale.

        • avatar Pier scrive:

          Non ho fatto in tempo a scrivere che,nel frattempo, avevi già  risposto! E non avevi nemmeno letto il mio messaggio!
          Per non sentirmi inutile aggiungo tra gli attori anche il bravissimo Carlo Campanini.
          Ciao

          • avatar angela I scrive:

            Esagerato! Inutile tu? Se è così, allora siamo tutti inutili qua dentro. Mi hai strappato un sorriso, e ti assicuro che in questo periodo è molto difficile. Ho riconosciuto subito la trama; piace molto l’operetta come genere, che mi appassiona fin da ragazzina. Peccato che non ne facciano più. Carlo Campanini! Come no! Un mostro di bravura! Anche io sono passata da quelle parti, ma dopo gli anni di piombo. Ciao, Angela I.

      • avatar Vittoria scrive:

        Grazie mille per la tua utile risposta.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *