Esperienze indispensabili per scrivere una poesia – Risolto

Libro di Silvano:

Non chiedo un titolo di film, ma una cosa molto più difficile… Nel film di Luchetti I PICCOLI MAESTRI ad un certo punto due partigiani leggono un testo interessantissimo su quali esperienze siano indispensabili per scrivere una poesia. Poichè questo testo mi è parso interessantissimo vorrei leggerlo per intero. Qualcuno sa dirmi di chi è? Grazie

Questa voce è stata pubblicata in bellico, Film dimenticato, italiano, Libro dimenticato, titolo scoperto e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.
RSS dei commenti a questa trama




  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    3 risposte a Esperienze indispensabili per scrivere una poesia – Risolto

    1. avatar hiezabel scrive:

      potrebbe essere questo?
      “I quaderni di Marte Laurids Bridge”
      Rainer Maria Rilke

      ” Con i versi si fa ben poco quando li si scrive troppo presto.

      Bisognerebbe aspettare e raccogliere senso e dolcezza tutta una vita, e meglio una lunga vita.

      E poi, solo alla fine, si riuscirebbero a scrivere dieci righe che fossero davvero buone.

      Per poter scrivere un solo verso si devono vedere prima molte citta’, uomini e cose.

      Si devono conoscere gli animali e si deve sapere come gli uccelli volano.

      Si deve poter ripensare a sentieri in regioni sconosciute e separazioni inaspettate ed ad incontri… che vengono da lontano!

      Si devono avere ricordi di molte notti d’amore, nessuna uguale ad altre;

      di grida di partorienti e di lievi bianche puerpere addormentate che si richiudono.

      Ma anche presso i moribondi si deve essere stati.

      Si deve essere rimasti con i morti nelle camere con la finestra aperta e i rumori che giungono a folate.

      E anche avere ricordi non basta,

      si deve poterli dimenticare quando sono molti

      e si deve avere la grande pazienza di aspettare che ritornino.”

    2. avatar hiezabel scrive:

      Errata corrige:

      “I quaderni di Malte Laurids Brigge”

    3. avatar silvano scrive:

      Credo di sì

      Grazie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *