Tutti dicono che è arrivata in albergo da sola – Risolto

Film di Silvano:

L’ho visto in televisione da bambino (primi anni 60) in una sera d’estate. Siamo nel 1900, due persone (non ricordo se sono fratello e sorella o due fidanzati) vanno a Parigi dalla provincia a vedere l’esposizione universale e prendono alloggio in due stanze diverse. La mattina la ragazza va nella stanza dell’uomo… ma si trova nel bagno, non in una camera. Tutti le dicono che è arrivata in albergo la sera prima da sola. Lei arrivando a Parigi con il fidanzato (o fratello) ha visto una del suo paese e si mette alla sua ricerca, la vede… ma la tipa sale su una mongolfiera che prende fuoco. Il film cerca di far sospettare che c’entri il padrone dell’hotel, che invece sta solo seguendo la ragazza. Alla fine si scopre che l’uomo si era sentito male la notte ed avendo il vaiolo l’hotel non voleva creare panico, quindi ha organizzato questa messinscena.

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in bianco e nero, Film dimenticato, giallo, titolo scoperto e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    2 risposte a Tutti dicono che è arrivata in albergo da sola – Risolto

    1. avatar Linda scrive:

      Tragica incertezza ( 1950 )

      di Antony Darnborough, Terence Fisher del 1950, con Jean Simmons, Dirk Bogarde, David Tomlinson, Marcel Poncin, Cathleen Nesbitt, Honor Blackman, Betty Warren. Prodotto in Gran Bretagna.

      la Trama
      Due inglesi, fratello e sorella, arrivano a Parigi per visitare l’esposizione del 1887. Il mattino dopo, il ragazzo scompare e tutti negano che sia mai esistito. Dopo molte vicende la sorella scoprirà  che il giovane si era ammalato e, nel timore che avesse contratto la peste, le autorità  avevano deciso di nascondere la sua stessa esistenza per non diffondere il panico.

    2. avatar silvano scrive:

      Grazie linda!!!

    Lascia un commento