Film animato sulla lotta nell’organismo

Ero alle elementari nei primi anni ’50 ovviamente del secolo scorso. Ricordo di aver visto in una proiezione scolastica un film a cartoni animati che intendeva esemplificare in modo piacevole la lotta durissima che avviene nell’organismo tra globuli bianchi e rossi e i microbi che tentano di aggredirlo. Il cartone era ben fatto, i globuli bianchi e rossi venivano rappresentati come dei soldati (solo vagamente umanizzati), armati di ogni tipo di armi da fuoco e con elmetti sulla testa. Il film era piuttosto scherzoso ma dava bene l’idea della grande difficoltà  di battere i microbi invasori, tant’è vero che anche l’ultimo e unico microbo impegnava pesantemente i globuli prima di essere annientato.

Questa voce è stata pubblicata in animazione, anni 50, documentario, Film dimenticato, tanti anni fa. Contrassegna il permalink.
RSS dei commenti a questa trama




  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    3 risposte a Film animato sulla lotta nell’organismo

    1. Potrebbe essere un film didattico anni ’50 con cartoni animati dei fratelli Pagot, gli autori di Calimero. I loro cartoons venivano proiettati nelle scuole. Al cinema ad esempio, proiettavano negli anni ’50, un loro film pubblicitario con mostri grigio-verdi che attaccavano i denti, le carie, poi sconfitte da guerrieri bianchi provenienti da un noto dentifricio. Armando

    2. avatar francesca scrive:

      VIAGGIO ALLUCINANTE oppure il cartone animato SIAMO FATTI COSI’

      • avatar Castàlia scrive:

        Mi dispiace, ma non penso…Mi sembra di capire che la richiesta si riferisca a un film/documentario relativo agli anni’50, quando il/la richiedente era alle elementari e l’ha visto a scuola;… quanto segnalato è successivo a quel periodo. Ciao, Castàlia.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *