Un vecchio un po’ ninfomane e due coppie

(il 13 luglio martedì verso le 23 su TeleA- se non erro) ho visto un film ‘strano’ perché oscillava tra il serio e il faceto, specie tecnicamente (con montaggi per analogia, telecamera a mano e primi piani folgoranti). Il film è a colori, mi sa di produzione franco italiana, anni 70-80 con attori a me sconosciuti: in pratica c’era ‘sto gruppo di persone che accudivano un vecchio, se non erro ninfomane. In particolare due persone adulte, una donna e un uomo, accudivano il vecchio e c’erano poi due ragazzi. Di questi due ragazzi, la ragazza era disinibita e in una scena simulava al ragazzo, dall’alto di un soppalco in una stalla, i balletti-spogliarelli che a quanto pare faceva la donna di cui sopra. Tra gli adulti, vari avevano i berretti da bersagliere e mi sembrava come ambientato nel Tirolo. La sena finale è al banchetto di matrimonio dei due ragazzi (il ragazzo ora ha i baffi), mentre il vecchio era morto dopo un amplesso con la ragazza e la ragazza stessa però accarezzava sotto il tavolo la gamba dell’uomo di cui sopra.

Voi che dite?!!! ^_^
Mauro.

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in Film dimenticato. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    2 risposte a Un vecchio un po’ ninfomane e due coppie

    1. avatar Roberto scrive:

      é” la nipote”.film italiano degli anni 70 credo.

    2. avatar Dick scrive:

      Sì, potrebbe essere LA NIPOTE (1975) di Nello Rossati, sorta di imitazione “veneta” di MALIZIA di Samperi. Guarda che per i maschi non si dice “ninfomane”, ma semmai il “vecchio” a cui tu alludi (l’attore Daniele Vargas) era un “satiro”.

      Guarda qui c’è un pezzettino:

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *