Telefillm (?) a colori con un mostro invisibile strangolatore

Salve ancora.
Questa volta vi chiedo informazioni su un telefilm che ho visto alla metà  degli anni ’80. Ricordo solo un episodio: c’era un set televisivo (o teatrale?) dove si facevano prove per una rappresentazione d’orrore. Ad un certo punto gli attori che fingono di morire cominciano a morire davvero. Ma sul set non si vede nulla. Per cercare di capirci qualcosa preparano una trappola e puntano tutte le telecamere su un attore che finge di essere strangolato. Quello muore davvero ma in sala proiezione le pellicole mostrano qualcosa che si muove sull’attore mentre muore. Improvvisamente gli investigatori vengono attaccati dal mostro invisibile: uno cerca di sparargli addosso ma viene aggredito, l’altro (?) scappa. Alla fine la sagoma del mostro si staglia in controluce sullo schermo di proiezione.

Questa voce è stata pubblicata in americano, anni 80, Film dimenticato, horror, serie televisiva. Contrassegna il permalink.
RSS dei commenti a questa trama




  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    3 risposte a Telefillm (?) a colori con un mostro invisibile strangolatore

    1. avatar Accu scrive:

      È lo stesso film che sto cercandop qui nel link di seguito su MemoCinema. Ricordo esattamente la stessa cosa.

      https://www.memocinema.com/?p=46585

    2. avatar xian scrive:

      Magari un qualche adattamento da The Damned Thing di Bierce?

      • avatar Accu scrive:

        Ho provato a controllare. Ispirati a “The Damned Thing” ho trovato un film jugoslavo del 1975, però è in bianco e nero, mentre quello che cerchiamo è a colori. Inoltre è stata realizzata anche una serie TV “Masters of Horror” con un episodio ispirato al racconto di Bierce, ma è degli anni 2000, ed è troppo recente.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *