Film con cucciolo di cervo( non è bambi)

Dei bambini trovano un cucciolo di cervo, lo curano, lui cresce, loro si affezionano ma il cervo inizia a rovinare il raccolto e viene soppresso( non ricordo se dal padre o da uno dei ragazzini). È un film molto vecchio che vedevo da bambina alla fine degli anni 80 inizi 90

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in Film dimenticato. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    3 risposte a Film con cucciolo di cervo( non è bambi)

    1. avatar paolo64 scrive:

      Il cucciolo (The Yearling) del 1946, con Gregory Peck, dove il bambino è solo uno, e proprio lui è costretto a sopprimere il cervo ormai cresciuto perché aveva messo a rischio la sopravvivenza della famiglia.

      https://it.wikipedia.org/wiki/Il_cucciolo
      https://www.filmtv.it/film/17572/il-cucciolo/

    2. avatar claudia.cestari scrive:

      certo e magari se lo sono anche mangiato, visto una volta, film orribile, portare il cervo lontano manco a pensarci, meglio un buco in testa, davvero un film per ragazzi

    3. avatar paolo64 scrive:

      Anche io l’ho visto una volta sola, e addirittura al cinema, negli anni ’70, non so perché venne riproposto, magari per il 30° anniversario, mi ci portò mia madre sia perché lo aveva visto da bambina sia perché “adorava” Gregory Peck, la mia opinione da adulto è che sia un buon film, ma comprendo il tuo definirlo “orribile”, forse non era quello il pensiero che avevo dopo essere uscito dalla sala ma ad essere sincero la scena del bambino che piangendo a dirotto fu costretto ad uccidere l’inconsapevole cucciolo mi ha davvero traumatizzato, e l’ho ricordata per anni e ancora mi rimane impressa nella memoria…

      E concordo che forse non è proprio adatto ad un pubblico infantile.

    Lascia un commento