Film Horror/Thriller: sorella paralizzata

Ciao a tutti, di recente mi è venuto in mente una scena di questo film horror/thriller di cui non ricordo il nome. Ma purtroppo non ho molte informazioni da condividere per aiutarmi nella ricerca. Comunque quel poco che so: c’è una ragazza (chiamiamola Veronica per semplificare le cose) paralizzata a letto per via di una schiena (deforme, spezzata) e una sera i genitori sono usciti, ma per assistere Veronica, a casa è rimasta la sorella minore. Veronica aveva una specie di campanello per far sapere di portarle su il cibo tramite un “ascensore porta cibo”, solo che la sorella minore non lo fece (per motivi che non ricordo) e Veronica strisciando in qualche modo è entrata nell’ascensore porta cibo ed è precipitata spezzandosi il collo. Anni più tardi la sorella minore con il suo fidanzato ritorna in quella casa e lì sentono dei rumori strani, il campanello di Veronica, lei che strisciava sul pavimento, insomma le solite cose da horror.
Spero di aver scritto in modo chiaro è tutto quello che ricordo e credo che sia un film uscito dal 2017 in poi ma aimè non ho trovato nulla di questo film. Grazie in anticipo per chi riesce a risolvere questo incubo!

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in americano, Film dimenticato, horror, thriller. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    Una risposta a Film Horror/Thriller: sorella paralizzata

    1. avatar Enry scrive:

      Si tratta di Pet Sematary (2019), tratto dal buon Stephen king.. Io ti consiglio anche Cimitero vivente, il film originale del 1989, fatto molto meglio, ben piu’ pauroso e con la famosissima canzone dei Ramones!

    Lascia un commento