Soldato prigioniero in Siberia

È un film drammatico di cui si dire solo pochissimo: è ambientato in epoca non recente, forse fine ‘800 o primi del ‘900, un (o più di uno, non ricordo bene) soldato viene catturato dai nemici e tenuto prigioniero, forse in una sorta di gulag, in una zona sperduta e innevata, ho la sensazione, ma non ne sono sicuro, che si trattasse della Siberia e che i soldati fossero quindi dei russi. Ci sono diversi tentativi di fuga ma ogni volta falliscono, fino poi alla svolta finale quando il prigioniero riesce a fuggire dalla sua prigione, viene però inseguito dai suoi carcerieri i quali stanno per riscciuffarlo per l’ennesima volta, lui però riesce a superare un punto oltre il quale i nemici non potevano spingersi (probabilmente un confine), quindi uno di loro pur di non lasciarlo andare prende la mira col fucile e gli spara, ma Il suo stesso commilitone gli sposta il fucile e lo fa sbagliare, salvando così il nemico e premiandolo per essere stato bravo a fuggire dalla prigionia.

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in anni 70, anni 80, drammatico, Film dimenticato. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    Lascia un commento