Uomo deruba due anziani per portare la sua famiglia in vacanza

Film inglese dove c’era un padre di una famiglia indigente, che ad un certo punto entra in un’abitazione e lega due anziani per derubarli. Poi con i soldi porta la famiglia in vacanza. Solo che lasciandoli legati purtroppo gli anziani non ce la fanno e la vacanza viene rovinata dall’arresto del padre. Non ricordo altro. Visto su Iris e su Italia 1 forse intorno al 2009 circa (anno più, anno meno). Sono anni che provo a cercarlo in italiano e/o in inglese, ma la difficoltà sta nel fatto che nei motori di ricerca purtroppo spuntano anche fatti di cronaca reale… ☹

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in anni 2000-attuale, commedia, drammatico, Film dimenticato, inglese. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    6 risposte a Uomo deruba due anziani per portare la sua famiglia in vacanza

    1. avatar Lola scrive:

      Ciao, sono Lola, quella a cui piacciono le missioni impossibili! Non ti prometto nulla ma vorrei chiederti alcune cose su questo film.
      Innanzitutto, ti sembrava una pellicola dal budget basso o piuttosto alto? Poi volevo chiederti se fosse più una commedia (magari commedia nera) oppure drammatico?
      Inoltre, vorrei domandarti se la storia di cui mi parli fosse la trama principale o solo una piccola parte del film (tante volte vedo che le persone tendono a ricordare i dettagli dei film, più che gli avvenimenti principali).
      Nulla, infine ti chiedo ti aggiungere qualsiasi dettaglio ti ricordi, come l’aspetto dei personaggi, qualche scena, eccetera smile
      PS.: se ti chiedi come mai mi dedichi così tanto a questo passatempo, è perché trovo qualsiasi modo per evitare di studiare smile

    2. avatar chacha scrive:

      Ciao, grazie per aver risposto! Il film era un normalissimo film inglese, tipo “Tutto o niente” di Leigh, o “Ladybird ladybird” di Loach. Il budget è più o meno quello. Il genere una è commedia drammatica, in inglese questo genere si chiama “dramedy”. La parte che descrivo è solo un particolare, il film si sviluppa più o meno così: prima mostrano il protagonista, di come sia disoccupato e come vive alla giornata, poi decide di rapinare una coppia di anziani nel loro appartamento, li lega e se ne va, loro essendo anziani purtroppo non ce la fanno, porta la famiglia in vacanza in questa umilissima casetta al mare, poi arriva la polizia e c’è l’arresto, il film mi pare si conclude con la famiglia che lo va a trovare in prigione, ma di questo non ne sono sicuro. Poi non ricordo altro purtroppo, ma è veramente un film molto carino e vorrei rivederlo. Grazie per l’interesse!

    3. avatar Lola scrive:

      Ciao! La ricerca è veramente complessa sad non demorderò, ma si sta rivelando davvero difficile! Le ho tentate tutte!

      • avatar chacha scrive:

        Guarda, io ti ringrazio comunque tantissimo solo per esserti interessata. Lo so che è difficile, ci ho provato per tanto anch’io e son venuto qua dicendomi speriamo che qualcun altro lo abbia visto e se lo ricordi. Fa niente, spero di rivederlo casualmente un giorno. Passa una buona estate spensierata. Ciaooo! cool

    4. avatar eric scrive:

      Più o meno è la trama di The Martins (2001).
      C’è di mezzo una lotteria e la coppia di anziani viene salvata.
      https://en.wikipedia.org/wiki/The_Martins_(film)

      • avatar chacha scrive:

        Incredibile sembra proprio questo! shock
        Vorrei confermare, ma per ora è disponibile solo su Infinity, servizio che non ho. Quindi mi tocca aspettare un passaggio in chiaro su qualche rete Mediaset. Grazie Eric, metto risolto appena avrò occasione di vederlo. Intanto auguro una buona estate anche a te!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *