Un uomo che vuole andare in paradiso

Ricordo che in questo film c’è uno spirito che vuole andare in paradiso,e per farlo entra nell’occhio di un tizio,infatti ricordo che quando gli entra nell’occhio lamenta un dolore forte,un suo amico ricordo che vendeva gelati.Ricordo che nel finale sta per essere cremato o sezionato ma si sveglia e tramite una specie di macchina volante fa andare questo spirito in cielo.

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in Film dimenticato. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    2 risposte a Un uomo che vuole andare in paradiso

    1. avatar Andrea R scrive:

      Nessun punto della trama mi ricorda il film “Salto nel Buio” non entra nell’occhio di nessuno e non ha nulla a che fare con spiriti o persone che devono essere cremate o sezionate, l’unica navicella del film non vola ma si muove ne flusso sanguigno di Martin Short.

    2. avatar CLAUDIO GRAZIANO scrive:

      “Ricordo che in questo film c’è uno spirito che vuole andare in paradiso,e per farlo entra nell’occhio di un tizio,infatti ricordo che quando gli entra nell’occhio lamenta un dolore forte…”
      E’ una scena forte, si dovrebbe ricordare e ritrovare in rete, ma non l’ho trovata.
      Il gelataio è assolutamente fuori contesto, potresti averlo tu scambiato per un gelataio, magari solo… vestiva di bianco per tutto il film; per non parlare della specie di macchina volante che porta in paradiso… un fantasma? Allora a che scopo, quest’ultimo, avrebbe avuto bisogno di entrare nel corpo di un altro? Dove e quando avresti visto questo film? E in che lingua ? Per adesso non ti do per certo alcun titolo, ma lo farò appena trovo qualcosa che gli somiglia… Rispondi, per favore.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *