Dopotutto tutti vivono felici in Africa – Risolto

Un giovane milanese guida la sua macchina e ascolta musica classica. Un altro uomo guida allo stesso tempo e ascolta hard rock. Il milanese è coinvolto in un incidente stradale con l’altro in cui quello cade da una scogliera in sua machina. Pieno di colpa anche se è innocente vuole prendersi cura della fidanzata incinta del defunto. Lei non lo vuole, ma lui cerca comunque di aiutarla. Ad esempio, dipinge la stanza di blu. Vive con il suo fratello un po’ strano che lavora in un’impresa di pompe funebri. Un cadavere si muove in un obitorio ……. Alla fine del film sono tutti in Africa. Il milanese è il nuovo fidanzato della donna incinta.

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in anni 80, comiche, commedia, commedia nera, Film dimenticato, italiano, romantico, titolo scoperto. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    7 risposte a Dopotutto tutti vivono felici in Africa – Risolto

    1. avatar mino scrive:

      Ciao credo proprio che tu stia parlando del film:

      Willy Signori e vengo da lontano
      film del 1989 diretto e interpretato da Francesco Nuti.

      Qui la scena dell’azzurro che fà bene al bambino laugh

      P.S.
      Francesco Nuti un genio!

      • avatar Sabine scrive:

        Grazie mille! Si! È proprio quello. Anche se ho ricordato male molte cose… Ho visto questo film 1991 in televisione a Perugia, quando ho imparato l’italiano. È un belissimo ricordo e non l’ho mai dimenticato. Grazie a te ora posso comprarmelo. Grazie!

    2. avatar Sabine Heß scrive:

      Sto guardando “tutta colpa del paradiso” in televisione.
      Grazie.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *