Il professore di filosofia suicida e la ragazza – Risolto

È quasi Natale: nevica. Un anziano professore di filosofia suona il violino in un’orchestrina composta da suoi vecchi amici: ad un certo punto, deciso a suicidarsi da tempo, lo comunica telefonicamente ad uno di loro, che si precipita a casa sua per dissuaderlo dall’insano intento.
Dopo alterne vicende incontra una giovane ragazza e parla con lei, rimanendone colpito, ma nulla più.
Tempo dopo, grazie all’astuta arguzia di un suo amico che crede che lei possa scuoterlo, se la ritrova come affittuaria della sua soffitta… nella quale lei porta il fidanzato, un cane, un gatto ed a dir suo forse pure un topo: tutto sorretto da questa dinamica fanciulla che porta poi il professore ad insegnare filosofia a delle donne di casa e persone comuni ed a ritrovare il senso della vita anche in vecchiaia.

Una commedia veramente esilarante e piacevole da vedere, film girato a colori in tutta probabilità negl’anni ’50.

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in americano, anni 50, comiche, commedia, Film dimenticato, titolo scoperto. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    Una risposta a Il professore di filosofia suicida e la ragazza – Risolto

    1. avatar Nicola scrive:

      Appena dopo la pubblicazione, nell’istessa pagina è apparso un link ov’è presente un commento con uno stralcio del film che ho riconosciuto:
      Amore sotto i tetti
      https://www.memocinema.com/?p=104377

      Vi ringrazio molto, è stata una ricerca “immediata”.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *