Bambina con problemi mentali distorce la realtà di una nuova matrigna sognando scene di “pericolo di vita” – Risolto

Questo film americano ha una trama incalzante e surreale analoga a Shutter Island. La protagonista è una bambina (o forse una ragazzina), che a fine film si scoprirà avere problemi mentali e di severa percezione della realtà (come Leonardo di Caprio nel film appena citato). Questa ragazzina spaventata, ad inizio film, arriva con il padre nella nuova casa e viene presentata alla sua nuova compagna/matrigna (o forse si trattava di un adozione, e quindi una ragazzina nuova per entrambi? Non ricordo!). La frase chiave che mi ricorda questo film è quella pronunciata dalla nuova matrigna, che tutta agitata-insicura-eccitata dice “Sei arrivata finalmente! Ho preparato il manzo alla Stroganoff… Vedrai che saremo amiche…” ecc. (ho cercato la ricetta di questo piatto, ecco perché ricordo di aver visto questo film). Partendo da questa agitazione-insicurezza della nuova madre, il film continua con questa ragazzina che sogna una realtà alternativa in cui la nuova matrigna è malvagia e cerca di ucciderla in più occasioni (e forse cerca di uccidere anche il marito? Non so), e la bambina riesce a scampare ogni suo tentativo e non viene creduta dal relativo padre (reale o adottivo, non ricordo). Insomma, a fine film, si scopre che questa ragazzina aveva problemi mentali e visioni anormali della realtà, e tutti i pericoli erano stati rielaborati da lei (nel film si rivedranno tutte le scene immaginate dalla ragazzina con la matrigna, e come invece è andata veramente). Vorrei aggiungere che mi sembra che questa ragazzina avesse anche visioni di persone morte che la tormentavano, lei si accasciava spalle al muro spaventata da tali visioni che le annunciavano pericoli imminenti (forse altre ragazzine già morte che la ragguagliavano sulla perfidia di tale matrigna… scusate, vago nei ricordi per cercare di ricostruire la trama). Insomma credo che a fine film la ragazzina viene allontanata/internata, con dolore della nuova matrigna che ce l’aveva messa tutta, e con stupore del pubblico che riteneva la matrigna colpevole di volerla uccidere (ecco penso più ad un adozione piuttosto che una nuova compagna del padre). Il finale è simile a Shutter Island (sei sempre stato tu il pazzo, e gli altri erano quelli sani che si prendevano cura di te).

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in americano, anni 2000-attuale, anni 2010, drammatico, Film dimenticato, film tv, mistero, onirico, sociologico, surreale, thriller, titolo scoperto. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    4 risposte a Bambina con problemi mentali distorce la realtà di una nuova matrigna sognando scene di “pericolo di vita” – Risolto

    1. avatar Rosy scrive:

      Allora prova a vedere se sia il film horror giapponese ( o coreano ora nn ricordo ) Sister, oppure il remake americano . C’ era una trama simile , la ragazza era già adolescente o poco più grande

    2. avatar Rosy scrive:

      Allora prova a vedere se sia il film horror giapponese ( o coreano ora nn ricordo ) Sister, oppure il remake americano . C’ era una trama simile , la ragazza era già adolescente o poco più grande

    3. avatar Rosy scrive:

      Mi è venuta la risposta duplicata. Comunque il titolo giusto è Two sisters, e il remake si chiama The uninvited

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *