ragazza incontra un ragazzo in discoteca

E’ ambientato quasi integralmente in una discoteca. Una ragazza si reca in una discoteca e qui vede un ragazzo, si conoscono e nasce un amore, però la ragazza è diversa dalle altre, i loro incontri avvengono quasi esclusimante in discoteca. Improvvisamente la ragazza non si più vedere e il ragazzo vorrebbe sapere cosa sia successo, allora si reca a casa sua, qui apre la madre, lui chiede di poter parlare con la figlia e la madre gli risponde che sua figlia era morta 10 anni prima.

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in anni 90, drammatico, Film dimenticato, italiano, mistero, Serie B. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    5 risposte a ragazza incontra un ragazzo in discoteca

      • avatar davide scrive:

        Ciao Barbara, ti ringrazio per la risposta, ma putroppo cliccando sull’indirizzo indicato accedo ad una pagina di altervista dove dice che il sito è stato archiviato e quindi non è visibile.
        Grazie!!!
        Davide

        • avatar Barbara C. scrive:

          Ciao Davide, strano perchè a me il link funziona!
          Ti riporto ciò che c’è scritto di inerente al film:

          ” Il regista Pino Passalacqua dirige Isabella, per la seconda rete: un film programmato all’interno di una serie intitolata “Oltre la paura”.
          È una storia d’amore delicata, ma caratterizzata da un elemento molto in auge tra le giovani generazioni, quanto inverosimile: la sfera del misterioso. Una ragazza, Isabella, alle prese con la crisi familiare dei suoi genitori, conosce in discoteca Marco, un ragazzo, che però risulta essere morto otto anni prima.
          Lo capisce portandosi a casa sua, dalla bocca dei genitori di lui. Resta sconvolta, ma si ricrede ritrovandolo successivamente in discoteca.
          Escono insieme e s’appartano in laguna, fino ad entrare in una vecchia villa disabitata della Valle dei Sette Morti. Quindi Marco riporta nella propria casa la ragazza, sconvolta dall’assenza dei genitori del ragazzo che solo pochi giorni prima aveva conosciuto.
          Il triller cresce alla scomparsa del ragazzo e al riapparire dei suoi.
          Tutto lascia pensare (giornali di otto anni fa, dischi ormai datati) ad un abbaglio. In questo choc Isabella scappa e sulla strada viene abbagliata e investita da una automobile. Il conducente, dopo aver soccorso e accompagnato a casa la ragazza, vi ritorna per recapitarvi la borsetta dimenticata nella vettura. Ma si trova di fronte a dei genitori ignari e addolorati per il misterioso riapparire del ricordo della figlia che da anni

          ormai manca al loro affetto. Gli interpreti principali sono due giovani promesse ancora acerbe del cinema, Roberto Benvenuti e G. Dolive. Nella parte dell’automobilista l’attore locale del “Piccolo”, Luciano Loffreda. Il film viene girato completamente nel territorio chioggiotto, nel centro storico (Calle S.Andrea), nella campagna di Ca’ Lino, nelle valli dei Figheri e dei Sette Morti e nella discoteca Capitol nella Romea. Il film è stato diffuso in seconda serata su Rai 2 soltanto dopo 4 anni, nel novembre dello scorso anno. ”

          Ecco così hai le informazioni.
          Ciao,
          Barbara

          • avatar davide scrive:

            Grazie ancora.
            Ho provato a cercare il film, per rivederlo, ma non trovo copia.
            Ciao!
            Davide

            • avatar Barbara C. scrive:

              Purtroppo credo sia quasi introvabile, chissà che Chribio non possa aiutarti quando capiterà di qui!
              Ciao Davide bye
              Barbara

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *