Corruzione romana

Film in bianco e nero ambientato inizialmente in Sicilia nel dopoguerra. Un insegnante dalla Sicilia si trasferisce a Roma con la famiglia. Accetta di seguire in giro per i ministeri romani la la pratica per l’invenzione di un medicinale da parte di un suo paesano. Si rende così conto della corruzione che c’è nei ministeri romani.
A causa di un imprevisto bisogno economico controvolglia accetta la proposta corruttiva di un paesano per favorire il figlio a un esame.
Viene scoperto e arestato. Al processo scopre che il giudice è un suo ex alunno della Sicilia. Viene condannato. Ottiene di esere trasferito in un carcere in cui c’è una scuola carceraria in modo da essere utile insegnando.

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in anni 50, bianco e nero, Film dimenticato, italiano, neorealista. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama