Cuore infranto (lui) elabora il lutto risorgendo a nuova vita

Ciao ragazzi, geniale, sto sito.
Il film che ricordo lo avevo scoperto per caso, il classico film “di nicchia” che infatt non ho mai più ritrovato: lui si rifugia in un paesino di provincia (credo torni a casa della nonna), per dimenticare un amore finito.
Credo riuscisse anche a scrivere un libro, dall’esperienza. O comunque si ritira per studiare in pace e ricostruire la sua vita.
E’ un film placido e lento, niente rumore, ma il percorso del ragazzo era profondo e interessante: molto introspettivo.
Lo vorrei recuperare perchè ricordo le fasi dell’elaborazione del lutto praticamente attraversate tutte e spiegate in modo elegante, senza pianti, scenate o drammoni.

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in adolescenziale, commedia, drammatico, fiabesco, Film dimenticato, neorealista, nostalgico, poetico, psicologico. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    Una risposta a Cuore infranto (lui) elabora il lutto risorgendo a nuova vita

    1. avatar Akira scrive:

      La trama è identica a quella del film “In the Land of Women” (2007; titolo italiano “Il bacio che aspettavo”). Diretto da Jonathan Kasdan. Protagonisti: Adam Brody, Meg Ryan, Kristen Stewart.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *