Un risvolto inaspettato: segnali nemici?

La storia indirettamente mi è stata sussurrata e la trovo interessante, però non la conosco pienamente e non so tanti dettagli: in pratica il protagonista, recuperando un oggetto, si tuffa nel mare della nostalgia e dei ricordi della gioventù e, non so in che modo, gli arrivano segnali… Chi è l’emittente? Che segnali sono? Ignoro il finale e proprio su questo vorrei saperne di più. Si tratta di un episodio di una serie nota.

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in americano, anni 60, fantascienza, fantasy, Film dimenticato, grottesco, horror, mistero, serie televisiva. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    145 risposte a Un risvolto inaspettato: segnali nemici?

    1. avatar Castàlia scrive:

      All’episodio ha accennato, in https://www.memocinema.com/?p=101177&cpage=1#comment-109300 , Oliver che ricordava esattamente il titolo. Infatti, si tratta di un episodio della serie classica “Ai confini della realtà (Twilight zone)” , 1959

      https://it.wikipedia.org/wiki/Ai_confini_della_realt%C3%A0_(serie_televisiva_1959)
      Nello specifico è l’episodio n. 20 (n.56 della serie) della 2 stagione, 1959. Il titolo è “Un vecchio apparecchio radio (Static)”, 10 marzo 1961

      https://www.imdb.com/title/tt0052520/episodes?season=2&ref_=tt_eps_sn_2

      https://www.imdb.com/title/tt0734622/mediaviewer/rm2066268672

      https://it.wikipedia.org/wiki/Episodi_di_Ai_confini_della_realt%C3%A0_(serie_televisiva_1959)_(seconda_stagione).

      https://www.davinotti.com/index.php?option=com_content&task=view&id=460&Itemid=79


      Si vede meglio in

      https://www.dailymotion.com/video/x5t2wrn

      Se Oliver l’ha visto può rifinire. Castàlia bye

      • avatar Oliver scrive:

        Sì è esattamente l’episodio a cui mi riferivo smile Il protagonista riesce ad ascoltare alcuni programmi radio del passato… fino a ritornare indietro nel tempo ed a ritrovare la giovinezza ed un importante affetto ormai perduti, ma potrebbe trattarsi solo di un’illusione….
        Il racconto non si sofferma sulla provenienza dei segnali radio e su chi possa essere l’emittente, spunti intriganti che debbono essere stati utilizzati per qualche film o forse altre produzioni Tv

        Oliver

    2. avatar Castàlia scrive:

      In https://www.davinotti.com/index.php?option=com_content&task=view&id=460&Itemid=79

      si parla poco dell’episodio “IL PALADINO DELL’ORA PERDUTA (Paladin of the Lost Hour)”

      Tu cosa ricordi? Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Ricordo la bella interpretazione di Danny Kaye, forse una delle ultime…
        e l’atmosfera malinconica e autunnale che pervade il telefilm. Per me è un piccolo capolavoro…

        Oliver

    3. avatar Castàlia scrive:

      E’ l’episodio n.7 della prima stagione (1985-86)

      molti dettagli sono in https://en.wikipedia.org/wiki/Paladin_of_the_Lost_Hour

      Eccolo

      Angela bye

    4. avatar Castàlia scrive:

      recentemente ho pescato al largo di Palermo, ma anche nell’Adriatico

      sperando che la vista non mi faccia qualche brutto scherzo….

      Che significa? Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Una piccola svista nel gettare le reti dovuta alla vista un po’ malandata…

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Avevo intuito. un po’ malandata…

          Anche la stanchezza può influire. E oggi come va? Sei stato poi in barca sull’Oglio? O ci hai ripensato? Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            No devo ancora partire, conto di andarci entro la primavera, deve essere tutto cambiato da quelle parti.
            Forse resterò deluso, tuttavia devo andare

            Ei Castàlia ho letto un tuo intervento sulla storia del soldato americano della grande guerra, non ho mai visto quel film,ma ho letto il libro, veramente terribile…

            Oliver

            • avatar Castàlia scrive:

              Eh, sì! In un post pregresso avevo messo la scena in cui lo si vede tutto fasciato… ma quel video è disattivato. Sì, terribile. Certe scene e certe situazioni mi rattristano molto, anche perchè il più delle volte sono impotente. Va bene… A domani, buona notte. Angela bye

    5. avatar Castàlia scrive:

      Hai scritto

      recentemente ho pescato al largo di Palermo

      Ma guarda! Proprio quella volta in cui io non c’ero! smile Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Ho fatto buona pesca, ma il peschereccio è ormai così sgangherato che rischia di colare a picco. Il porto è ancora lontano… ehi Castàlia mi sento un po’ come il vecchio George ne “La tempesta perfetta” laugh

        Capitan Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Né potevo essere a Palermo … sto da tutt’altra parte… né conosco Palermo, anche se la trovo una città bellissima. Della Sicilia conosco Messina, Taormina, Ganzirri, Tindari, Stromboli e company, V. Bellini, L. Capuana, G. Verga, L. Pirandello, L. Sciascia, Pippo Baudo, Michele Guardì, i cannoli, la pignolata, l’artistico carrettino, ovviamente le bellissime canzoni folk e la Baronessa di Carini.

          “La tempesta perfetta” non conosco il film nè George, che sicuramente non è Richard.

          Angela bye

    6. avatar Castàlia scrive:

      Forse non lo hai mai incontrato di persona, ma lo conosci sicuramente

      Ho capito chi è George: non gode della mia simpatia. Tutte le donne impazziscono per lui… tranne una. Le preferenze variano da individuo ad individuo. Te l’immagini se tutti volessimo le stesse cose? Il film non lo conosco veramente. Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        E che è quell’unica……. smile A me il vecchio George è piaciuto in un paio di film: “Fratello dove sei?” e “La tempesta perfetta” che avrebbe potuto essere un ottimo film se avessero omesso una parte della storia, ma questa è un’opinione del tutto personale.

        Capitan Oliver

    7. avatar Castàlia scrive:

      Certo a George cui accennavi.

      Sai che a volte mi sembri un tantino misteriosa

      Perchè? Fin da ragazzina, quando dicevo la verità nessuno era disposto a credermi e non ho mai capito il perché. Perciò mi sono abituata a parlare poco e agire invece molto. Capitan Oliver mi piace. Allora, Capitan Oliver, non dirmi che Ulisse ha navigato pure l’Oglio! rofl

      il peschereccio è ormai così sgangherato che rischia di colare a picco. Il porto è ancora lontano

      Gradirei un chiarimento… non capisco la metafora. Sempre se ti va… Tu raggiungi facilmente il sito? Io tribolo. Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Gradirei un chiarimento…

        ormai stiamo affondando… e sulle note di “Nearer my God to Thee” fra un po’ il Capitano Oliver dirà: “Si salvi chi può”!

        Capitan Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Non raggiungo youtube, non posso rispondere. Che pasticcio!

          se avessero omesso una parte della storia, quale parte? Non conosco il film.

          il vecchio George classe 1961: lo trovi vecchio?

          Cosa hai pensato ieri quando non ho replicato? Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            La parte che avrebbero potuto omettere o ridurre è una vicenda parallela alla storia dell’equipaggio guidato da George; si tratta del salvataggio dei passeggeri di uno sloop che si trova in balia della stessa tempesta. A mio avviso non si integra molto bene con la vicenda principale.
            Ieri sera non riuscivo più a collegarmi e quindi ho immaginato che tu avessi lo stesso problema…

            Capitan Oliver (emulo di Lord Jim, con un pizzico di Ulisse nonchè capitano di lungo sorso e in definitiva un gran babbeo smile

    8. avatar Castàlia scrive:

      Eh, sì! Se non replico il problema è quello. capitano di lungo sorso questa l’ho capita

      e in definitiva un gran babbeo in che cosa consiste babbeo?

      L’inventiva non ti difetta. Hai inciso la canzoncina? Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Mi piacerebbe registrarla all’esterno e forse lo farò domani pomeriggio o Domenica, ma non ti aspettare un granché… negli ultimi 2 anni di scemenze musicali ne ho sfornate abbastanza

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Non mi aspetto nulla, perchè non avrà visibilità e non la potrò ascoltare. Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            perchè non avrà visibilità e non la potrò ascoltare

            E perché no? Finché ci sarà youtube sarà possibile…

            Oliver

            • avatar Castàlia scrive:

              Te l’ ho fatto dire! La metterai su youtube. Allora sei bravo… dicevi di non esserlo. Sai che mi hai fatto ricordare una cosa? Ho associato per cronologia distante. Ora te lo dico: ho un vecchio apparecchio radio CGE, non funzionante. Il tecnico mi ha detto che non si trova una valvola e se provo ad accenderlo scoppia. Era di mia nonna. Io sono un tipo conservativo e lo tengo per soprammobile. Onestamente fa la sua figura.

              Angela bye

              • avatar Oliver scrive:

                Capisco quelle vecchie radio sono veramente belle smile
                No no non sono bravo, metto su qualcosa ogni tanto giusto per far fare quattro ghignate a quei 2 o 3 amici che poi le ascoltano… anzi se ascolterai una delle mie baggianate finirà che mi manderai a quel paese smile

    9. avatar Castàlia scrive:

      finirà che mi manderai a quel paese non rientra nel mio stile

      Riprenderemo domani, sperando che il sito sia meno ostile e meno intermittente. Oliver, sursum corda. Buona notte. Angela bye

    10. avatar Castàlia scrive:

      issare le vele e avanti tutta!

      ok Capitan Oliver: issare le vele per navigare alla ricerca di perle, senza affondare. Ho visto il video! Che tragedia! Ancora oggi se ne parla. Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        E’ vero e ne hanno scritte di cotte e di crude sul grande Titanic, ed ancora oggi si discute, tra l’altro, su quell’ultima melodia…

        https://www.dailymotion.com/video/x25faoz

        Capitan Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Il sito di cui al link non si raggiunge. La connessione mi cade ogni poco.

          ne hanno scritte di cotte … La storia dell’iceberg? Ragguagliami tu… anche sulla melodia. Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            Qui si dovrebbe vedere meglio:

            https://www.youtube.com/watch?v=Po3P4honVHE

            Ed ecco l’inno Nearer my God to Thee cantato su una differente melodia.
            Ne hanno scritte talmente tante, storie di iceberg e di premonizioni. Per alcuni è diventata una vera e propria fissa.
            A me piacciono entrambe le versioni dell’inno

            Capitan Oliver

            • avatar Castàlia scrive:

              Se devo essere sincera, mi piace di più quest’ultima versione. Le scene del primo video le avrò viste inserite in qualche filmato di repertorio, ricordo come un sogno la scena dell’affondamento.
              C’è una partita in televisione. In genere non segui il calcio? Angela bye

              • avatar Oliver scrive:

                Solo qualche partita e comunque becco solo Rai1, e tu?
                Sono un briccone, è Sabato sera ed io ti fo perder tempo col Titanic, merito 15 frustate sui malleoli smile

                Capitan Oliver

                • avatar Castàlia scrive:

                  A me del calcio non importa nulla.

                  merito 15 frustate sui malleoli Non ti sembra di esagerare? Non sono affetta da sadismo. Ad una mosca che mi ronzava intorno e mi dava fastidio ho detto: Senti c’è tanto spazio più in là, non costringermi a fare quello che non voglio, c’è posto per tutte e due in questo mondo. Lasciami stare. Come se avesse compreso si è dileguata e non l’ho più vista. Conclusione… non tocco nemmeno una mosca. Ma che ti salta in mente! Ma come ti vengono certe idee! Non sarà colpa del 1/2? Mi sa che è ridiventato doppio o triplo! Fatti tuoi! Che pensi del titolo che ho dato alla presente richiesta? Angela bye

                  • avatar Oliver scrive:

                    Non ti sembra di esagerare?

                    No no, citavo solo una frase che Ettore Andenna soleva ripetere durante il Dirodorlando, vecchia trasmissione della Tv dei ragazzi smile Il titolo non è niente male

                    Capitan Oliver

    11. avatar Castàlia scrive:

      Mi sono spaventata ignorando Ettore Andenna e il resto. E siccome mi sono spaventata riporto:

      Una cosa l’ho capita, stai cercando di aiutarmi in qualche modo e non solo sulla strada dei ricordi…

      Dare un suggerimento costa poco, specie se percepisco che il mio interlocutore non rientra tra i “bruti dalla testa piatta” e se avverto, quindi, che il suo atteggiamento è suscettibile di riflessione su quel suggerimento… anche se si è definito capoccione…

      E’ stato scritto in https://www.memocinema.com/?p=100863#comments

      Per penitenza rintraccerai i commenti e mediterai 15 volte prima di andare a dormire e senza il mezzo. Riprendiamo domani. Buona notte. Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Dimentichi che sono un vecchio marinaio e senza la razione di Rum qui si rischia l’ammutinamento smile

        Buona notte hi

        Capitan Oliver

    12. avatar Castàlia scrive:

      E ci mettiamo pure la cachacha, la Spyritus e altro http://www.tobecenter.com/i-10-liquori-piu-forti-del-mondo/

      E va bene, Capitan Oliver: scherza pure…rofl Scherzo pure io…Beh! I cioccolatini al rum in verità sono ottimi. yes

      Sono due o tre giorni che internet è lento. Succede anche a te?

      Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Ehi vedo che conosci Rum e Co. meglio di Capitan Oliver!
        Sì ho qualche problema alla linea anch’io e già da qualche tempo, nel Maggio scorso e per circa un mese non ebbi il collegamento… dicevano che dovevo sostituire il modem, invece era un problema della linea e ho dovuto faticare non poco per ottenere il ripristino

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Scherzo. Conosco solo i cioccolatini al rum, Capitano. Secondo me, è la linea in quanto stanno facendo lavori per cablare la città. Comunque: Hai citato il programma di Ettore Andenna. C’entrava pure Cino Tortorella, per la regia.
          Metto Link
          https://it.wikipedia.org/wiki/Il_Dirodorlando.

          http://www.storiaradiotv.it/IL%20DIRODORLANDO.htm

          Sicuramente si rivolgeva a ragazzini intelligenti da quel poco che ho letto e li esortava a spremere le meningi. Adesso mi spiego quella frase da torture medievali…

          http://www.anni70.net/forum/viewtopic.php?t=783&p=17790

          Ho ricevuto due telefonate, una da Palermo, e mi hanno fatto perdere tempo… Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            Grazie per gli approfondimenti sul Dirodorlando, quella frase che ti aveva spaventata (e mi è sinceramente dispiaciuto) era diventata una sorta di tormentone tra i ragazzi di quegli anni. Alle medie la ripetevamo sempre e c’erano anche altre frasi ricorrenti tratte dai programmi tv, alcune utilizzate per scherzi a volte un po’ pesantucci

            Oliver

            • avatar Castàlia scrive:

              Mi sono spaventata veramente, non ho capito che scherzavi. Guarda, anzi senti, che meraviglia

              La sigla mi piace molto…le note mi ricordano qualcosa…

              Angela bye

              • avatar Oliver scrive:

                Sai che non me la ricordavo proprio questa sigla? Sì le note ricordano qualcosa anche a me…. forse la melodia di qualche vecchia canzone, non saprei dire….
                Sai che ti dico Castàlia, la Rai dovrebbe approntare un canale Tv per nostalgici dove riproporre i vecchi programmi

                Oliver

                • avatar Castàlia scrive:

                  Figurati! Quelli erano programmi sani… da cui doveva scaturire una certa impostazione di vita per le giovani generazioni che venivano coinvolte in un certo senso nella ricostruzione. Si chiedeva mente d’opera. Oggi è stata avviata un’altra impostazione di vita… Basta guardarsi intorno… Nè mente d’opera e neanche manodopera… solo edonismo sfrenato, sesso volgare, demenzialità, nessun ragionamento che passi per il cervello. Angela bye

                  • avatar Oliver scrive:

                    Da un punto di vista televisivo aggiungo che quella era un Tv di qualità, nonostante ci fossero anche allora molte polemiche sull’utilità della televisione…
                    poi arrivarono un paio di programmi sempre della Rai che impostarono quella che purtroppo è la Tv di oggi

                    Oliver

    13. avatar Castàlia scrive:

      Secondo me, la televisione non è nè utile nè inutile, è l’uso che se ne fa che la rende l’una o l’altra. E comunque per me laTv ha perso di qualità quando sono iniziati certe inquadrature e certi primi piani… che hanno cominciato ad annebbiare la capacità di ragionamento di buona parte del pubblico e maschile e femminile. Da lì è stato un degrado continuo… Angela bye

    14. avatar Castàlia scrive:

      Evidentemente il famigerato antispam stasera ha gastralgia e non digerisce qualche termine. Mi sarebbe interessato conoscere quello che avevi scritto. Io invece ho problemi con internet. Comunque, Capitano, toglimi una curiosità: ma non facevi i compiti? Da ragazzino stavi sempre incollato al televisore? Al prossimo giro, esporrò una mia considerazione se ci riesco. Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Vedi a quei tempi la programmazione tv era piuttosto rarefatta, pochi programmi ma spesso buoni programmi.
        In genere guardavo la Tv dei ragazzi che iniziava alle 17.00 e non sempre, comunque prima il dovere e poi il piacere, cioè prima i compiti.
        E noi guardavamo solo un po’ di tv dei ragazzi e programmi mitici come Oggi le Comiche, non avevamo play stations, né VHS e quindi quella Tv non ci portava via molto tempo. I nostri eroi erano Blek macigno e Capitan Miki ed eravamo Salgariani o Verniani

        Capitan Oliver

    15. avatar Castàlia scrive:

      Sì, hai ragione.

      prima il dovere e poi il piacere non mi meraviglio

      Questa espressione a casa mia viene ripetuta spesso: retaggio della nonna materna.

      La mia considerazione: Quella frase da torture medievali, che nel programma di Andenna poteva avere una sua finalità positiva ( educare all’attenzione, alla riflessione, al rispetto delle regole, alla consapevolezza di una punizione… ecc.) non poteva nello stesso tempo accendere la fantasia di qualche ragazzino e spingerlo a provare con qualche suo compagno? In fondo i maschietti da sempre hanno avuto manifestazioni di crudeltà quando vanno a caccia di nidi per il gusto di buttare giù i piccoli uccellini appena nati. Insomma qualcuno più sbirro poteva sviluppare l’idea di passare all’azione con le frustate sui malleoli. Non so se pronunciare certe frasi sia opportuno o no, veramente non lo so… è tutto così difficile…Ci sono situazioni in cui in un senso o nell’altro si rischia di sbagliare. Dimmi che pensi, spassionatamente. Angela bye

    16. avatar Oliver scrive:

      Nella mia classe alle medie si facevano scherzi anche pesanti, ma non ho mai visto nessuno dare frustate sui malleoli, quella frase per noi era divertente così come gli altri tormentoni pseudo-medioevaleggianti che scaturivano dal Dirodorlando.
      In poche parole nessuno prendeva sul serio le famose frustate e ci si divertiva soltanto a ripetere la frase.
      E’ innegabile però che tantissimi programmi, film cartoni animati ecc. abbiano un’ influenza negativa o possano causare traumi rispetto all’innocuo tormentone di Andenna.

      Capitan Oliver

    17. avatar Castàlia scrive:

      scherzi anche pesanti cioè…

      Sono stati bravissimi quei ragazzi dello scuolabus dirottato. Nell’apprendere la notizia, non ho potuto trattenere le lacrime al pensiero di quello che poteva succedere…Bravissimi, veramente in gamba. Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Sì sono stati veramente bravi… meno male che è finita bene

        Davvero vuoi che ti racconti qualcuno di quegli scherzi? Uno era la classica gabanaza che spesso ti facevano all’ingresso del cinema parrocchiale non appena varcata la soglia della sala

        Oliver

    18. avatar Castàlia scrive:

      Meno male, sicuramente! Sì, mi interessa sapere che cosa combinavate. Però internet è da venerdì che mi sta facendo dannare l’anima, qualcosa sarà successo, raggiungo a stento i siti…e per inviare un commento devo tentare più volte. Rimandiamo tutto a domani, sperando che sistemino la situazione. Così mi spieghi

      la classica gabanaza che ignoro e tutto il resto. A domani. Buona pesca, di cui mi dirai e anche di altro. Buona notte. Angela bye

    19. avatar Oliver scrive:

      Va bene, buon lavoro anche a te smile

      Buona notte hi

      Capitan Oliver Emelius

      • avatar Castàlia scrive:

        La dannazione dell’anima continua… Angela bye

        • avatar Oliver scrive:

          Ah… il collegamento internet suppongo, se vuoi possiamo aggiornare la conversazione a quando la linea sarà ben funzionante

          Oliver

          • avatar Castàlia scrive:

            No, facciamo quello che possiamo. Che ne so quando le cose saranno a posto… la linea è intermittente, cade la connessione, non mi fa accedere alla casella di posta elettronica, non posso vedere altre cose importanti, il modem è a posto, ma internet si comporta come quell’auto che va a tre. Spiegami che cosa è la gabanaza. Quanto sono ignorante! Angela bye

            • avatar Oliver scrive:

              No no se qui c’e’ qualcuno ignorante sono io non certo tu! Fare la gabanaza qui in Romagna consiste nel tendere un agguato a qualcuno gettandogli una giacca o un cappotto sopra per poi picchiarlo. Infatti gabana è un termine del dialetto romagnolo che significa giacca

              Oliver

    20. avatar Castàlia scrive:

      Da cui deriva forse voltagabbana. Ho capito il gioco. Qualcosa di simile era anche da noi ed era detto: Lo schiaffo… Lo praticavano anche le bambine

      http://www.scartaccia.it/index.php/il-gioco-dello-schiaffo-del-soldato/

      E gli altri giochi pesanti quali erano? Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        La gabanaza che si faceva noi da ragazzini era infatti più che altro un gioco, qualcuno però a volte esagerava e allora scattava la zuffa, memorabili quelle domenicali al cinema Eden smile
        Ah sì lo schiaffo del soldato!
        Un altro scherzo in voga nei primi anni ’70 consisteva nel fare al malcapitato questa domanda: “Hai visto che film danno al Cinema?” se la risposta era “Che film?” il gioco era fatto, quello che aveva posto la domanda rispondeva “Attenti a quei due” e nello stesso tempo assestava un colpo…. e qui non vado oltre, era davvero un brutto scherzo sad

        Oliver

    21. avatar Castàlia scrive:

      Ho capito. Sì, veramente brutto. Ovviamente io preferivo giocare con le bambole, ideare per loro i vestiti, mi piaceva molto cucire a macchina, ricamare soprattutto e comporre poesie, specialmente dedicate a mia madre che se le portava nella borsetta. Come è andata la pesca oggi? Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Sapevi cucire e ricamare? Eri già una ragazzina in gamba smile
        Anche a me non piacevano certi scherzi, la mia passione a quei tempi era giocare a soldatini con le regole. Solo in seguito e dopo molti anni scoprii per caso che quelle regole le aveva messe a punto il famoso H.G. Wells e ne rimasi sorpreso.
        Per il momento niente pesca, devo cercare di rimettere in sesto il peschereccio e di far fronte ad altre incombenze burocratiche sad

        Capitan Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Non mi crederai: a cinque anni ho ricamato un centrino per mia nonna materna, manufatto che ancora esiste. Ho imparato da sola, mettendomi dietro le spalle di una zia per capire come veniva infilato l’ago nel tessuto e poi sono partita a razzo. Mia madre non voleva che mi avvicinassi alla macchina per cucire per paura che potessi infilzarmi le dita. Un giorno la nonna materna dimenticò le chiavi di casa sua da noi; appena mia madre si rese conto corse per riportarle e mi lasciò a casa. Era l’occasione che aspettavo. Mi misi alla macchina Singer, sempre 5 anni, e ancora sto cucendo. Da quel momento mi lasciò libera di fare. Se non avessi studiato, avrei fatto sicuramente la stilista. Le cose hanno preso un’altra direzione, ma quelle passioni sono rimaste e quando ho tempo le coltivo. Come va con la dott.? Ti ha strigliato ultimamente? Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            Certo che ti credo smile

            avrei fatto sicuramente la stilista

            immagino che lo stile che preferisci sia quello
            classico e sobrio

            L’ultima volta solo una leggera strigliata… adesso è da un po’ che sono uccel di bosco smile

            Oliver

    22. avatar Castàlia scrive:

      classico e sobrio immagini benissimo, niente stravaganze… no pantaloni o jeans.
      è da un po’ che sono uccel di bosco complimenti bravo Qua forse non ci siamo capiti! A quando un bel controllo generale? Riprenderemo il discorso. A pranzo domani riso in bianco con una spruzzata di parmigiano, è tanto tempo che non lo mangio. A domani. Buona notte. Angela bye

    23. avatar Castàlia scrive:

      Buona idea, vada per il riso

      Sì, il riso va benissimo se non si hanno problemi di glicemia. Facilmente digeribile e nutriente…

      Angela bye

    24. avatar Oliver scrive:

      se non si hanno problemi di glicemia

      Ahi! Però in quantità moderata….. e poi con i tanti tipi di riso si può variare giusto?

      Oliver

      • avatar Castàlia scrive:

        Giusto. Una volta ogni tanto… non fa male. Una tantum sono permessi anche i dolci in quantità moderata. Non bisogna esagerare con le quantità. E questo vale per tutti gli alimenti e per tutti. Un controllo generale dell’organismo secondo il caso non fa male. Il problema non è che si muore, il problema è che si sta male. Angela bye

        • avatar Oliver scrive:

          Ei Casty, questa sera stiamo deviando un po’ dalla cinematografia, rientriamo nei binari con “Il Pranzo di Babette” che ne dici?

          Capitan Oliver

    25. avatar Castàlia scrive:

      Giusto, Capitano. Allora metto link a trama e video

      https://it.wikipedia.org/wiki/Il_pranzo_di_Babette_(film)

      Casty bye

      • avatar Oliver scrive:

        Grazie, vidi il film quasi per caso e mi piacque molto. E’ interessante il video che mi hai segnalato, lo guarderò con calma. Sai che non sapevo che la storia fosse stata scritta dalla Blixen?

        Capitan Oliver

    26. avatar Castàlia scrive:

      E ora l’hai scoperto! Hai poi visto il film “KALKSTEIN -- LA VALLE DI PIETRA”, di cui abbiamo parlato commenti fa?

      Casty bye

      • avatar Oliver scrive:

        No, ma è in lista. Anche perché faccio un po’ fatica a seguire i film sul computer, ho bisogno della mia tv tradizionale…

        Capitan Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Mi è venuto in mente così. Ne hai molti in lista? Il mio problema rimane, non posso navigare come voglio. Capitano, non ritieni che dovremmo trasferirci? Ci penso domani, ancora non è arrivata l’idea in merito a dove andare. Casty bye

          • avatar Oliver scrive:

            Sì, anche uno segnalatomi recentemente da un mio cugino, Nebraska con Bruce Dern.
            Un’idea potrei averla io, si tratta di una nuova richiesta su un vecchio film di cui ricordo solo qualche particolare ma che potrebbe introdurre un argomento interessante.
            Cercherò di inserirla domani anche se forse sarò in franchigia, del resto ogni tanto i marinai devono scendere in porto e fare una capatina in qualche osteria smile
            Sono contento che non te la sei presa per quel diminutivo, mi è venuto spontaneo…

            Capitan Oliver

    27. avatar Castàlia scrive:

      Non me la sono presa. Anzi Casty mi piace e anche molto. smile Comunque, una mezza idea ce l’ho pure io. Allora a domani. Buona notte. Casty bye

    28. avatar Castàlia scrive:

      Meglio nemici dichiarati che amici finti e traditori. Castì bye

    29. avatar Castàlia scrive:

      Esperienze vecchie, ma meglio stare con le antenne in funzione. L’ umanità è cambiata. Castì bye

    30. avatar Castàlia scrive:

      Cronin è uno dei miei autori preferiti. Ovviamente, anche in questo romanzo, è presente la figura del medico. Ho sempre adorato questo autore. Castì bye

      • avatar Oliver scrive:

        Ricordo “Le chiavi del Paradiso” un bel film tratto da un suo romanzo,
        chissà perché non ho mai letto Cronin eppure alcuni autori britannici sono tra i miei preferiti: Jerome, Wells, Conan Doyle e Hodgson con i suoi racconti di mare intrisi di mistero

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Mah! Puoi sempre rimediare. Oliver i tuoi studi sono a carattere scientifico, classico, informatico… Giusto per… Al prossimo giro una amenità che è da tempo che vorrei dire. Castì bye

          • avatar Oliver scrive:

            Oliver i tuoi studi sono a carattere scientifico, classico, informatico…

            Tu sei in gamba e quindi… cosa hai dedotto?
            Esprimiti pure liberamente, non mi offendo

            Vai con l’amenità smile

            Oliver

            • avatar Castàlia scrive:

              Odiamo la matematica, con l’informatica facciamo miracoli… studi classici sicuramente. L’amenità, ma stavolta bisogna rispondere… se vorrai: luogo di lavoro, tre persone; una collega, un collega ed io. La collega è carina, è bionda bionda naturale e si chiama Brunella. Il collega la guarda e fa una considerazione: veramente i tuoi genitori hanno sbagliato, sei bionda e ti hanno chiamato Brunella, ti dovevano chiamare Biondella! Non ti dico le risate! E tu eri Brunello o Biondello illis temporibus? Per inciso la battuta del collega è stata un miracolo. Sì, proprio così. Castì bye

              • avatar Oliver scrive:

                Odiamo la matematica, con l’informatica facciamo miracoli… studi classici sicuramente

                Anche noi studiavamo latino e filosofia, ma non il greco, si tratta dell’altro liceo

                Forte la battuta del tuo collega laugh

                Non ti dico le risate! E tu eri Brunello o Biondello illis temporibus?

                Be’ tra una canzonetta e l’altra dovresti aver intravisto l’originale, ero il ragazzo sopra l’auto con la chitarra, ricordi? Io lo ero di nome e di fatto… anche se a volte uno si trova a dover portare un nome che poco gli appartiene
                Oliver

                • avatar Castàlia scrive:

                  Riprendiamo domani e ti dirò perchè quella battuta è stata un miracolo. Avevo capito: Bruno di nome di fatto. Beh! Il liceo scientifico è una bellissima scuola. A domani. Buona notte. Castì bye

                  • avatar Oliver scrive:

                    Ok poi mi dirai, quella battuta mi è piaciuta… ah potrei utilizzarla anch’io alla prima occasione laugh

                    Buona notte hi
                    Oliver

    31. avatar Castàlia scrive:

      quella battuta mi è piaciuta… Anche a me… per tutto quello che significava per noi. Castì bye

      • avatar Oliver scrive:

        per tutto quello che significava per noi

        forse ho capito, la biondella si meritava una bonaria presa per i fondelli smile

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          No, sei in errore. Il collega era precipitato nell’abisso della disperazione a causa della morte del figlio venuto a mancare tragicamente, e per una fatalità, per un incidente con la moto. Franco, il suo nome, veniva a lavorare ma faceva le cose come fosse uno zombie. Tutti i colleghi abbiamo cercato di aiutarlo..anche con un rispettoso silenzio, ma …nessuna reazione. Evidentemente le varie sfumature dell’affetto dimostrato continuamente e con pazienza hanno avuto la meglio e all’improvviso quel giorno venne fuori la battuta. Per noi fu un successo e un miracolo perchè da quel momento , anche se il dolore indescrivibile permaneva , iniziò per lui una diversa elaborazione dello stesso. Insomma la situazione psicologica per lui migliorò e piano piano cominciò a riaffiorare il suo carattere. Vedi, ho capito che quando ci piomba qualcosa di negativo arriviamo al punto di ritenerci colpevoli e cominciamo a massacrarci psicologicamente. Di fronte a certi eventi e/o anche malattie… non sempre siamo colpevoli. Castì bye

    32. avatar Oliver scrive:

      Non potevo immaginare… che dire, siete stati bravi e avete dimostrato come a volte in un ambiente lavorativo possa esserci una buona armonia.
      Questa vicenda mi fa pensare ad un film che vidi tantissimi anni fa, forse nei primi anni ’70… era un vecchio film americano dell’epoca del muto, un film drammatico, mi pare che si intitolasse “L’albero di Natale” ma non ne sono sicuro.
      Il protagonista era un impiegato che in seguito alla tragica scomparsa di un figliolo trovava inizialmente una certa solidarietà da parte dei colleghi, solidarietà che però cessava ben presto al punto che il protagonista, provato dall’accaduto, non riusciva a riprendersi e si trovava a lavorare in un ambiente sempre più ostile…

      • avatar Castàlia scrive:

        Ti riferisci a “L’albero di Natale (L’arbre de Noel)”, 1969, con William Holden?

        https://www.memocinema.com/?p=61488#comments

        Castì bye

        • avatar Oliver scrive:

          No era un film americano dell’epoca del muto, mi sembra che si intitolasse “L’albero di Natale” ma non ne sono sicuro… all’epoca la Rai trasmetteva anche film muti e ricordo con piacere due lungometraggi con Tom Mix trasmessi il Sabato sera, per non parlare di un ciclo di film con Douglas Fairbanks Sr. trasmessi la domenica pomeriggio… bellissimi!

          Oliver

          • avatar Castàlia scrive:

            Mi ha tratto in inganno il titolo e non ho letto muto.

            Hai scritto:
            Be’ tra una canzonetta e l’altra dovresti aver intravisto l’originale, ero il ragazzo sopra l’auto con la chitarra,
            Non farmi cercare, mi occorrerebbe molto tempo. Potresti rimandarmi la canzonetta , con l’immagine descritta?

            anche se a volte uno si trova a dover portare un nome che poco gli appartiene
            Perchè ? Che nome ti sarebbe piaciuto avere? In uno dei nostri paesi , per chiedere a un individuo come si chiama, dicono ”Cu ti ntituli” . Vale a dire: Come ti intitoli, cioè come ti chiami? Ecco, te lo dico tradotto in italiano: Come avresti voluto che ti intitolassero? Castì bye

            • avatar Oliver scrive:

              Ho una strana teoria che riguarda i nomi e probabilmente penserai che sono un po’ suonato smile Be’ io penso che tra l’individuo ed il nome che porta vi debba essere una certa sintonia altrimenti… non sei ben regolato, non sei ben registrato
              ok vada per la canzonetta

    33. avatar Castàlia scrive:

      mrgildons l’ha pubblicata di recente. O sbaglio? Ma chi è il cantante? Bisogna essere all’altezza del nome che si porta, ma non mi hai detto che nome ti sarebbe piaciuto. Castì bye

      • avatar Oliver scrive:

        Castì con queste storie di nomi finisco con l’annoiarti e mi dispiace.
        Si di recente, è una mia registrazione che ho ritrovato e così… be’ è stato un tentativo di ritrovare un po’ della perduta gioventù

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Ma il ragazzo con la chitarra è Oliver? Vedi… sai pubblicare su youtube: sei bravo; io non sono capace. Quanto al nome, forse ti ho preso alla sprovvista, ci pensi e me lo dici domani. Castì bye

          • avatar Oliver scrive:

            Oh no, è più semplice di quel che si può pensare pubblicare su youtube, è una procedura guidata. Alcune novità rilevanti sono in arrivo per chi utilizza youtube, staremo a vedere. Sì quello della foto è il giovane Oliver Emelius nei primi anni ’80, ora rimuovo il “video” altrimenti qualcuno potrebbe pensare che voglio farmi pubblicità laugh

    34. avatar Castàlia scrive:

      Eh, si! La gioventù è tutta un’ altra cosa…e vale per tutti. Poi i contenuti della vita e il tempo apportano ritocchi. Oliver, domani restiamo su questa pagina. Il mio computer è ancora dal primario. Che ti avevo detto? Ti racconterò una storiella domani. L’ora è arrivata. Buona notte. Castì bye

    35. avatar Oliver scrive:

      Ok, ma solo se ne avrai voglia, inoltre domani è Sabato e non voglio abusare del tuo tempo smile

      Oliver

    36. avatar Oliver scrive:

      Sì in Africa, ma nell’Africa immaginaria di Oliver smile Siamo nella città di Livio ma non proprio nei pressi di casa, esatto una Volkswagen del ’63!

      Oliver

      • avatar Castàlia scrive:

        E’ un fotomontaggio? Cosa sono queste novità che ho letto a proposito di youtube? Ma io potro usarlo come faccio ora? Maledetta! Una zanzara mi sta facendo nuova. Stramaledetta, io sono allergica…Castì bye

        • avatar Oliver scrive:

          Sì, una foto ritoccata da un amico giusto per divertirsi un po’..
          penso che le novità dovrebbero riguardare più che altro chi inserisce video su youtube, probabilmente si tratterà di maggiori restrizioni…. staremo a vedere
          Ehi mi dispiace per le zanzare, non hai qualche prodotto a portata di mano?

          Oliver

          • avatar Castàlia scrive:

            Sì, ho messo una crema al cortisone; ma io ho paura perchè da mia zia a Pavia, una stramaledetta mi aveva mandato all’altro mondo. Non sto scherzando. Oliver tu sei su Facebook o altro? Io scrivo solo su MemoCinema o in casi estremi su SuperForgot, che è sempre di Pionchan.

            http://www.superforgot.com/

            Castì bye

            • avatar Oliver scrive:

              No, facebook e simili non fanno per me, tra l’altro l’avvento di fb ha decretato ormai da anni la fine delle corrispondenze internazionali, sia quelle tradizionali che quelle via email ed è un peccato.

              Oliver

    37. avatar Castàlia scrive:

      Ieri sera ho parlato troppo presto, pensando male dell’esperto informatico: il mio computer stamattina alle 12 mi è stato riconsegnato, per il momento è stato sistemato. Ha fatto un buon lavoro, devo essere obiettiva. Vedi fin da ragazza a me succede che se penso male o mi lamento di qualcuno, e la cosa non è giusta, bene nel giro di 24 ore vengo smentita dai fatti. E’ stato sempre così. Ma non mi hai detto che nome ti sarebbe piaciuto per te. Castì bye

    38. avatar Oliver scrive:

      Ah bene, anche il mio pc a volte ha un po’ di reumatismi laugh
      Quella del nome è una storia vecchia e non è molto interessante e poi nei pressi di Ulan bator a volte ci sono yankees in circolazione, ci vorrebbe una linea telegrafica alternativa ma non credo che l’abbiamo smile

      Oliver

      • avatar Castàlia scrive:

        No, non ci sono linee alternative. Nel tuo interesse… non puoi usare il termine pirla a proposito di quel ragazzo, è lesivo dell’onore del destinatario: lo ha stabilito una sentenza della Cassazione. Io te l’ho detto, poi… è un problema tuo. Domani ti racconto la storiella, è simpatica. Stamattina mi sono svegliata prima del solito, ti confesso che ho sonno. A domani, buona notte. Castì bye

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *