Al Polo Nord

Sul finire del 2001 Piero Angela presentò un programma in due puntate dedicato alla sfortunata impresa del Dirigibile Italia. Nel corso delle puntate oltre ad interviste, filmati storici, ecc. Vennero inseriti spezzoni tratti dal celebre film “La tenda rossa” (ricostruzione epica anche se un po’ romanzata della tragica vicenda). Non solo, i curatori del programma si avvalsero anche di qualche spezzone tratto da un altro film (forse più recente). Vorrei sapere se qualcuno ha notizie su questa seconda versione cinematografica o televisiva della tragedia dell’Italia. Oliver Emelius

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in Film dimenticato, storico. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    74 risposte a Al Polo Nord

      • avatar Oliver scrive:

        Sei un lampo! Ed in attesa che si riesca a risalire al secondo film sull’impresa di Nobile e compagnia ecco un paio di connessioni tra la famosa spedizione e la Romagna.
        Uno degli ufficiali di marina che facevano parte dell’equipaggio era Filippo Zappi di Mercato Saraceno (a una trentina di km da Cesena).
        Altra e più intrigante connessione riguarda uno degli oggetti che vennero lanciati sui ghiacci quando il dirigibile fu all’altezza del Polo Nord…. si tratta di un particolare raramente riportato sui testi che trattano della vicenda, ma che ha un particolare significato per Forlì smile

        Oliver Emelius

        • avatar Castàlia scrive:

          Mercato Saraceno, come no! Qual è il particolare significato per Forlì

          Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            Lascio la parola al Generale Nobile che nel suo “L’Italia al Polo Nord” scrisse:

            “All’1,20 mi sporsi fuori della cabina e lasciai scendere la bandiera d’Italia…….. seguirono poi il gonfalone della città di Milano e la piccola medaglia della Vergine del Fuoco, che i Forlivesi, a mezzo di un giovanissimo ardente spirito romagnolo, mi avevano pregato di deporre al vertice della terra…….”

            Oliver Emelius

            • avatar Castàlia scrive:

              Significato più che particolare! Stupendo ! Non ho parole per esprimere la carica emotiva che ne deriva. Un motivo in più per amare Forlì. Buona notte. Angela bye

              • avatar Oliver scrive:

                Ti ringrazio smile
                Forse soggiorneremo ancora un pochino sul Polo e poi chissà….. una capatina in Lombardia…
                Buona notte smile

                Oliver Emelius

    1. avatar Castàlia scrive:

      L’iniziativa sublime dei forlivesi impone un doveroso e inderogabile approfondimento per me stessa.

      https://www.forlipedia.it/la-madonna-del-fuoco-al-polo-nord-col-generale-nobile/

      Angela bye

    2. avatar Oliver scrive:

      E’ un articolo interessantissimo, ti ringrazio di avermelo segnalato smile
      Luciano de’ Nardis è un personaggio forlivese oggi poco conosciuto dai forlivesi stessi ed è sicuramente a lui che Nobile si riferisce quando scrive:
      che i Forlivesi, a mezzo di un giovanissimo ardente spirito romagnolo
      Nel brano citato nell’articolo invece leggiamo:
      che i forlivesi mi avevano pregato di deporre
      passo che è tratto da un’opera successiva del generale: “Gli Italiani al Polo Nord” del 1959, resoconto condensato dell’impresa del NORGE e di quella dell’ITALIA. Altra piccola inesattezza è il numero dei componenti l’equipaggio durante la trasvolata polare, erano 16. L’articolo merita ed è emozionante leggere le parole del De Nardis e di Umberto Nobile!
      E mentre la ricorrenza si avvicina…. ah sai che esiste un dolce particolare che viene preparato in occasione del 4 Febbraio?
      Ma io qui sto deviando dalla cinematografia… scusami hi

      Oliver

      • avatar Castàlia scrive:

        Mi sono documentata: la Piadina della Madonna del Fuoco… la Fiorita dei bambini… i lumini… L’immagine della Madonna che è una delle più antiche xilografie, l’incendio che ha distrutto la scuola, il culto che si è diffuso in tutto il mondo… Veramente tutto molto suggestivo. Fino a quando non ci sfrattano, penso che tra un film e l’altro possiamo confrontarci. In fondo non sono eresie… il film di cui parli nella richiesta… non lo trovo. Angela bye

        • avatar Oliver scrive:

          Conosci davvero tutto smile Non sia mai che Castàlia venga sfrattata a causa mia, mi assumo la completa responsabilità delle divagazioni romagnole!

          Buona notte hi

          Oliver

          • avatar Castàlia scrive:

            E’ tutt’oggi che sto leggendo… Non penso di venire sfrattata. Quando so, i film li segnalo… se non li segnalo vuol dire che non li so… Le divagazioni sono ossigeno per il cervello e non solo mio…ma di tutti. Goditi questi giorni, un saluto particolare a Forlì… Buona notte, Angela bye

    3. avatar Oliver scrive:

      Grazie smile Fra un po’ proverò ad uscire, farò due passi verso il centro… nel frattempo devo dirti che, sempre grazie a te, anche questo caso è risolto:

      https://www.memocinema.com/?p=100684#

      Infatti grazie a tue indicazioni presenti in:

      https://www.memocinema.com/?p=100708&cpage=1#comment-107177

      scorrendo la pagina di TVPEDIA giunto al Lunedì 16/10/1972 non ho potuto non sussultare…. infatti alle 18.15 andò in onda la prima puntata del telefilm che cercavo, il cui titolo era in effetti “Il Mistero della Caverna” ( che ricordavo, ma pensavo fosse solo il titolo di uno degli episodi) quindi l’indicazione da me fornita nella richiesta era erronea, così come erronea era la nazionalità del telefilm… pensavo che i ragazzini fossero inglesi, mentre in realtà si trattava di una produzione svedese…
      Oliver

      • avatar Castàlia scrive:

        Che dire? Sei stato molto bravo bravo

        1) Come è andata la passeggiata?

        2) Non sia mai che Castàlia venga sfrattata a causa mia, mi assumo la completa responsabilità delle divagazioni romagnole!

        Sei un vero cavaliere. yes

        3) Non mi hanno sfrattato. smile Forse le divagazioni non sono negative. Visto? Di divagazione in divagazione si è giunti alla soluzione. Potrebbe anche essere che divagando… divagando, si arrivi a risolvere pure le altre richieste… Angela bye

        • avatar Oliver scrive:

          Grazie, ma è stato solo merito tuo smile Quella pagina di tvpedia che mi avevi segnalato è davvero interessante e scorrendola ho ritrovato i titoli di programmi che avevo del tutto dimenticato…
          La passeggiata non è stata male anche se ho evitato il centro. Tu e famiglia siete tornati sulla costa?
          Ed ora una domanda un po’ bizzarra, ti capitò mai di essere sorpresa da un forte temporale mentre stavi passeggiando in prossimità del centro della città di Saffi?

          Oliver

          • avatar Castàlia scrive:

            Ma no! Ho fatto zero. Quando dò la risposta esatta… allora faccio qualcosa.

            anche se ho evitato il centro e perchè? Vado sulla costa una volta al mese. Stamattina ho fatto un giro dai miei genitori…tu capisci… Da me oggi è stato freddissimo e sono rimasta a casa. Di temporali a sorpresa ne ho buscati tanti, anche sulla spiaggia; ma nella città di Saffi … no. Perchè? Sono temporali particolari? Spiegami… Angela bye

            • avatar Oliver scrive:

              Volevo fare un salto al centro ma poi non so nemmeno io il perché mi sono diretto nella zona dove abitavo un tempo, non c’era quasi nessuno in giro.

              …tu capisci…

              si capisco, anche se sono passati tantissimi anni

              No, pensavo ai loggiati che offrono una protezione e in certi casi sono interessanti smile

              Oliver

              • avatar Castàlia scrive:

                E più passa il tempo… e peggio è. Ho però un motivo di consolazione… ti dirò domani.

                loggiati che offrono una protezione e in certi casi sono interessanti

                Sicuramente molto interessanti. Domani è giorno speciale, raccomando la piadina. Poi mi dirai. Buona notte. Angela bye

    4. avatar Castàlia scrive:

      Volevo fare un salto al centro ma poi non so nemmeno io il perché mi sono diretto nella zona dove abitavo un tempo

      Ho pensato ad una possibile motivazione. Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Ho pensato ad una possibile motivazione

        Davvero?

        e cito anche Oliver:

        si capisco, anche se sono passati tantissimi anni

        qui sono stato poco chiaro, mi riferivo a me stesso

        Oliver

    5. avatar Castàlia scrive:

      e cito anche Oliver:

      si capisco, anche se sono passati tantissimi anni

      qui sono stato poco chiaro, mi riferivo a me stesso

      Tranquillo. Sei stato chiarissimo. Ho capito.

      Davvero?

      Qui mi è venuto in aiuto l’amato Pascoli. Ho pensato ad uno dei temi su cui si basa la poetica : “il nido” al quale si lega una profonda nostalgia.

      Sai che ieri anche io sono stata a Forlì, tra le bancarelle? Deve essere molto bella la città vista dall’alto… Come è andata con la piadina? Deve essere molto buona al gusto di anice… Anche da noi si preparano dolci con liquore all’anice, ma a Natale. A me l’anice piace molto, ma il prezzo almeno da noi è alto. Passo parola. Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Sei stata al centro? ah…. forse in senso virtuale…. o forse veramente!
        Sì è un dolce semplice ma buono, adesso se ne trovano di vari tipi, ma io preferisco la versione tradizionale senza ulteriori farciture smile
        Forse è stata proprio la nostalgia a spingermi in quelle vie. Altre volte mi è capitato e in certi casi ho avuto la sensazione di rivedere quei posti esattamente come erano oltre 50 anni fa

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Magari veramente! Ho trascorso il pomeriggio tra un video e l’altro, sono stata in compagnia di Don Quinto… ho sbirciato un pò dall’alto, ho passeggiato di qua e di là… loggiati… insomma mi sono ingegnata. La tradizione è tradizione e non si tocca. Sono giorni di freddo intenso, altro che temporali! Anni fa mi sono buscata anche un mezzo nubifragio e una grandinata per non venir meno al senso del dovere nel lavoro e ho rischiato pure di essere travolta da un camion sull’autostrada. Allora la motivazione alla quale ho pensato… non è tanto eretica…
          Ho fatto pure un’altra associazione…bellissima… Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            Don Quinto… era un pezzo che non lo sentivo nominare, era un personaggio smile
            Un nubifragio accidenti…. mentre ti recavi al lavoro?
            E quale sarebbe l’altra associazione, se posso chiedertelo?

            Oliver

    6. avatar Castàlia scrive:

      Certo che puoi! L’iniziativa dei forlivesi, che si è realizzata attraverso l’azione del generale Nobile di origine meridionale, ha fatto sì che la Vergine venisse posta al vertice della terra. Io dico che La Madonna del Fuoco non è solo al vertice ma anche nelle profondità dei cuori che la portano con sè e ovunque. Nord/Sud… In alto/In profondità. Penso che la Romagna sia il giusto mix tra Settentrione e Meridione… L’aveva capito anche il Papa che ritornando a Roma, dal suo viaggio a Forlì nel 1986, non faceva che cantare “Romagna mia”… Sono preparata… yes Per il lavoro ho commesso pure un’altra imprudenza… e poi… Pure domani sosta al Polo?… Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Penso che la Romagna sia il giusto mix tra Settentrione e Meridione

        Sono pienamente d’accordo smile Sai che quando il papa giunse a Forlì ero presente all’arrivo con un amico di antica tradizione anticlericale che ne diceva peste e corna, ma quando vedemmo il Pontefice uscire (da quel portone ligneo presso Icaro) il mio amico non finiva più di esultare, era entusiasta più di me!
        Comincio a pensare che il tuo lavoro sia pericoloso….. ma spero di sbagliarmi smile
        Sì se vuoi torneremo al Polo

        Buona Notte
        Oliver Emelius

        • avatar Castàlia scrive:

          Forse hai capito qual è la piccola richiesta che intendevo; basta che noti il particolare assente… che ti prego di non ripetere… non è il caso. Per me possiamo rimanere al Polo… crea tu l’aggancio… comunque… io rispondo. Quale lavoro non è pericoloso oggi? Perchè il tuo come era? Non so quello attuale…Anche uscire per fare la spesa può esserlo: incontri uno squilibrato e…Va bene per il momento… A domani. Buona notte. Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            Scusami, sinceramente non ho capito a quale richiesta ti riferisci…
            Comunque sia ripartiremo dal Polo e più precisamente dalla nave appoggio Città di Milano, il cui comandante curiosamente si chiamava Romagna Manoja, altra piccola coincidenza smile

            Di nuovo Buona Notte hi
            Oliver

    7. avatar Castàlia scrive:

      Oliver, ho scritto tante cose…! Ho usato il termine richiesta in qualche commento fa…. Qual è il motivo per cui a volte scrivi Oliver e a volte Oliver Emelius? Perfetto, andiamo! Andiamo… per dove la nave conduce. Ah! Hai letto il mio ultimo commento?

      https://www.memocinema.com/?p=100985#comments

      Angela bye

    8. avatar Oliver scrive:

      Per dove la nave conduce…. ricordo adesso un misteriosissimo episodio di “Ai Confini della realtà” Passaggio sulla Lady Ann o qualcosa del genere..
      Non so perché a volte firmo Oliver ed a volte Oliver Emelius, qualche volta vorrei scrivere Emelius Browne
      Il commento dove parlavi dei viaggiatori insoddisfatti?

      Oliver

      • avatar Castàlia scrive:

        Esattamente, proprio quel commento. Il comandante curiosamente si chiamava Romagna Manoja

        Giuseppe Romagna Manoja… e scendiamo nell’Abruzzo forte e gentile, perchè il comandante era di Teramo. Non c’è che dire… è una crociera. E ora dove? Angela bye

        • avatar Oliver scrive:

          Sì e mi hai ricordato la faccenda dei viaggiatori distratti.
          Aggiungo che in queste insolite conversazioni tele-cinematografiche sono spesso spuntate coincidenze, un giorno accennasti alla Lombardia ed ora io non mi meraviglierei se la Crociera ci conducesse sulle rive di un determinato fiume di quella regione…

          Emelius Browne

    9. avatar Castàlia scrive:

      Intanto sono sull’Atlantico…“Passage on the Lady Anne”, 4 stagione, episodio 17.
      https://www.imdb.com/title/tt0734610/

      https://it.wikipedia.org/wiki/Episodi_di_Ai_confini_della_realt%C3%A0_(serie_televisiva_1959)_(quarta_stagione)#Passaggio_sulla_Lady_Anne


      E’ l’episodio 119 della serie. Perchè youtube mi porta il 147?
      Ma non l’ho capito… forse erano fantasmi? Alla Lombardia penseremo in seguito. Ci sono parenti… Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        L’hai beccato subito! Sei davvero un lampo!
        E’ un racconto che lascia spazio a interpretazioni diverse, non avevo pensato ai fantasmi ma ad un luogo diverso dove gli anziani guidati da un anziano capitano potevano essere diretti.

        Emelius

        • avatar Castàlia scrive:

          Sì… posso immaginare… un posto dove vivere. Mi viene in mente un film “I Viaggiatori della sera” … inquietante per il mio modo di sentire.

          https://www.memocinema.com/?p=98254&cpage=1

          Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            E’ interessante, non sapevo neanche che esistesse!
            E così, grazie a te, la mia lista personale di film da vedere si allunga smile
            Per i passeggeri del lady Ann pensavo ad un luogo leggendario. Ma ora non voglio tediarti con le mie fantasticherie, mi sono calato troppo nei panni di Emelius Browne smile

            Emelius

            • avatar Castàlia scrive:

              Veramente … non mi sto annoiando. A me piacciono le crociere culturali. Proseguiamo domani… In Lombardia… dove vuoi. Stabilisci tu un contatto… Insomma… lascia tu il commento domani, anche su questa pagina. Buona notte. Angela bye

              • avatar Oliver scrive:

                Sì e forse ripartiremo da una richiesta che inserirò domani, nel frattempo nei panni improvvisati di un vecchio sceriffo continuerò a dare la caccia a un pistolero cinico ed ingrato…

                Buona notte hi

                Oliver Emelius

    10. avatar Castàlia scrive:

      Sì, ho accennato alla Lombardia; mio padre aveva tre sorelle: la prima è venuta a mancare molto giovane, la seconda aveva sposato un signore della provincia di Pavia e l’altra un signore della provincia di Brescia. Della Lombardia conosco Pavia e la Certosa, Voghera, Godiasco, Fiesse, Asola, Salice Terme, il Po, il Ticino (e non posso non pensare ai versi manzoniani “Soffermati sull’arida sponda
      Vòlti i guardi al varcato Ticino”), l’Oglio di nome e di fatto, il torrente Staffora. Godiasco è in una felice posizione e non è molto distante dalla Liguria, di cui conosco la riviera di Levante, da La Spezia a Genova. E in Lombardia ho visto qualcosa di incredibile: l’Appennino percorrere come un’ossatura la penisola fino a giù per cui ho avuto la visione della forma geografica dell’Italia. Come vedi la crociera continua…

      Quanto a:

      Sei davvero un lampo! potrei raccontare un episodio

      vecchio sceriffo merita di acciuffare un delinquente omicida. Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        l’Oglio di nome e di fatto

        lo hai nominato e mi fa piacere…. Nord, Sud tutto è relativo e siamo tutti un po’ parenti in questa penisola smile

        Sei davvero un lampo! potrei raccontare un episodio

        mi incuriosisci…

        Oliver Emelius

        • avatar Castàlia scrive:

          Avevo tre anni e in un lampo per inseguire un foglio di carta sono finita in un braciere. Ricordo benissimo l’episodio. Non è successo nulla, tranne una piccola cicatrice all’interno del polso destro.

          lo hai nominato e mi fa piacere
          e perchè?
          A proposito di Nord e Sud e Italiani … ho coniato una frase… nessuno mi ha contestato.
          Ti sei accorto che stamattina il sito era irraggiungibile? Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            Sì me ne sono accorto nel pomeriggio, forse una interruzione dovuta a manutenzione.
            Come sceriffo anziano e malconcio ho un’ultima missione e come Oliver devo tornare almeno un’ultima volta sulle sponde di quel fiume e se tutto va bene lo farò in Primavera.

            A proposito di Nord e Sud e Italiani … ho coniato una frase… nessuno mi ha contestato.

            E qui come al solito mi incuriosisci smile

            Oliver Emelius

    11. avatar Castàlia scrive:

      E qui come al solito mi incuriosisci lo dirò un’altra volta… stasera no.

      devo tornare almeno un’ultima volta che significa?

      Tempo fa hai usato il termine malandato stasera malconcio non capisco…
      Ma il tuo lavoro attuale è molto impegnativo e stressante?
      Sai che a pensarci bene, c’è pure un’altra coincidenza? Anzi due… Io rimango su questa pagina… perchè rimango su questa pagina. Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        L’ultima volta fu nel 1971 poi per ragioni varie ho sempre rimandato, ora so che tornando in quei posti dopo così tanti anni molte cose saranno cambiate e le persone che conoscevo ai tempi ormai non ci sono più, comunque devo tornare…
        Sì è un lavoro un po’ stressante a volte, ma non centra più di tanto con gli acciacchi.
        Altre due coincidenze??

        Oliver Emelius

    12. avatar Castàlia scrive:

      Esatto… altre due coincidenze… Ma nel 1971 avevi 10 anni o no? Le mie idee si ingarbugliano… Mah! Domani forse scriverò a Pionchan in Dì la tua… perchè anche qui è un’altra coincidenza…Per gli acciacchi poi ne parliamo…Ah! Poi ho un’altra curiosità legata Forlì…Va bene. Buona notte. Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Sì avevo 10 anni ed ovviamente ero coi miei, perché ti si dovrebbero ingarbugliare le idee? Non ho scritto nulla di strano, forse ho solo parlato un po’ troppo di me stesso, che è un argomento ben poco interessante.

        Quindi spunta un’altra coincidenza?

        Buona notte hi
        Oliver Emelius

    13. avatar Castàlia scrive:

      Don Quinto… era un pezzo che non lo sentivo nominare, era un personaggio

      perchè era? Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Era questa la curiosità su Forlì?
        Mi riferivo all’epoca in cui Don Quinto spesso appariva sulle tv locali smile

        Ma nel 1971 avevi 10 anni o no? Le mie idee si ingarbugliano

        E come mai?

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Mi ero preoccupata per Don Quinto. Mi sta simpatico. yes

          Ma nel 1971 avevi 10 anni o no? Le mie idee si ingarbugliano

          Ho pensato in un lampo che il 1961 fosse una data camuffata e che nel 1971 tu fossi maggiore di età. Tutto qui. Quanto al fatto che hai parlato di te… anche io ho parlato di me. E ti devo dire ancora del mandolino, dell’ Oglio…Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            Quando ne avrai voglia e tempo dimmi pure… il mandolino è uno strumento che per me ha un significato particolare così come il fiume Oglio ed è lì che devo tornare

            Oliver

    14. avatar Castàlia scrive:

      Te lo dico subito… Con il treno, andando dai miei zii a Fiesse, sono passata da Canneto sull’Oglio e l’ho visto. Mi ha colpito il colore delle sue acque. Quanto al mandolino… anche per me il mandolino ha un significato molto, molto particolare, ma tu non puoi immaginare… Ci sono ancora le due coincidenze… Una mi riporta a Forlì, poi a Roma e poi nella mia città …. ma non è come pensi… l’altra riguarda il mio papà. Ora devi spiegare tu… magari se vuoi domani e…
      qui. Che strazio di canzoni mi stanno arrivando!!! Buona notte. Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Che strazio di canzoni mi stanno arrivando!!!

        e qui, se si tratta di Sanremo, hai involontariamente citato “Sanremo il Festival della lagna” ovvero una delle bislacche canzonette di O.E. smile

        Tornando all’Oglio…. in un pomeriggio di quella estate navigai in barca sulle sue acque, era con me mio padre che conosceva bene quel fiume poiché era di quelle parti.

        Oliver Emelius

        • avatar Castàlia scrive:

          Mi hai preceduta. Hai fatto bene. Che coraggio andare in barca! Ritornerai anche in barca? Io a Venezia non sono voluta andare in gondola.
          Sì, mi riferivo al festival, non ho capito niente delle canzoni, non l’ho seguito e nemmeno mi interessa. Mi ha bloccato una telefonata di una persona sola che vuole conversare…Lo fa tutte le sere. Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            Non ci voleva molto coraggio, il fiume era calmo e liscio come l’olio e poi si trattò di un piccolo tragitto e non ero solo. Come ricordo conservo alcune fotografie in bianco e nero dove tra l’altro ed è una cosa buffa, sono un po’ vestito da gondoliere.

            Oliver

            • avatar Castàlia scrive:

              Sul Canal Grande sì, in vaporetto… e pure a Murano. Sei mai stato a Bismantova? E al castello di Lerici? Come vedi sto girando… Al prossimo giro chiarisco le coincidenze. Angela bye

              • avatar Oliver scrive:

                No, solo sul Canal Grande smile
                in questa conversazione un po’ insolita le coincidenze non sono mancate ed alcune sono state solo sfiorate…

                Oliver

    15. avatar Oliver scrive:

      molto particolare, ma tu non puoi immaginare

      forse sì….

      va bene, a domani
      Buona notte hi

      Oliver

      • avatar Castàlia scrive:

        Le coincidenze:

        il mandolino ha un significato molto, molto particolare, ma tu non puoi immaginare

        no, non puoi immaginare a cosa è legato: il cardiologo che aveva in cura mia madre, era un appassionato come tutti i medici di letteratura e musica. Un giorno nel suo studio, dopo aver visitato mia madre, venne fuori il discorso sulla musica e ci confrontammo. Poi mimò una serenata e mi disse che sapeva suonare il mandolino. In una visita successiva mimando la serenata e avendo pensato ai miei gusti musicali mi chiese: Angela, ma perchè ti piace questo genere? E io sorridendo, risposi convinta: perchè è poesia. Approfondì e nell’incontro successivo mi diede ragione. Mia madre aveva subito un intervento cardiochirurgico e la seguì per tantissimo tempo, le voleva bene e ne voleva anche a me. La sua dipartita a 72 anni fu un fulmine a ciel sereno. Qualche mese dopo… venne a mancare anche mia madre. La moglie poi se ne andò a Torino da una figlia. Io lo ricordo sempre e quando passo dalle parti dove era lo studio e non vedo più la targa… mi si stringe il cuore. Ti ho detto del mandolino. Adesso tocca a te. Angela bye

        • avatar Oliver scrive:

          Non potevo proprio immaginarlo… doveva essere una persona speciale. Per non allontanarmi troppo dalla cinematografia ricordo un film recente “Il mandolino del Capitano Corelli” che ebbe un po’ di critiche, ma che, tra l’altro, è anche un omaggio allo strumento…. ricordi il finale del film? quando Cage consegna un disco da lui registrato e dice alla protagonista più o meno così: “E’ suonato con la chitarra… col mandolino è un’altra cosa…” il film era ambientato durante la seconda guerra mondiale e proprio quegli anni il mio vecchio ricordava le rare volte che suonava il mandolino…

          Oliver

    16. avatar Castàlia scrive:

      Riguardo al mandolino ti capisco… Eccome! Le due coincidenze:
      1) Un mio zio aveva un amico che era di Forlì, ma lavorava a Roma. Poi venne trasferito nella sua città. Ricordo che mi regalò una bambola, di ottima fattura, e che ancora conservo.

      1) Il mio papà lavorava dentro un ufficio con compiti di.ret.tivi e in determinate situazioni anche con funzioni isp.et.tive all’esterno e molto , molto delicate. Durante le ispe.zioni aveva la qualifica pure di gu.ar.dia giur.ata con regolare e legittimo porto d’armi. Pistola che non adoperò mai. Io una volta la trovai e ben custodita nel fodero, mi fece una tale impressione … che ancora sto scappando. Le armi mi fanno paura… e più di tutte col.tel.li e man..naie. Quando vedo il macellaio che taglia con perizia… Ricordo le parole della nonna materna che mi ripeteva sempre: “Ag.hi, spil.li, for.bici e col.tel.li sono oggetti pericolosi per i bambini”. Ciononostante sono finita in un braciere ac.ce.so. Ho esaurito le coincidenze… almeno credo; mi trasferisco e con una sorpresa, penso, in https://www.memocinema.com/?p=101067 e staremo lì per un po’…a girare il mondo geo-cinematografico… se ti va. Angela bye

      • avatar Castàlia scrive:

        Ho dovuto scrivere in quel modo, perchè il commento non passava. Ho dovuto gabbare l’infame antispam, mio nemico storico al quale sto antipatica e non solo a lui. Ma quanta antipatia provo io… non se lo chiede!!! Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Ed io rimango sorpreso ancora una volta, ma non a causa delle coincidenze bensì per via di una mia deduzione che si rivela ora del tutto sbagliata.
        Non hai tutti i torti sulle ar.mi, non si scherza e ne avrei di aneddoti da raccontare, soprattutto riferiti al ser.vi.zio mi.li.ta.re.
        Credo che vi siano altre coincidenze ma adesso mi hai incuriosito e vado a vedere di che si tratta smile

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Lo penso pure io, andando vedendo …. diceva mia nonna. Ancora c’è la frase di Piero Angela. Ma vado nella pagina nuova a scrivere. Angela bye

          • avatar Castàlia scrive:

            In una intervista, Piero Angela ha detto “L’Italia è un Paese morto. Non ci sono punizioni per chi sbaglia. E non ci sono premi per chi merita”…

            Angela bye

            • avatar Oliver scrive:

              Non sono del tutto d’accordo con Mr. Angela, a parer mio più che non esserci castighi esiste una sproporzione tra misfatti e punizioni, più è grande il crimine più è blanda la punizione e viceversa. Direi che si tratta di una sorta di buonismo al contrario che favorisce Caino a dispetto di Abele. Sui premi non posso dargli torto.

              Oliver

    17. avatar Oliver scrive:

      Buona notte e scusa per la deduzione ed i pasticci vari

      Oliver hi

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *