Un viaggio ideale a sorpresa… – Risolto

E’ un post diverso, particolare:

La storia è molto semplice… bisognava trovare un paio di scarpe stravaganti, cercate e non trovate, in questa trama ma che, se pure frivole, hanno intrigato due utenti in uno scambio di vedute tali da farli girare un po’ per il mondo fino ad arrivare per caso alla scoperta di un film, facente parte di un ricordo cinematografico giovanile cui si dà attenzione in questa pagina, fornendo ulteriori info su quel film, ambientato nel 1850 in Boemia e venuto alla ribalta casualmente, in modo da proseguire la discussione cinematografica già iniziata nella pagina di cui al link di sopra. Grazie, Castàlia.

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in anni 90, drammatico, Film dimenticato, in costume, italiano, titolo scoperto. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    2 risposte a Un viaggio ideale a sorpresa… – Risolto

    1. avatar Castàlia scrive:

      Per correttezza oso rimandarti a due interventi in https://www.memocinema.com/?page_id=100778
      relativi al giorno 18/08/2019 alle 11:58 pm (quartultimo) e 18/08/2019 alle 11:18 pm (ultimo)
      Mi dispiace. Ti ringrazio per tutte le info cinematografiche, e non solo, che ho avuto modo di acquisire attraverso civili e spontanee conversazioni nelle quali non si è colta la finalità di alcune divagazioni, che mi richiamano quanto tu hai espresso in qualche commento fa: Una cosa l’ho capita, stai cercando di aiutarmi in qualche modo e non solo sulla strada dei ricordi…
      Ricordo di aver letto molto tempo fa: non esiste una regola ferrea in merito ai contenuti dei commenti, se vuoi comunicare con altri visitatori, esprimere qualcosa, ecc. sei liberissimo.
      Il sito e’ monotematico, ma noi siamo esseri umani variegati…
      Le cose che non faccio passare sono annunci pubblicitari e commenti offensivi…
      ( relativo a 07/10/2009 alle 11:16 am)

      e risposta di Angela I. del 07/10/2009 alle 1:29 pm in

      http://www.memocinema.com/?p=9819 … che ho iniziato a frequentare ad agosto del 2009

      Ho interpretato male quelle parole: è stato un mio limite. Non aggiungo altro… Questo è veramente tutto. Ah! Non penso sia delittuoso dirti: Buona Serata e buon proseguimento. Castì bye

    2. avatar Pionchan scrive:

      Castàlia, nel 2009 nel messaggio che citi stavo rispondendo ad Angelo che si stava auto censurando in maniera esagerata e senza motivo.
      Se Angelo avesse passato mesi a scrivere della moto del nipote, del collega sgradevole, degli animali domestici, delle sue pietanze, del clima locale, della nonna, ecc., lo avrei invitato a limitare gli argomenti personali e a comprendere che è un sito di cinema e non una chat.
      Se avesse scritto tutte queste cose in coda alle trame di altri, o se avesse creato trame apposta per continuare la sua conversazione personale, avrei scritto ad Angelo che si trattava di un comportamento da spammer, un abuso delle risorse del sito, nato con uno scopo ed un obiettivo specifico. Avrei ricordato ad Angelo che per il sito io personalmente pago regolarmente ogni mese tutti i costi, avrei quindi ricordato ad Angelo che io sono moderatore amministratore e proprietario.
      Ma in quel contesto non è stato necessario farlo.

      Oggi tu e Oliver parlate anche dei vostri sogni e delle salamandre in terrazza ed avete fatto tutte le cose che Angelo non ha fatto, in quei centinaia di messaggi che chiami “alcune divagazioni” minimizzando impropriamente, che spacci tutte per profonde divagazioni cinematografiche mal interpretate, quale citare, quelle in cui parlate di talpe e gelati? O gli interessanti interventi cinematografici sul tuo conoscente il lampionaio? O gli appassionanti interventi sul caldo che fa? O quelle sulla nonna e i ricordi di infanzia? O magari l’intervento sulla collega Brunella e le battute sul lavoro? O quello sulla temperatura della birretta di Oliver? L’episodio della borsettata per strada? O quelli sulle zanzare e la crema al cortisone? O sul clima di Forlì? Che pioggia, che freddo… Le vibranti vicende di Castalia che ha sfrattato i colombi dal balcone? Oppure le memorie di strimpellatore di Oliver? O i sogni di sua cugina? Gli episodi familiari sul 12 al totocalcio? O la discussione sul prezzo del fagiano? Intrigante vicenda che si interseca con i ricordi scolastici di Oliver. Come dimenticare poi quella sulla pastiera e i calzoni fritti? O l’ospite a pranzo di Castalia, una cronaca dettagliata della serata! Fa quasi il paio con i ricordi di Oliver del suo primo Maggiolino. Veramente fondamentale. O il vostro interminabile “tour geomusicale tutto italiano”? Con divagazioni sullo yodel svizzero. O magari le vicende del trasferimento di lavoro di Oliver…

      Non saprei quale scegliere tra questi argomenti così attinenti al sito. Ed ho riportato solo una minima parte. Avete spammato queste vostre sciocchezze per il sito per mesi senza ritegno, creando pure finte richieste apposta per continuare, con tanto di indicazioni su dove continuare la vostra chat, e ogni sera vi davate la buonanotte, che teneri… come se MemoCinema fosse il vostro whatsapp personale.
      Per cui citare la risposta che ho dato ad Angelo non ti può aiutare in nessun modo ad argomentare in questa discussione, che finisce qui.
      Altri lidi vi aspettano impazienti di leggere i vostri sogni, i commenti sul tempo e i ricordi di famiglia.
      Le vostre chiacchiere fatele altrove, andatevene tutte e due, e non scrivete più su MemoCinema.