Il pistolero cinico e ingrato

Premetto che ricordo una sola scena, che mi ha insegnato molto, e mi consentirebbe di riconoscere il film… se la rivedessi. Si tratta di un western sicuramente americano e a colori. Ero una bambina quando l’ho visto intorno al 1984 su uno dei canali della Rai. Sono due pistoleri; il buono dà la caccia al cattivo. Dopo varie peripezie, lo trova e lo affronta. … inizia la sparatoria, una raffica di spari da una parte e dall’altra; il buono ha la meglio, ferisce il nemico e con un pugno lo manda a terra. Arriva il momento in cui dovrebbe finirlo con uno colpo di pistola, siccome è buono getta la pistola a terra risparmiandogli la vita, gira le spalle e fa per allontanarsi… sebbene fossi piccola, ricordo che dissi a voce alta: mai voltare le spalle al nemico! In quello stesso istante il pistolero steso a terra, contorcendosi e allungando il braccio, afferra la pistola, spara e colpisce alle spalle, freddando chi lo aveva risparmiato. Non ho mai dimenticato quella scena, che associo con i dovuti distinguo ad una situazione presente nella canzone “La guerra di Piero” di Fabrizio de Andrè. Grazie. Castàlia

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in americano, anni 70, anni 80, Film dimenticato, film tv, western. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    19 risposte a Il pistolero cinico e ingrato

    1. avatar Oliver scrive:

      Probabilmente non è questo, ma ricordo un western dove il protagonista veniva “freddato” nel finale, “Il ritorno di Harry Collings” con Peter Fonda

      • avatar Castàlia scrive:

        Ho visto l’ending… non è questo. Non c’erano altri, tanto meno presenze femminili nel contesto. Solo loro due e basta… ed erano pure belli. Il film che mi hai segnalato somiglia al mio solo per i colori. Grazie per l’aiuto. Castàlia smile bye

        • avatar Oliver scrive:

          Di nulla, forse potrebbe essere un western crepuscolare… a questo filone la Rai dedicò un ciclo nei primi anni ’80, ricordo alcuni titoli: “Sfida nell’alta Sierra”, “Fango, sudore e polvere da sparo” e “La sparatoria”. Non ricordo i finali e probabilmente non si tratta di questi western, un po’ atipici ma interessanti

          • avatar Castàlia scrive:

            unknw Dovrei vedere la scena finale. Chissà se un giorno verrà fuori! Castàlia bye

            • avatar Castàlia scrive:

              Speravo in qualche contributo di altri utenti! Mi sa che dovrò rassegnarmi. Vale per sollevare la richiesta. Castàlia bye

            • avatar Castàlia scrive:

              Ieri per caso mi sono imbattutta in un film in cui ho trovato una scena uguale a quella che ricordavo. Identica nella fase iniziale… stavo per fare salti di gioia… purtroppo… arrivati all’ending non era quella. Qualcuno non insinui un falso ricordo da parte mia. Nessun falso ricordo, nessuna fusione tra due film. Di questo sono sicurissima… assai. Il mistero sul titolo permane. Castàlia bye

    2. avatar rosaM58 scrive:

      Faremo di tutto per risolverlo

      • avatar Castàlia scrive:

        Lo spero. Ne ho un altro in testa e ieri mi ero illusa di averlo trovato e invece… niente. Pensa! Sono gli unici film western che ho visto… non amo il genere. Per gli altri ne ho trovati tanti… anche impossibii e per me niente. E’ proprio vero che “ognuno è scarso nell’arte sua”, come dicono i miei amici napoletani. Ti ringrazio. heart Angela bye

    3. avatar rosaM58 scrive:

      Neanche io amo molto il genere ad essere sincera

    4. avatar Castàlia scrive:

      Non credo ci sarà soluzione. Castàlia cry

      • avatar Oliver scrive:

        Prima o poi lo prenderemo, certo che questo pistolero briccone è difficile da stanare e qui ci vorrebbe il Grinta, quello originale smile

        Oliver

    5. avatar Castàlia scrive:

      Non lo prenderemo! Il mio usignolo altro che canto! Ha fatto un concerto. E chi ha dormito! Forse era sul terrazzo nascosto tra le piante, data la pioggia che c’è stata. Sembrava un amante disperato… smile Come va la canzone Ulisse lei disse? Angela bye

    6. avatar Castàlia scrive:

      E allora la canzone mi piacerà. No, no, se vado a dormire prima, poi non dormo. Lo stesso accade se sono eccessivamemte stanca. No, ti dico il film:

      “Improvvisamente l’estate scorsa (Suddenly, Last Summer)”, 1958/1959
      https://www.memocinema.com/?p=57214
      httpv://www.youtube.com/watch?time_continue=69&v=ljqv7P1NChc

      La mia mamma da giovane aveva i tratti di Liz Taylor.

      Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Ricordo il titolo ma non la trama, forse non ho mai visto il film…
        Quando ero giovane Liz era ancora considerata una delle attrici più belle, a me piacque molto in “Il padre della sposa” e in “papa’ diventa nonno”
        Allora forse assomigli un po’ a Liz anche tu… ed io che pensavo a Joan!

        Oliver

    7. avatar Castàlia scrive:

      Non ho capito come è che il video è venuto in quel modo. Io avevo messo solo il link normale a youtube. E’ la terza volta che avviene la trasformazione in video. Mah! Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        A giudicar dal trailer si tratta di un film inquietante, preferisco la Hepburn in altri ruoli più rassicuranti, ad esempio in compagnia del mitico John Wayne in “Torna il Grinta” oppure assieme a Spencer Tracy smile

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Eh, sì! Spencer Tracy… bravo anche lui, ma non affascinante come Richard. Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            Aspetta…. c’e’ di meglio di Richard, il più affascinante di tutti, il numero 1: il grande ed insuperabile Errol Flynn, solo il nostro Amedeo poteva competere con lui!
            Errol il re dell’Avventura!

            Oliver

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *