Il pistolero cinico e ingrato

Premetto che ricordo una sola scena, che mi ha insegnato molto, e mi consentirebbe di riconoscere il film… se la rivedessi. Si tratta di un western sicuramente americano e a colori. Ero una bambina quando l’ho visto intorno al 1984 su uno dei canali della Rai. Sono due pistoleri; il buono dà la caccia al cattivo. Dopo varie peripezie, lo trova e lo affronta. … inizia la sparatoria, una raffica di spari da una parte e dall’altra; il buono ha la meglio, ferisce il nemico e con un pugno lo manda a terra. Arriva il momento in cui dovrebbe finirlo con uno colpo di pistola, siccome è buono getta la pistola a terra risparmiandogli la vita, gira le spalle e fa per allontanarsi… sebbene fossi piccola, ricordo che dissi a voce alta: mai voltare le spalle al nemico! In quello stesso istante il pistolero steso a terra, contorcendosi e allungando il braccio, afferra la pistola, spara e colpisce alle spalle, freddando chi lo aveva risparmiato. Non ho mai dimenticato quella scena, che associo con i dovuti distinguo ad una situazione presente nella canzone “La guerra di Piero” di Fabrizio de Andrè. Grazie. Castàlia

↑↑ Fai scoprire MemoCinema ai tuoi amici ↑↑

Questa voce è stata pubblicata in americano, anni 70, anni 80, Film dimenticato, film tv, western. Contrassegna il permalink.

RSS dei commenti a questa trama





  • Congratulazioni, la tua trama è su MemoCinema!

    Questo è l'indirizzo che devi controllare per leggere le risposte:

    Ogni giorno vengono aggiunte nuove trame e questo rende difficile ritrovare la propria.
    Non rischiare di perdere la tua trama, salva adesso l'indirizzo.

    Clicca qui e aggiungilo ai preferiti
    Chiudi

    144 risposte a Il pistolero cinico e ingrato

    1. avatar Oliver scrive:

      Probabilmente non è questo, ma ricordo un western dove il protagonista veniva “freddato” nel finale, “Il ritorno di Harry Collings” con Peter Fonda

      • avatar Castàlia scrive:

        Ho visto l’ending… non è questo. Non c’erano altri, tanto meno presenze femminili nel contesto. Solo loro due e basta… ed erano pure belli. Il film che mi hai segnalato somiglia al mio solo per i colori. Grazie per l’aiuto. Castàlia smile bye

        • avatar Oliver scrive:

          Di nulla, forse potrebbe essere un western crepuscolare… a questo filone la Rai dedicò un ciclo nei primi anni ’80, ricordo alcuni titoli: “Sfida nell’alta Sierra”, “Fango, sudore e polvere da sparo” e “La sparatoria”. Non ricordo i finali e probabilmente non si tratta di questi western, un po’ atipici ma interessanti

          • avatar Castàlia scrive:

            unknw Dovrei vedere la scena finale. Chissà se un giorno verrà fuori! Castàlia bye

            • avatar Castàlia scrive:

              Speravo in qualche contributo di altri utenti! Mi sa che dovrò rassegnarmi. Vale per sollevare la richiesta. Castàlia bye

              • avatar Castàlia scrive:

                Ieri per caso mi sono imbattutta in un film in cui ho trovato una scena uguale a quella che ricordavo. Identica nella fase iniziale… stavo per fare salti di gioia… purtroppo… arrivati all’ending non era quella. Qualcuno non insinui un falso ricordo da parte mia. Nessun falso ricordo, nessuna fusione tra due film. Di questo sono sicurissima… assai. Il mistero sul titolo permane. Castàlia bye

    2. avatar rosaM58 scrive:

      Faremo di tutto per risolverlo

      • avatar Castàlia scrive:

        Lo spero. Ne ho un altro in testa e ieri mi ero illusa di averlo trovato e invece… niente. Pensa! Sono gli unici film western che ho visto… non amo il genere. Per gli altri ne ho trovati tanti… anche impossibii e per me niente. E’ proprio vero che “ognuno è scarso nell’arte sua”, come dicono i miei amici napoletani. Ti ringrazio. heart Angela bye

    3. avatar rosaM58 scrive:

      Neanche io amo molto il genere ad essere sincera

    4. avatar Castàlia scrive:

      Non credo ci sarà soluzione. Castàlia cry

      • avatar Oliver scrive:

        Prima o poi lo prenderemo, certo che questo pistolero briccone è difficile da stanare e qui ci vorrebbe il Grinta, quello originale smile

        Oliver

    5. avatar Castàlia scrive:

      Non lo prenderemo! Il mio usignolo altro che canto! Ha fatto un concerto. E chi ha dormito! Forse era sul terrazzo nascosto tra le piante, data la pioggia che c’è stata. Sembrava un amante disperato… smile Come va la canzone Ulisse lei disse? Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Lo prenderemo, il manigoldo ha i giorni contati smile
        L’usignolo cantava in modo diverso dal solito?
        Sì, direi che Ulisse lei disse è quasi pronta smile

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Ha cantato con insistenza e per parecchio tempo, ricorrendo al variato, al vibrato e al ricamato. Era appostato in un luogo più vicino del solito. Una orchestra. Poi mi farai sapere della canzone quando sarà ultimata. Ho letto una frase dell’angelo di ferro, alias K.Hepburn. Ciao, Angela.

          • avatar Oliver scrive:

            Forse l’usignolo si stava esibendo per te smile
            E’ una canzone un po’ sciocca, ma credo che prima o poi proverò a farla…. te la farò sentire
            Ah non sapevo di questo soprannome della Hepburn!

            Oliver

    6. avatar Castàlia scrive:

      E’ probabile smile Ma io non ho dormito. Sarò tutta orecchi. Ho scoperto il soprannome nel pomeriggio. La frase di Katharine Hepburn:

      “Nella vita, se vivi seguendo le regole, ti perdi tutto il divertimento”. Ricordo di questa grande attrice un film e il ruolo raccapricciante. Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Sì ma non ti aspettare di sentire una canzone vera e propria, è solo così per divertirsi un po’… come in Pian della Tortilla smile
        Ah non l’avevo mai sentita questa citazione e non ricordo la Hepburn in ruoli raccapriccianti…
        ma si sta facendo tardi e tu non hai dormito, forse è meglio andare a nanna smile

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          E allora la canzone mi piacerà. No, no, se vado a dormire prima, poi non dormo. Lo stesso accade se sono eccessivamemte stanca. No, ti dico il film:

          “Improvvisamente l’estate scorsa (Suddenly, Last Summer)”, 1958/1959
          https://www.memocinema.com/?p=57214

          La mia mamma da giovane aveva i tratti di Liz Taylor.

          Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            Ricordo il titolo ma non la trama, forse non ho mai visto il film…
            Quando ero giovane Liz era ancora considerata una delle attrici più belle, a me piacque molto in “Il padre della sposa” e in “papa’ diventa nonno”
            Allora forse assomigli un po’ a Liz anche tu… ed io che pensavo a Joan!

            Oliver

            • avatar Castàlia scrive:

              Qualcosa della mamma e qualcosa del papà. A quindici anni somigliavo di più a mia madre, da cui ho ereditato l’incarnato chiaro, il particolare colore degli occhi e anche altro. Da mio padre la grafia bellissima e il colore dei capelli. Da una sorella di mio padre invece la bellezza delle mani. Come carattere sono figlia alle nonne… Ho ereditato da entrambe. Va bene, domani sarà una giornata campale veramente. Ci aggiorneremo. Buona notte. Angela bye

    7. avatar Castàlia scrive:

      Non ho capito come è che il video è venuto in quel modo. Io avevo messo solo il link normale a youtube. E’ la terza volta che avviene la trasformazione in video. Mah! Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        A giudicar dal trailer si tratta di un film inquietante, preferisco la Hepburn in altri ruoli più rassicuranti, ad esempio in compagnia del mitico John Wayne in “Torna il Grinta” oppure assieme a Spencer Tracy smile

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Eh, sì! Spencer Tracy… bravo anche lui, ma non affascinante come Richard. Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            Aspetta…. c’e’ di meglio di Richard, il più affascinante di tutti, il numero 1: il grande ed insuperabile Errol Flynn, solo il nostro Amedeo poteva competere con lui!
            Errol il re dell’Avventura!

            Oliver

    8. avatar Castàlia scrive:

      Beh! Amedeo per me è al vertice. Hai scritto

      non ti aspettare di sentire una canzone vera e propria, è solo così per divertirsi un po’… come in Pian della Tortilla

      Canzoni come “Pian della Tortilla”, che da quando l’ho scoperta la ascolto spesso.
      O scene simili a quelle di : “Totò, Peppino e i fuorilegge”, 1956
      Mi divertono tantissimo rofl
      Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Toto’ e Peppino in quel film sono fortissimi!!
        Sentendo la mia canzonetta bislacca potresti anche pensare: “ma come è messo questo grosso matto!”
        Ah tra le altre follie di Oliver Emelius c’e’ anche Innata Virtute (canzone dedicata a un conte)

        Oliver

    9. avatar Castàlia scrive:

      Su Innata Virtute domani. Non mi permetto di pensare…

      Hai scritto:

      E’ una canzone un po’ sciocca, ma credo che prima o poi proverò a farla…. te la farò sentire

      Come farai a farla sentire? La metterai su youtube? Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Forse, se il risultato sarà passabile…..

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Se la metti su youtube… allora sei bravo con la tecnologia… io no. E non mi interessa nemmeno imparare. Mi basta saper fare qualche email, soprattutto a Pionchan quando ho problemi con il sito. Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            Non sono bravo con la tecnologia, pensa che non ho nemmeno uno smartphone e non mi interessa, non so nemmeno come funzionano certi siti come facebook o simili… come fai tu utilizzo la posta elettronica per lavoro e non smile
            Ah… sono talmente tecnologico che utilizzo ancora una tv di vecchia generazione e becco solo un canale Rai1!

            Oliver

    10. avatar Castàlia scrive:

      Sto inviando commenti, ma non passano. Non ho capito che cosa non va. Ho già eliminato un link senza concludere. Riprovo. Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Io invece ho qualche problema con la linea che va e viene…
        forse hai scritto qualche parola tipo ar.mi o re.vol.ver?

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          No, per me sono tutti termini innocenti. Il commento era simpatico. Ne ho inviato altri, eliminando ora un termine ora un altro, ma non passano. Riguardava una considerazione su Innata Virtute. Mah! Passiamo ad altro. Angela bye

    11. avatar Castàlia scrive:

      Innata Virtute:

      Non conosco il testo con la tua paternità, ma non sarà che ti sei ispirato a “Il saggio del marchesino Eufemio” di Gioacchino Belli?
      Nella sostanza l’esame di un perfetto somaro d’alto ingegno perché d’alto lignaggio.

      https://www.filastrocche.it/contenuti/il-saggio-del-marchesino-eufemio/

      Angela bye

    12. avatar Castàlia scrive:

      Riprovo: ho eliminato 2/3 del commento

      Innata Virtute:

      Non conosco il testo con la tua paternità, ma non sarà che ti sei ispirato a “Il saggio del marchesino Eufemio” di Gioacchino Belli? Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        No è la prima volta che sento nominare il saggio del marchesino del Belli…

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Avevo messo il link con il testo, ma non è passato. Questa eliminazione riesco a capirla, ma c’erano altri termini che erano indigesti all’infame antispam e non ho capito il perchè. Comunque, rintraccia il testo … vale la pena conoscerlo. Angela bye

    13. avatar Castàlia scrive:

      Hai mai visto la diabolica invenzione, altro capolavoro di zeman?

      https://www.memocinema.com/?p=57376

      Hai scritto

      utilizzo ancora una tv di vecchia generazione e becco solo un canale Rai1!

      Complimenti alla TV, una vera signora. E’ Admiral? Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Ah vedo che lo conosci e molto bene smile
        Oh non è una tele d’epoca, ha solo 20 anni e vi ho adattato un decoder quando si è passati al digitale terrestre. Qualche tempo fa mi si ruppe il telecomando del decoder e così…
        Ho anche un Weber del ’57, ma non è funzionante da poco più di 50 anni smile

        Oliver

    14. avatar Castàlia scrive:

      Ho capito. La tv di mia nonna era Admiral. Per quello che ci propinano, posso pure stare senza. Qualche commento fa hai scritto
      Ah tra le altre follie…

      E quali sarebbero le altre?

      Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Giustissimo, ci propinano sempre le stesse cose…. se penso che nell’estate del ’72 su Rai 1 in prima serata ci fu una rassegna di pellicole di Buster Keaton…. eh bei tempi!
        Ehi Castàlia ma non ti sfugge proprio niente, sei meglio di Sherlock Holmes!
        E in effetti siamo un po’ come Holmes e il dott. Watson, tu come l’Holmes interpretato da Basil Rathbone ed io come il Watson interpretato da Nigel Bruce smile

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          yes In fondo… per la professione devo indagare, dedurre e stabilire cosa è meglio per gli altri. Beh! Ho smaltito in parte la stanchezza di ieri. A domani. Buona notte. Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            Una cosa l’ho capita, stai cercando di aiutarmi in qualche modo e non solo sulla strada dei ricordi… be’ grazie smile

            Buona notte hi
            Oliver Emelius

            • avatar Castàlia scrive:

              Dare un suggerimento costa poco, specie se percepisco che il mio interlocutore non rientra tra i “bruti dalla testa piatta” e se avverto, quindi, che il suo atteggiamento è suscettibile di riflessione su quel suggerimento… anche se si è definito capoccione… Angela bye

    15. avatar Castàlia scrive:

      chissà se John ha ultimato la sua composizione

      Dovremmo chiederlo sempre a lui. Io forse con lui sono stata un pò drastica… Angela bye

    16. avatar Oliver scrive:

      Drastica? Non ricordo tutta la conversazione e forse qualche passaggio mi è sfuggito…

      Oliver

      • avatar Castàlia scrive:

        Forse…

        Qualche commento fa hai scritto:

        Ah tra le altre follie di Oliver Emelius c’e’ anche…

        Ripeto la domanda che ti sarà sfuggita:

        E quali sarebbero le altre follie? E qui viene il bello…

        Angela bye

        • avatar Oliver scrive:

          Be’ ti ho parlato delle canzonette scombiccherate, del fatto di ricevere un solo canale televisivo… già queste non sono piccole follie?

          Oliver

          • avatar Castàlia scrive:

            E le grandi? Quali sono state? Un sacerdote direbbe: “Confessa, figliolo”. Angela rofl

            • avatar Oliver scrive:

              Non aver seguito i buoni consigli…

              Oliver

              • avatar Castàlia scrive:

                Ahi! Questa è la prima parte. La seconda parte quando vorrai e se vorrai. E ora: o l’autore ha precorso i tempi o le cose non sono mai cambiate…

                Il saggio del marchesino Eufemio

                A dì trenta settembre il marchesino,
                D’alto ingegno perchè d’alto lignaggio,
                Diè nel castello avito il suo gran saggio
                Di toscan, di francese e di latino.

                Ritto all’ombra feudal d’un baldacchino,
                Con ferma voce e signoril coraggio.
                Senza libri provò che paggio e maggio
                Scrivonsi con due g come cugino.

                Quinci, passando al gallico idioma,
                Fe’ noto che jambon vuol dir prosciutto,
                E Rome è una città simile a Roma.

                E finalmente il marchesino Eufemio
                Latinizzando esercito distrutto
                Disse exercitus lardi, ed ebbe il premio.

                Giuseppe Gioachino Belli
                22 luglio 1845
                Da “Poesie inedite” di Giuseppe Gioachino Belli

                Non c’è che dire! Un asino integrale… Angela bye

                • avatar Oliver scrive:

                  E’ veramente forte laugh
                  mi immagino il marchesino mentre si esibisce con tanto di vistoso cravattino smile

                  Ahi! Questa è la prima parte. La seconda parte quando vorrai e se vorrai

                  Trattasi di una Odissesa sconclusionata…

                  Ehi si è fatto tardi e domani sono di nuovo a pesca smile

                  Buona notte hi

                  Oliver Emelius

    17. avatar Castàlia scrive:

      Be’ ti ho parlato delle canzonette scombiccherate, del fatto di ricevere un solo canale televisivo… già queste non sono piccole follie?

      Secondo me non sono piccole follie…Non sono proprio follie. La follia per me in primo luogo consiste nel danneggiare la propria salute con alimentazione errata o altro, nell’abbrutirsi e rovinare la propria esistenza per il gioco in qualsiasi forma, per una donna o se si è donna per un uomo, per le cattive compagnie, per eccesso di velocità quando si è alla guida… per azioni illegali, per tutto ciò che può essere estremo… Queste sì che sono follie! Una cosa è essere geneticamente stolto, ottuso, altra cosa è volerlo fare senza considerare le conseguenze. Il resto, se non danneggia se stessi o terzi, può essere accettabile e ognuno in casa sua, se non disturba gli altri, vive come gli aggrada, specie se paga le bollette di tasca propria: tutti gli altri sono esentati da inopportune osservazioni. Non è obbligatorio uniformarsi alla massa e fare quello che fanno gli altri. Quando mai i geni si sono omologati? Ti rimando a questa lettura agevole e illuminante.

      https://www.riflessioni.it/forum/filosofia/8206-lomologato.html

      Angela bye

    18. avatar Oliver scrive:

      Quanto di vero c’e’ nelle parole scritte da quel Braveheart nell’ormai lontano 2006, e anche nelle tue

      per una donna o se si è donna per un uomo

      su questo punto non sono del tutto d’accordo a meno che non si tratti di un “angelo azzurro” maschile o femminile….

      Oliver

    19. avatar Castàlia scrive:

      Rovinarsi per una donna o per un uomo… non vale la pena. Bisogna ragionare con la testa. Proprio di recente mi hanno raccontato di una situazione che mi ha rattristato. E confermo… non vale la pena. Se è un angelo maschile o femminile non permetterà che l’altro/a si rovini. Se lo permette allora è un angelo diabolico. Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Mi fai pensare ad un film da te citato qualche tempo fa “Gli occhi che non sorrisero”, ma ci sono anche situazioni sentimentali che agli occhi dei più sembrano follie…. come perseguire un ideale e farlo per anni con la costanza di Ulisse o di Penelope

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Sì, ho capito! E’ inutile ostinarsi in certe situazioni, quando non ci può essere un risultato positivo. Ad un certo punto devono prevalere l’autostima, diciamo l’orgoglio, l’istinto di sopravvivenza anche se può essere difficile. Ho visto persone rovinarsi economicamente, abbrutirsi veramente e per che cosa poi? La situazione, qualunque essa sia, deve dare serenità altrimenti è meglio uscirne perchè non è la situazione giusta per la propria igiene mentale. Quello che ho visto di recente è una conferma al mio modo di pensare. Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            Ho visto persone rovinarsi economicamente

            A questo ci pensano già le banche smile
            Certo se seguire una passione o un ideale comporta un abbrutimento allora concordo… ma può essere qualcosa di bello anche se forse è solo un sogno lungo quanto l’Odissea, ma è sabato ed io ti sto annoiando sono il solito pasticcione…

            • avatar Castàlia scrive:

              Sulle banche siamo d’accordo. Mi viene in mente un film “The bank — Il nemico pubblico n. 1″, 2001

              Ti metto un link

              https://www.memocinema.com/?p=62060

              ma è sabato ed io ti sto annoiando sono il solito pasticcione…

              non mi annoio e non ti considero pasticcione. E’ sabato… e con questo? Devi affrontare una serata goliardica? Quanto ai sogni… lo scrivo per la terza volta nel sito: sono una filosofa con la testa fra le nuvole, ma i piedi sulla terra. A sognare troppo, si perde di vista la realtà. Succede come a quella persona che ha organizzato il pranzo filosofico. rofl

              Angela bye

              • avatar Oliver scrive:

                Ah devo vederlo questo the bank! Sai che mi sono simpatici pure Bonnie and Clyde, be’ quelli del vecchio film con Warren Beatty ed anche il bandito Pretty Boy Floyd smile

                E’ sabato… e con questo? Devi affrontare una serata goliardica?

                Oh no, per me quel tempo è passato, a parte qualche rara serata coi vecchi compagni di scuola e poco altro…

                Oliver

                • avatar Castàlia scrive:

                  a parte qualche rara serata coi vecchi compagni di scuola e poco altro…

                  E sempre serate goliardiche sono! smile Immagino… Stento a raggiungere il sito. Al mare sono stata mercoledì. Domattina dai genitori. A domani, ti dirò del pranzo filosofico. Buona notte. Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Mi riferivo ad un particolare angelo azzurro, quello interpretato dalla Dietrich

    20. avatar Castàlia scrive:

      Il pranzo filosofico? Ok son curioso

      E’ un ricordo che fa parte della mia terza infanzia (8 anni)…

      Angela bye

    21. avatar Castàlia scrive:

      smile Naturalmente non mi interessavo di filosofia, ma ero una bambina sveglia e ricettiva. Certo che mi va di raccontare!…

      Eravamo in paese dalla nonna paterna. Potevano essere le dieci, quando la seconda sorella di mio padre venne chiamata da una vicina/comare, non ricordo per quale motivo. Mia zia mi condusse con sé. In casa trovammo anche il figlio, uno studente universitario, che cominciò a esibirsi e sproloquiare: “Mamma oggi si fa il pranzo filosofico”. Rispose la mamma: “Come sarebbe il pranzo filosofico?” E il figlio: “Pensa a una bella tavola imbandita, immagina nei piatti le pietanze che vuoi, tutto quello che non hai mai mangiato e che vorresti assaggiare. Mamma sogna nei piatti tutte le delizie”. Questa tiritera durò parecchio tempo. La mamma affascinata dal figlio affabulatore, non si era accorta che il tempo era trascorso velocemente e che la cucina era rimasta inattiva. Resasi conto, disse al figlio: “E adesso cosa mangiamo a pranzo?” “ Mamma, rispose il Solone, quello era il pranzo filosofico, adesso tu vai a preparare quello reale”. La poveretta a sentire le sirene aveva perso solo tempo… ma non aveva migliorato la sua condizione di donna di casa. Alla fine rientrò nel suo ruolo e mandò il figlio a farsi benedire. Conclusione: Il giovane saputello, che quel giorno voleva strabiliare, con il tempo è rimasto suonato: studiava matematica a Torino e con la sua filosofia di vita non si è mai laureato e ha realizzato poco per se stesso. Sicuramente sognare non costa niente ma cum grano salis, perché altro è l’ideale cui si aspira altro il reale in cui si vive. Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Ah… è un racconto divertente smile Quel giovanotto un po’ stravagante in fondo mi è simpatico, hai più avuto sue notizie?

        Oliver

    22. avatar Castàlia scrive:

      Sono rimasta a notizie di anni fa. Non ho motivo di ritornare in quei luoghi. Gli unici parenti rimasti si trovano in Lombardia. So che si era sposato con una ragazza di Torino e che si era messo a lavorare, deludendo le aspettative dei genitori che avevano investito su di lui in termini economici e soprattutto di affetto… tenuto conto che la prima figlia di 27 anni era venuta a mancare per leucemia… Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Capisco, ma può darsi che quel giovanotto sia riuscito comunque a costruire qualcosa di buono, certo che se ha continuato con i pranzi filosofici… smile

        Sicuramente sognare non costa niente ma cum grano salis, perché altro è l’ideale cui si aspira altro il reale

        Se stiamo facendo un lungo viaggio in ferrovia e la stazione di arrivo è ancora lontana, allora forse sognare ci può aiutare a sopportare il viaggio…

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Non ti so dire che cosa ha combinato.

          Quel giovanotto un po’ stravagante in fondo mi è simpatico

          Ti sta simpatico come ti sta simpatico Ulisse. Invece a me…

          Il sito va e viene. Succede anche a te?
          Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            Mi sembra che il sito sia leggermente legnoso questa sera..
            ma dai Castàlia che Ulisse è simpatico pure a te smile

            Oliver

            • avatar Castàlia scrive:

              E va bene, mi sta simpatico. Ma mi sta più simpatico Tersite perchè è l’unico capace di contrastarlo, è la coscienza critica. Però Ulisse… la metis… il nostos… Come va la tua composizione musicale? Oliver sai cucinare? Angela bye

              • avatar Oliver scrive:

                Come al solito sei in gambasmile
                Nei prossimi giorni proverò a inciderla (che parola grossa questa!) inizio da un paio di strofe che ho più o meno fissato e poi via a ruota libera laugh
                Sì cucino qualche volta, cose semplici, spartane e tu? la mia ricetta preferita i classici spaghetti aglio olio e peperoncino…con un bel quartino smile

                Oliver

                • avatar Castàlia scrive:

                  Certo che cucino! Bravissima nel preparare cannelloni ripieni, il resto diventa facile. Spaghetti aglio olio e peperoncino mi piacciono da morire, li mangio spesso. Per il peperoncino ho ereditato da mio padre che aggiungeva pure il mezzo… Mia madre toglieva il peperoncino e il mezzo ( a buon intenditor) Angela bye

    23. avatar Castàlia scrive:

      Tra la caccia e la pesca, anche se l’ esito è comunque letale, preferisco la pesca. Angela bye

      • avatar Oliver scrive:

        Eh sì i tempi della caccia grossa alla Hemingway ormai sono finiti, però che bei racconti vero? Un pesce mi è sfuggito e domani dovrò di nuovo gettare la lenza come il vecchio Santiago smile

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          Guarda che i pesci sono molto intelligenti… ma devono stare attenti, altrimenti fanno la fine del marlin. Angela bye

          • avatar Oliver scrive:

            E’ vero, ma questa volta non posso tornare a mani vuote e un bel marlin o magari un tonno lo devo stanare smile
            Ah… una cosa, ti ricordi quella richiesta che avevo fatto su un telefilm ambientato nella preistoria? Girovagando per il sito ho letto qualcosa su una vecchia serie intitolata i Monti di vetro o le montagne di cristallo che potrebbe essere, ma non ne sono sicuro, quella che stavo cercando

            Oliver

            • avatar Castàlia scrive:

              Mi ricordo. Vedi se può aiutarti quello che dicono in

              https://www.memocinema.com/?p=84733&cpage=1

              Angela bye

              • avatar Oliver scrive:

                Grazie! Sì è senz’altro questo, tra i commenti c’e’ un link ad un archivio on-line del radiocorriere tv, se ne parla con tanto di fotografia in un numero del 1972. Ricordo il ragazzo con tanto di grossa pelliccia…
                qui si parla di leggende dei Fanes, mentre io ricordavo qualche accenno agli antichi Camuni. Nell’articoletto è scritto che la serie fu girata a colori, ma ovviamente noi ragazzi del tempo che fu la potemmo vedere solo in b/n. E’ impensabile purtroppo che il telefilm in questione così come tante chicche del passato venga riproposto in tv ed altamente improbabile che esca in dvd

                • avatar Castàlia scrive:

                  E io che volevo fare delle osservazioni su tre film! Sai che facciamo? Domani ci trasferiamo per un pò in

                  https://www.memocinema.com/?p=101177#comments e sistemeremo quella pagina dove riporterai quello cui sei pervenuto. bravo Hai sviato con i Camuni. Magari metteremo anche il link alla Leggenda dei Fanes. Insomma si vedrà. Morfeo si sta avvicinando. A domani. Buona notte. Angela bye

                  • avatar Oliver scrive:

                    E io che volevo fare delle osservazioni su tre film!

                    Potresti citarli prossimamente, sarebbe interessante smile Sì ero proprio convinto che nel telefilm si accennasse ai Camuni….

                    Buona notte hi

                    Oliver

    24. avatar Castàlia scrive:

      Hai scritto in https://www.memocinema.com/?p=101341&cpage=1#comment-112117
      Un tempo anch’io ero ordinato, ma poi le cose sono andate come sono andate,
      ed io sono diventato allergico a parenti e compagnia…
      Avere la compagnia giusta può essere positivo ma questa è rara a trovarsi

      Penso che certe esperienze abbiano toccato un po’ tutti. Mia sorella è stata più

      toccata perché è testa dura, non ascolta e non si confronta. Ho impiegato sette anni per farle capire che una amica non era sincera, ma falsa e manipolatrice. Dopo questo lungo periodo, in cui mia sorella mi ha sempre contrastato, ha avuto le prove che avevo ragione. Mi è venuto spontaneo dire: “Te l’avevo detto, fin da subito! Tu come al solito dai le attenuanti e va a finire che ti fregano in termini di denaro , tempo e sentimenti. Cambia strategia nei rapporti con gli altri, perché non è la prima volta che finisce in questo modo. Quando impari? Ti sta bene!” Io ho un sensore naturale e mi accorgo subito come gira, perciò è impossibile che la persona me la faccia la seconda volta: arriva a 1 e mezzo … e neppure.

      Ed anche
      Cerca comunque di rilassarti e di riposare un po’

      Fin da ragazza non ho mai capito che vuol dire rilassarsi.

      Castì bye

      • avatar Oliver scrive:

        Eh su un argomento come questo ci sarebbe tanto da dire, tanto da scrivere
        ed io non saprei da dove cominciare. Forse bisognerebbe dare ascolto a quel “campanello d’allarme” che a volte in prossimità di certe situazioni si fa sentire seppur in maniera quasi impercettibile….

        Fin da ragazza non ho mai capito che vuol dire rilassarsi.

        Davvero? neanche quando sei in vacanza ed ascolti un bel disco oppure leggi un libro?
        Ehi qui sembra che stia arrivando una tempesta, speriamo che porti un po’ di frescura

        • avatar Castàlia scrive:

          Verissimo, proprio non so cosa significa rilassarsi. Sono così elettrica, come mia madre diceva, che spesso nel dare la mano prendo e faccio prendere la scossa. Non scherzo. Qua fa un caldo da morire. Castì bye

          • avatar Oliver scrive:

            Ti credo e mi fai pensare ad una sequenza de “Il Gigante”
            dove Dennis Hopper dando la mano ad una ragazza prendeva la scossa smile
            Qui ha iniziato a piovere…
            Da ragazzo ero più elettrico anch’io e tutto sommato era un buon segno, significava che ero più reattivo di fronte alle varie situazioni. Adesso sono assai più simile a quel personaggio de “I Miserabili” che assieme ad altri studenti si trova all’osteria Corinto durante un moto rivoluzionario.
            Succede un quarantotto, ma il personaggio continua ad essere stordito dall’assenzio fintanto che la rivolta viene sedata, poi si sveglia, si alza e dice: “Viva la rivoluzione!”

            Oliver

    25. avatar Castàlia scrive:

      Io non vorrei essere così elettrica, intanto ognuno è come è. D’altra parte già al momento della nascita, senza parlare ovviamente, ho fatto capire come ero impostata. Patti chiari, anzi chiarissimi. Castì bye

    26. avatar Oliver scrive:

      Patti chiari, anzi chiarissimi?

      Oliver

    27. avatar Castàlia scrive:

      Esatto! Ho fatto capire che ero sveglia, molto sveglia, un peperino e una lottatrice nata. Pensa… ho impiegato solo dieci minuti per nascere, ho camminato a 9 mesi e ho dimostrato di essere un’ osservatrice… perchè la prima cosa che ho fatto, appena messo piede a terra, è stata dirigermi verso una credenza dove la mamma aveva messo le polpette che aveva preparato, ne ho preso una e l’ho gustata. E potrei raccontare altro. Castì bye

    28. avatar Oliver scrive:

      perchè la prima cosa che ho fatto, appena messo piede a terra, è stata dirigermi verso una credenza dove la mamma aveva messo le polpette che aveva preparato, ne ho preso una e l’ho gustata

      Ah ah ah! Forte smile

      Eri un peperino, ma anche una buona ragazzetta suppongo…

      Oliver

    29. avatar Castàlia scrive:

      Il fatto delle polpette è vero. Mamma lo raccontava sempre. Ero e sono una brava ragazza, sempre stata più matura rispetto alla mia età. Se ero in gruppo, venivo definita la saggia del gruppo. Non dimenticare che sono un segno di terra, quindi solido. Alle scuole elementari però c’era una cosa che non mi piaceva fare, perchè ero vagabonda. Castì bye

    30. avatar Oliver scrive:

      Alle scuole elementari per c’era una cosa che non mi piaceva fare, perchè ero vagabonda.

      Ginnastica?

      Non dimenticare che sono un segno di terra, quindi solido.

      Una cosa che non riesco a capire è come una persona con una forte preparazione scientifica possa credere all’Astrologia… me lo chiedevo anche a proposito di un’altra persona che conobbi in Autunno.

      Oliver Astrolabius

    31. avatar Castàlia scrive:

      Alle scuole elementari però c’era una cosa che non mi piaceva fare, perchè ero vagabonda.

      Mi piaceva scrivere, ma non leggere. E nemmeno la ginnastica. Mi piaceva disegnare.

      Una cosa che non riesco a capire è come una persona con una forte preparazione scientifica

      I miei studi non hanno un percorso scientifico. Non sei obbligato a credere all’Astrologia. Eppure… eppure… Castì bye

    32. avatar Oliver scrive:

      Eppure… eppure…

      Eppure?

      Vedi c’era un ragazzo che abitava qui vicino, nato il mio stesso giorno, eppure non avresti potuto immaginare due persone più diverse…. gli astrologi a questo riguardo che dicono? Dipende dall’ascendente, ecco l'”Ascendente” è il grande alibi dell’Astrologia di oggidì

      Oliver Astrolabius

    33. avatar Castàlia scrive:

      L’ Ascendente, La Casa, L’ Ora Siderale, se il segno è cardinale, fisso o mobile e…. altro ancora. Riprendiamo domani. Non fare scemenze con birrette e docce fredde. Buona notte. Castì bye

    34. avatar Oliver scrive:

      L’ Ascendente, La Casa, L’ Ora Siderale, se il segno è cardinale, fisso o mobile e…

      Però… mi piacerebbe tornare su questo argomento se vorrai

      Grazie per i consigli smile

      Buona notte hi
      Oliver

    35. avatar Castàlia scrive:

      C’entra anche l’ora della nascita sulla terra. Castì bye

      • avatar Oliver scrive:

        Suppongo che per gli astrologi anche l’anno abbia la sua importanza,
        be’ le varianti che si possono introdurre devono essere talmente tante che alla fine è possibile azzeccare qualche previsione.
        Devo ammettere che sono più propenso a dar credito alle teorie “astrali” del faentino Bendandi che non all’Astrologia…

        Oliver

        • avatar Castàlia scrive:

          faentino Bendandi che cosa dice? Non sono documentata.

          E’ caduta all’improvviso la connessione. Castì bye

          • avatar Oliver scrive:

            Secondo Bendandi certi allineamenti e congiunzioni planetarie esercitano un’influenza sui fenomeni sismici.
            Bendandi fu sempre contestato dalla scienza ufficiale.

            Oliver

            • avatar Castàlia scrive:

              Anche Galilei venne contestato e pure altri in altri settori, magari in medicina. E’ un classico. Castì bye

              • avatar Oliver scrive:

                Eh sì, ed ora sappiamo che alcuni di loro erano nel giusto, chissà forse anche le teorie del Bendandi non erano così strampalate.
                Strampalate e prive di fondamento sono invece alcune teorie che circolano oggi grazie anche alla rete, quella della terra piatta ad esempio, oppure le varie teorie cospirazionistiche, c’e’ l’imbarazzo della scelta smile molto spesso queste bufale hanno un’origine ben precisa

                Oliver

    36. avatar Castàlia scrive:

      quella della terra piatta non sai quante risate! Se proprio lo vuoi sapere… per me è sicuramente piatta la testa di chi l’ha messa in giro e ancora più piatta la testa di tutti quelli che ci credono. Quanto al

      Grazie per i consigli io forse mi impiccio per coscienza, ma penso che certe imprudenze non si fanno manco a 20 anni. Io dico sempre che i guai non solo vengono da soli, ma pure accompagnati. E se poi… ce li andiamo a cercare… Diceva un mio zio: “Ognuno se la vede da egli”. La frase era strampalata come grammatica, ma era fatto di proposito per farcela ricordare. Castì bye

    37. avatar Oliver scrive:

      Eh sì è una buffa teoria, eppure c’e’ chi la sostiene con convinzione… mah
      più intrigante è la teoria della Terra cava con le sue numerose varianti

      “Ognuno se la vede da egli” bellissimo! Questo tuo zio lo immagino come un personaggio austero, ma anche dotato di un buon senso dell’umorismo

      Oliver

      • avatar Castàlia scrive:

        Non sei poi tanto in errore, più che austero era autorevole; ma ne parliamo domani. La terra piatta e quello che ho scritto, mi hanno fatto ricordare John Doe e la sua frase “bruti dalla testa piatta”, che abbiamo già riportato in qualche commento sopra. Va bene, riprendiamo domani e… niente scemenze. Buona notte. Castì bye

    38. avatar Oliver scrive:

      Ricordo quella frase, quanto a certi argomenti John era ancora più scettico di me..

      Buona notte hi
      Oliver

      • avatar Castàlia scrive:

        Eh, sì! Se non più scettico di te … almeno quanto te. Però, tranquillo… per certe cose sono più scettica di voi due messi insieme. yes Castì bye

        • avatar Oliver scrive:

          La cosa strana fu che entrambi abbiamo vissuto un’esperienza analoga di cui scrivemmo e che ricorderai sicuramente.
          Tengo però a precisare ancora una volta che non sono John

          Oliver

    39. avatar Castàlia scrive:

      Sì, ricordo benissimo quello che avete scritto. Pleonastico il precisare: non sei lui, l’avevi detto…stop. Lo zio di cui sopra, primo fratello di mia madre, era il marito di quella donna impossibile che ha determinato la terza guerra mondiale per via di quel film con le due attrici, una bionda e l’altra bruna con l’abito verde smeraldo, che mi piaceva tanto. Ricordi? Castì bye

      • avatar Oliver scrive:

        Sì e non ti ho mai scritto dell’altro avvistamento che mi lasciò di stucco (e non era un barbatrucco!)
        Ah… ricordo la scenetta che mi raccontasti ed ora nei panni di Oliver Astrolabius mi permetto di descrivere tuo zio:
        un signore abbastanza alto, dal portamento militare,
        capelli corti tagliati a spazzola, baffi alla Maigret,
        modi da gentiluomo, probabilmente appassionato di storia.
        Ha senz’altro servito nell’esercito e forse in cavalleria.

        Oliver Astrolabius

    40. avatar Castàlia scrive:

      Faccio prima a descrivere mio zio dicendoti che somigliava a Rossano Brazzi, non aveva i baffi, era elegante nel portamento ma non era un militare. Aveva fatto il militare, questo sì, era molto intelligente e aveva la passione per i motori e la meccanica: un ingegnere meccanico mancato. Corteggiatissimo dalle donne, non si risparmiava ma… per i miei gusti aveva una pecca: non aveva saputo impostare la moglie su certe cose. Castì bye

    41. avatar Oliver scrive:

      Urca Rossano Brazzi…. sai quella battuta mi aveva fatto pensare a certe rare battute del mio vecchio, così ho immaginato che tuo zio gli somigliasse

      Oliver Astrolabius

    42. avatar Castàlia scrive:

      Anche Salvatore https://www.memocinema.com/?p=45724&cpage=1#comment-112192

      dalla Sicilia mi ha scritto che fa caldo; non mi sono sbagliata nel rispondergli che secondo me è caldo in tutta Italia. Ti dirò… non amo uscire la sera, così come non mi piace guidare di notte o andare al ristorante. E poi dove è questo fresco? La mia città non è più tranquilla come prima. Meglio starsene in casa. Castì bye

    43. avatar Oliver scrive:

      Eh sì, fa proprio caldo dappertutto… forse la cosa migliore è proprio starsene tranquilli magari guardando qualche bel film, a proposito avevo pensato di compilare una lista di film da recuperare, si tratta di alcune pellicole che non vengono mai trasmesse e difficili da reperire anche su youtube o in dvd

      Oliver

      • avatar Castàlia scrive:

        Giusto per… non appartengo alle falene che fanno vita notturna. Le farfalle hanno attività diurna, alla luce del sole. Ottima idea recuperare film che non si trovano. Ma… se non si trovano come si fa a reperirli. Castì bye

    44. avatar Oliver scrive:

      La vita notturna di cui ho nostalgia non è quella delle feste, dei brindisi abbondanti e delle canzonette e così via, bensì quella passata in certe notti gelide sotto le stelle…
      Sui film irreperibili eccone uno:
      “Tutto può accadere” con Jose’ Ferrer, chissà forse in edizione originale il dvd si trova, ma poterlo rivedere col bel doppiaggio italiano del tempo che fu è un’altra cosa
      Ed eccone un altro:
      “Il capitano di Kopenic”

      Oliver

      • avatar Oliver scrive:

        Urca… l’hai beccato subito! Non conoscevo il titolo originale, ma vedo che il titolo italiano ne è la traduzione fedele smile
        Grazie Cast!

    45. avatar Castàlia scrive:

      Link per “Il capitano di Koepenick (Der Hauptmann von Köpenick)”

      https://it.wikipedia.org/wiki/Il_capitano_di_Koepenick_(film_1956)

      Almeno lo puoi vedere

      Più che le notti gelide… forse c’è il rimpianto degli anni giovanili e di tutto un complesso. Castì bye

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *